Mai come quest’anno la linea Galaxy A di Samsung pu√≤ risultare particolarmente interessante. Dopo aver ereditato dai¬†flagship del produttore sud coreano il supporto a Samsung Gear VR e l’Infinity Display, il nuovo Samsung Galaxy A8 (2018), l’unico che arriver√† in Italia, e Samsung Galaxy A8+ (2018) portano la funzione HDR in tempo reale anche nella fascia media del mercato mobile.

Anche se potrebbe sembrare una funzione recente, l’HDR in tempo reale √® stato introdotto per la prima volta su¬†Samsung Galaxy S5 ma la potenza di calcolo del nuovo chipset Exynos 7885 sembra pi√Ļ che sufficiente per processare le immagini HDR con la stessa velocit√† con cui vengono elaborate quelle normali.

La funzione real time HDR permette di riconoscere in maniera intelligente se una scena o un particolare soggetto devono essere catturati in modalità HDR e consente il salvataggio in questo formato senza comportare le classiche attese di qualche secondo.

La potenza di calcolo di Samsung Galaxy A8 (2018) e Galaxy A8+ (2018) è tale da essere disponibile su entrambe le fotocamere, sia quella frontale che quella posteriore, e da permettere a Samsung di abilitare in automatico la funzione HDR, tanto che per disattivarla dovrete entrare nel menu della fotocamera e intervenire manualmente.

Scopriremo nella nostra recensione se la fotocamera beneficer√† di questa funzione nell’uso di tutti i giorni.

Vai a: Ecco il nuovo Samsung Galaxy A8 2018, concreto bello e costoso (come sempre): anteprima video