Huami presenta Amazfit Verge, il nuovo smartwatch con NFC e buona autonomia

Huami presenta Amazfit Verge, il nuovo smartwatch con NFC e buona autonomia
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/09\/amazfit-verge-1-460x345.png","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/09\/amazfit-verge-1-635x477.png","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/09\/amazfit-verge-1.png","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/09\/amazfit-verge-1.png","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/09\/amazfit-verge-1.png"}, "title": "Huami presenta Amazfit Verge, il nuovo smartwatch con NFC e buona autonomia" }

Nei giorni scorsi Huami, l’azienda cinese che produce le Mi band di Xiaomi e la linea di indossabili Amazfit, aveva anticipato la presentazione di un nuovo prodotto, lasciando intendere che si trattasse di un nuovo smartwatch. Con qualche ora di anticipo rispetto al previsto è stato annunciato Amazfit Verge, un nuovo smartwatch dal prezzo competitivo e dalle caratteristiche tecniche molto interessanti.

Huami ripropone per Amazfit Verge il tradizionale design circolare, con schermo da 1,3 pollici, realizzato interamente in plastica e con un cinturino in silicone.  Lo schermo, di tipo AMOLED, ha una risoluzione di 360 x 360 pixel ed è protetto da un vetro Gorilla Glass 3, con trattamento oleofobico per ridurre le impronte digitali.

All’interno troviamo un processore dual core a 1,2 GHz, con 512 MB di RAM e 4 GB di memoria interna, un ricevitore GPS + GLONASS, WiFi e Bluetooth 4.0 LE. Ritroviamo il supporto a 11 modalità sportive, un sensore geomagnetico e un sensore sulla pressione dell’aria.

Il punto di forza di Amazfit Verge è però la funzione di monitoraggio cardiaca, con un nuovo sensore che promette una precisione del 98% e un consumo inferiore dell’80% rispetto al modello precedente. Lo smartwatch è inoltre in grado di riconoscere e segnalare all’utente eventuali anomalie nel battito cardiaco.

Tra le novità segnaliamo anche il supporto alla tecnologia NFC, con il supporto agli autobus in oltre 165 città cinesi, che permettono di coprire oltre 20.000 tratte pubbliche. Dal mese di novembre sarà possibile effettuare pagamenti con AliPay e UnionPay.

Resta  la certificazione IP68, anche se non è un dispositivo adatto al nuoto, ma il nuovo dispositivo non vuole andare a sostituire lo Stratos, che rimane il modello di punta, quanto proporsi come un orologio più smart e meno sport, quindi un successore di Amazfit Pace con più funzioni intelligenti. Lo smartwatch permetterà  finalmente di rispondere alle chiamate, vista la presenza di uno speaker e di un microfono, e grazie all’assistente vocale di Huami consentirà di controllare i dispositivi per la casa intelligente prodotti da Xiaomi.

Huami promette per Amazfit Verge un’autonomia di 5 giorni con utilizzo normale, anche se l’uso del GPS e delle notifiche dovrebbe incidere sull’autonomia. Lo smartwatch è già in vendita su JingDong e TMall nella colorazione Sky Gray a 799 yuan, circa 100 euro al cambio attuale e dovrebbe essere presto disponibile presso i principali importatori cinesi.

Sarà il primo prodotto Amazfit a sbarcare ufficialmente, ovviamente nella versione globale, anche in Italia dove il brand sta per sbarcare ufficialmente?

 

Fonte: Amazfit
Condividimi!