A pochi giorni dal Google I/O continuano a filtrare nuove informazioni su quella che dovrebbe essere la nuova distribuzione di Android denominata per adesso release “L”. Di Android “L” abbiamo parlato anche durante la giornata di ieri, quando erano emersi dei commit molto interessanti che ci hanno fatto capire che questa nuova versione del sistema operativo mobile di Google dovrebbe supportare nativamente l’architettura a 64-bit.

Stando però a delle immagini di cui sarebbe venuto in possesso l’utente Doopl di Reddit, è possibile dare un’occhiata a degli screenshot riconducibili forse proprio alla nuova versione di Android. Gli screenshot hanno risoluzione 1280 x 768 pixel, stessa risoluzione del display del Nexus 4, per cui possiamo immaginare che Google stia testando Android “L” anche sul suo smartphone Nexus di quasi 2 anni fa – ma per ora non se ne ha l’assoluta certezza.

Dagli screenshot si è potuto notare un design molto diverso per quanto riguarda la schermata di conferma dell’accesso con l’account Google, ed i pulsanti sembrano essere molto in stile Chrome. La nuova grafica di questa schermata di accesso ci fa subito pensare a Quantum Paper, il nuovo framework di Android che dovrebbe appunto debuttare con la release “L” del sistema operativo.


Oltre a questo, si notano altri due particolari: una “L” in alto a sinistra nei due screenshot e l’icona di un campanello silenziato. Per quanto riguarda la prima, possiamo immaginare che sia la classica icona di stato mostrata quando un dispositivo è connesso al PC tramite USB con Debug attivo, mentre la seconda sarebbe indicativa di una nuova funzione di sistema: la possibilità di poter silenziare (in parte o totalmente) le notifiche. Queste, sempre secondo la fonte che ha fornito gli screenshot, in Android “L” dovrebbero poter essere mostrate anche con visualizzazione heads-up, come avviene su CyangoenMod, ma più in stile schede di Google Now. La nuova funzione di silenziamento delle notifiche dovrebbe quindi abbracciare questa nuova interfaccia.

Al momento queste sono le uniche informazioni che si hanno a riguardo ma contiamo di venir presto in possesso di ulteriori dettagli soprattutto in virtù del fatto che domani comincerà il Google I/O 2014, evento al quale probabilmente non sarà annunciata questa nuova versione di Android ma che dal quale potrebbero emergere dei particolari interessanti su Android “L”.

Via