Forse la mania di rendere tutto quanto “smart” sta raggiungendo l’esagerazione, ma di certo non fa male riuscire a tenere meglio traccia di ciò che si fa o di come si sta. Proprio per questo la bilancia iHealth HS3, la cui peculiarità è la connessione via Bluetooth ai nostri smartphone e tablet, risulta particolarmente interessante: poter tenere traccia dei cambiamenti del proprio peso e del proprio indice di massa corporea con precisione è indubbiamente una possibilità allettante per chi deve tenere costantemente sotto controllo il proprio peso.

Un buon hardware è però frenato da un software non del tutto all’altezza. Ne parleremo più avanti nella nostra recensione della iHealth HS3.

Hardware e design

La bilancia iHealth HS3 ha un design minimale e molto elegante. Superiormente è posizionato un piatto di vetro di colore azzurro-grigio, mentre sotto sono posizionati due parallelepipedi in plastica che contengono tutta l’ “intelligenza” della bilancia collegati da delle aste metalliche. Nella parte alta è presente il display che permette di vedere la misurazione del peso anche se non si è connessi al proprio smartphone o tablet.

iHealth-HS3-2

In generale è una normale bilancia, con un design minimale e piacevole senza alcuna funzione in più accessibile senza smartphone o tablet.

L’alimentazione proviene da quattro pile ministilo (AAA) che dovrebbero garantire mesi e mesi di standby – ovviamente non ho potuto testare l’effettiva durata delle batterie, ma credo si possa andare sulla fiducia. Di fianco all’alloggiamento delle batterie, sotto al coperchio che è necessario rimuovere per accedervi, è anche presente un interruttore a tre posizioni che permette di passare da una unità di misura all’altra (libbre, chilogrammi e sassi).

iHealth-HS3-6

La sensibilità è molto buona ed è possibile fare misurazioni anche per pesi molto bassi: ad esempio, il mio gatto è salito sulla bilancia e si è pesato (con un risultato di ben 6kg). Non ci sono quindi problemi a pesare anche i bambini.

Software

La bilancia dovrebbe permettere di misurare il peso, mandare i dati in cloud e lì custodirli per potervi accedere da qualunque dispositivo e mostrarli, ad esempio, al proprio medico. Purtroppo la teoria non corrisponde sempre alla pratica, poiché l’applicazione iHealth MyVitals 2 fornita a corredo della bilancia non sempre funziona. Sul mio Nexus 4 con Android 5.0.1 Lollipop non ha problemi di sorta, mentre sull’Acer Liquid S2 con Android 4.2.2 Jelly Bean non c’è modo di farla funzionare.

L’applicazione è un porting 1:1 della versione iOS, con la stessa grafica e con le stesse debolezze già evidenziate per l’activity tracker iHealth AM3. Dopo una registrazione iniziale breve e semplice è possibile cominciare ad usare l’applicazione.

Per sincronizzare correttamente la bilancia è necessario accoppiarla al telefono e connetterla prima di aprire l’applicazione; una volta fatto ciò è sufficiente selezionare la giusta sezione nel menù per cominciare la sincronizzazione, che richiede pochi istanti di pazienza.

Un elemento di criticità è la mancanza della possibilità di creare profili. Se, dunque, volete usare la bilancia in condivisione con qualcun altro, tutti i rilevamenti verranno inseriti direttamente in un unico profilo, a meno che ciascuno utilizzi il proprio smartphone con un proprio profilo – ma questo significa che basta dimenticarsi di effettuare la propria sincronizzazione perché l’altra persona si trovi “addebitate” misurazioni non proprie che, per di più, non possono neppure essere rimosse dal profilo.

 

In conclusione

Il lato hardware di iHealth HS3 è ottimo, mentre il lato software potrebbe migliorare. Arriviamo quindi alla domanda fatidica: è utile un accessorio del genere? La risposta è che sì, può risultare utile per quelle persone (ad esempio sportivi o persone con problemi cardiaci) che devono tenere costantemente sotto osservazione il proprio peso mantenendone uno storico. Per le altre persone risulta difficile giustificare pienamente l’acquisto, dal momento che l’uso delle funzionalità aggiuntive risulta utile soltanto in campo medico o agonistico – a meno che non si voglia tenere uno storico del proprio peso per sfizio personale.

Potete acquistare iHealth HS3 su Amazon cliccando sul link seguente: 74.00 euro da Amazon.it.