Questo sito contribuisce alla audience di

La S Pen, con Samsung Galaxy Note 9, non è più un semplice pennino

Finalmente il Samsung Galaxy Note 9 è stato presentato e insieme al nuovo top di gamma del colosso coreano abbiamo potuto conoscere la sua S Pen potenziata.

A rendere unico tale device, infatti, è proprio l’S Pen di nuova generazione, forte di diverse funzionalità aggiuntive che renderanno ancora più piacevole l’utilizzo di questo smartphone. La S Pen di Samsung Galaxy Note 9 infatti è dotata di un modulo bluetooth per comunicare a distanza (fino a 10 metri), in questo modo è capace di inviare comandi allo smartphone senza bisogno che sia posizionata necessariamente a pochi millimetri dal display.

Ovviamente un modulo Bluetooth necessita di un’alimentazione: integrata nel pennino c’è dunque una batteria che si ricarica automaticamente quando inseriamo l’S Pen nel suo alloggiamento . La batteria ha una durata di circa 30 minuti (o 200 click) e per essere ricaricata è sufficiente inserirla all’interno del Note 9 per soli 40 secondi.

Vediamo quindi come il colosso coreano ha pensato di sfruttare questa piccola innovazione.

S Pen come controllo remoto della fotocamera

È possibile utilizzare la S Pen di Samsung Galaxy Note 9 come controllo remoto per l’applicazione fotocamera, in questo modo è possibile (tramite la cover con supporto “stand” di Samsung ad esempio) realizzare foto di gruppo a distanza, inviando il comando di scatto della fotografica semplicemente premendo il tastino sul pennino. Oppure anche per i selfie, quando portare lontano lo smartphone non rende facile premere anche il pulsante di scatto (considerando anche i 201 grammi di peso del nuovo Note).

S Pen come controllo remoto per una presentazione

Allo stesso modo, mentre si sta proiettando una presentazione tramite il Galaxy Note 9, è possibile gestire la presentazione semplicemente dal pennino, portando avanti (o indietro) le slides.

S Pen come telecomando sui contenuti multimediali

Anche per i contenuti multimediali la S Pen è pensata come controllo remoto per interrompere o avviare una riproduzione video, sia che questo stia avvenendo sullo smartphone che proiettato su un TV (anche tramite DeX).

Spazio agli sviluppatori per nuove funzioni per la S Pen

Le possibilità della nuova S Pen però non finiscono qui, Samsung dà spazio agli sviluppatori per decidere come implementare e come sfruttare questa nova funzionalità del pennino integrandolo nelle loro applicazioni.

Ovviamente è pur sempre un pennino quindi rimangono invariate le funzionalità dedicate alla scrittura e al disegno con qualche aggiunta particolare in riferimento agli AR Stickers che si possono ora modificare aggiungendo scritte personalizzate.

La nuova S Pen è disponibile in quattro colorazioni: giallo, viola, rame e nero, e il colore del pennino influenzerà il colore standard del testo scritto tramite di esso.
Insomma, se la caratteristica principale del Samsung Galaxy Note 9 era la presenza della S Pen, oggi lo è più che mai con queste nuove funzionalità che ne aumentano (finalmente) il numero di possibili impieghi.

Vai a: Samsung Galaxy Note 9, dal vivo è ancora più stiloso, ecco le nostre prime impressioni

Fonte: Samsung

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

Top