Gli spazzolini elettrici stanno ormai soppiantando quelli manuali nelle case degli italiani, in quanto risultano più comodi e semplici da utilizzare. Oral-B è da sempre uno dei leader di questo mercato che copre tutte le fasce di mercato. Abbiamo provato per qualche settimana Oral-B Genius 10000N, l’attuale top di gamma del gruppo americano: scoprite come funziona nella nostra recensione.

Contenuto della confezione di Oral-B Genius 10000N

La confezione di vendita di Oral-B Genius 10000N è decisamente ricca. Oltre allo spazzolino, disponibile in diverse colorazioni, troverete quattro diverse testine, per trovare quella più adatta ai propri denti, il supporto per lo specchio, un supporto da tavolo con l’alloggiamento per quattro testine e una comodissima confezione da viaggio.

In quest’ultima trovano posto lo spazzolino e la testina e, grazie alla presa collocata sul fondo, è in gradi di ricaricare lo spazzolino anche quando siete in viaggio, senza dover portare con voi la base di ricarica. Va detto che la base di ricarica può essere fissata al supporto da tavolo o usata singolarmente, nel caso lo spazio in bagno non sia abbondante.

Caratteristiche tecniche di Oral-B Genius 10000N

Oral-B Genius 10000N dispone di sei modalità di spazzolamento, che possono essere selezionate attraverso il comodo pulsante posto subito al di sotto del tasto di accensione. Subito sotto l’aggancio della testina è presente un anello luminoso, la cui luce può essere impostata a piacere, che segnala, attraverso una luce rossa, una pressione eccessiva, che rovinerebbe lo smalto dei denti.

Grazie alla funzione di Protezione Gengive è possibile ricevere una indicazione relativa alle aree spazzolate con troppa energia, aiutando così la prevenzione dei disturbi gengivali. Devo dire che ho trovato molto utile la funzione che segnala una pressione eccessiva, che spesso viene applicata pensando di ottenere una pulizia più profonda ma che al contrario rischia di creare maggiori problemi.

Oral-B promette due settimane di autonomia con una singola carica e i dati reali corrispondono a quanto promesso. La ricarica è decisamente più veloce rispetto agli spazzolini più economici, visto che in circa 4 ore la batteria si è sempre ricaricata completamente. Devo dire che personalmente ho apprezzato parecchio la testina con la speciale coppetta lucidante, che trasmette una sensazione di pulizia davvero sorprendente.

Molto comoda è anche la funzione che ricorda, ogni 30 secondi, di cambiare zona di spazzolamento, per garantire una corretta pulizia dell’intera arcata dentale. Lo spazzolino non trasmette le vibrazioni alla mano, risultando pertanto molto comodo e per nulla pesante, anche volendo insistere per un tempo superiore ai due minuti consigliati dagli esperti.

Funzioni intelligenti di Oral-B Genius 10000N

Oral-B Genius 10000N può essere collegato, tramite Bluetooth, a uno smartphone iOS (11.x o 12.x) o Android (versioni dalla 6.0 alla 9.0) e richiede una connettività Bluetooth 4.0 o superiore. La connessione è decisamente semplice, visto che è sufficiente accendere lo spazzolino dopo aver avviato l’applicazione, scaricabile con il badge sottostante per effettuare l’accoppiamento.

Android app sul Google Play

L’applicazione mostrerà un riepilogo dell’ultima sessione di spazzolamento e uno storico delle sessioni precedenti. La memoria interna dello spazzolino è in grado di memorizzare fino a 30 sessioni, che potranno essere sincronizzate con l’app in qualsiasi momento.

Nella confezione di vendita è incluso un supporto, da installare sullo specchio del vostro bagno, per alloggiare il vostro smartphone. In questo modo potrete attivare la funzione che permette di valutare le abitudini di spazzolamento. In questo modo riceverete utili indicazioni sull’uniformità dello spazzolamento e sul livello di pressione.

Le statistiche dell’applicazione mostrano il tempo di utilizzo delle varie modalità, raggruppate per giorno, settimana, mese e totali. Se avrete la costanza di utilizzare tutte le funzioni con regolarità potrete ottenere i trofei a disposizione, anche se in questo caso si tratta di una funzione che sembra pensata per motivare i più piccoli.

Sempre per i più piccoli è presente Fun Zone, che mostra simpatiche animazioni che vengono salvate solamente sul proprio dispositivo e possono essere condivise tramite i social media. Spazzolando i denti con regolarità è possibile accumulare punti e sbloccare cinque temi aggiuntivi, oltre a quello iniziale.

È comunque possibile disattivare la modalità Fun Zone, che richiede un download aggiuntivo di 200 MB, e visualizzare al suo posto la schermata con i Trofei.

Conclusioni

Dopo aver utilizzato Oral-B Genius 10000N per circa sei settimane posso dire che si tratta del migliore spazzolino che abbia provato. In precedenza utilizzavo uno spazzolino sonico, che ritenevo superiore in quanto a pulizia, e che ho comunque utilizzato in alternanza per avere un riscontro continuo. Dopo alcuni giorni di utilizzo mi sono dovuto ricredere, visto che la sensazione di pulito è decisamente superiore, con qualsiasi testina.

Dovete prepararvi a una spesa non certo indifferente, visto che vi serviranno circa 140 euro per acquistarlo (qui il link per l’acquisto su Amazon) ma difficilmente potrete trovare di meglio sul mercato. L’applicazione serve più che altro per gli appassionati di statistica, e la modalità Fun Zone è divertente solo per i più piccoli o nei primi giorni di utilizzo.

Sarà decisamente interessante scoprire Oral-B Genius X, presentato al MWC 2019 e in arrivo nei prossimi mesi. Si tratta di uno spazzolino dotato di intelligenza artificiale, e non mancheremo di testarlo per raccontarvi nel dettaglio come funziona.