Questo sito contribuisce alla audience di

Una ricerca conferma che gli smartphone sono sempre più costosi

Il Samsung Galaxy Note 8 e l’iPhone X sono solo due degli ultimi smartphone che arrivano sul mercato a un prezzo capace di fare girare la testa, confermando una tendenza che purtroppo è sempre più comune tra i vari produttori.

Probabilmente la recente ricerca condotta da GfK tra agosto e settembre non ci sorprende più di tanto: stando ai dati raccolti, il prezzo medio degli smartphone sta aumentando a livello globale e nel terzo trimestre del 2017 è salito del 7% rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente.

I numeri cambiano da mercato a mercato e nei Paesi europei l’aumento medio del prezzo degli smartphone si aggira intorno al 26%.

Nonostante tale lievitazione dei prezzi, tuttavia, aumenta anche il numero di consumatori che comprano smartphone più costosi (basti pensare al Samsung Galaxy Note 8).

Si tratta di un dato curioso, soprattutto se si considera che nel mondo della tecnologia il prezzo dei prodotti è solitamente destinato a diminuire rapidamente nel tempo mentre nel settore della telefonia, a fronte di miglioramenti hardware marginali, riesce addirittura a crescere.

E senza l’enorme quantitativo di smartphone cinesi a basso costo, che indubbiamente contribuiscono ad abbassare il prezzo medio degli smartphone a livello globale, lo studio di GfK riporterebbe aumenti ancora più elevati.

Considerati il sempre minor divario tra le prestazioni offerte dai modelli premium e quelli di fascia medio alta oltre che il costante aumento di alternative valide ai top di gamma più costosi, forse se il prezzo dei telefoni aumenta è solo perchè tanti utenti sono felici di pagare di più.

Fonte: Androidauthority

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • never8

    Ci sono jeans cinesi a 7 euro e jeans firmati da 150 o 200 o anche di più (e alle volte sono meno robusti dei jeans cinesi … paghi il design e il marchio, non la qualità). Non è una novità. Le persone acquistano per comunicare una propria presunta diversità (in senso migliorativo). I maghi del marketing sfruttano abilmente questo bisogno di differenza (e nei loro team ci sono esperti di scienze sociali, psicologi ecc.). Spesso le persone più esposte non sono nemmeno quelle per cui queste cifre sono indifferenti, ci sono persone che spendono un mese intero di stipendio (o anche due) per avere il telefono cool sperando che per proprietà transitiva saranno cool pure loro. Aiuta la rateizzazione. Poi sono le stesse persone che anzichè comperare dei pomodori di qualità finiscono per prendere quelli scontatissimi e impestati di prodotti vietati in europa e dannosi per la salute, non senza lamentarsi che non ce la si fa più a vivere ecc.

    Che dire, è un mondo difficile, se uno ha la testa di una pecora i lupi disposti a sbranarsela non sono pochi là fuori. Io compero smartphone sui 200 euro e me li faccio durare due o tre anni. Sono pure troppi. Non sono cool ma non mi importa molto.

    • Lorenzo

      In realtà è anche una questione di investimento, i jeans a 7€ dopo due lavaggi puoi buttarli, quelli da 150 magari ci fai anche 10 anni, bisogna mettere le cose in prospettiva, non solo stare nel qui ed ora.

      poi sono d’accordo che se non puoi permetterteli e devi lasciare uno stipendio per un cellulare non ha senso, ma è meglio fare un investimento e tenere un telefono ottimo per 3 anni piuttosto che magari cambiare cellulare ogni anno perchè ti si spacca o non va più, spendendo nel complesso la stessa cifra.

      • never8

        Non ho parlato di jeans cinesi a caso … Si dà il caso che abbia preso 2 jeans di marche famose (e diverse) pagandoli cari, uno strappato sul ginocchio e uno dove non batte il sole e dopo poco più di un anno da acquisto. I jeans cinesi che uso per fare lavori sono ancora interi …

        Il problema è che adesso il costo non garantisce più la qualità del prodotto. Quindi certi miti sono da sfatare che se spendi parecchio hai sempre di più. Alle volte (e nemmeno poche) hai solo un marchio.

        E scusa ma il telefono ottimo per 3 anni è una stupidata. Le batterie al litio sono al litio, non ne esistono di miracolose, dopo 3 anni hai una durata della metà se va bene. Visto che la tendenza è averle integrate sono cavolini a sostituirle tra pezzo e manodopera. Poi il telefono è una cosa che porti sempre con te, e sul cui schermo smanetti in continuazione. Una volta una cadutona, un’altra una cadutina e a forza di bottarelle arrivare a 3 anni in buone condizione è duretta (a parte i maniacali, quelli che il telefono più che usarlo lo coccolano, cover da 80 euro ecc. na bella rottura dover essere coccolosi con un telefono ma con quello che costa …). Infine dopo 2 anni stante a evoluzione tecnologica il tuo cell da 1000 euro prende le legnate da quello da 200, sono passate ere, alle volte bastano anche 6 mesi un anno e la tua ferrari diventa una motoretta …

        Il problema per me è un altro, le pecore sono convinte di essere aquile e non riesci a spiegargli che i morsi che sentono alla gola non sono massaggini, ma il lupo che le sbrana …

  • Ahmed Elderdah

    Bhe non ci voleva una ricerca per capirlo

  • Davide

    mah..esempio a caso:
    – 1999: ericcson t28s= 1.milione trecento mila lire e serviva per chiamare
    – 2017: note 8= due milioni di lire e fa da navigatore, macchina fotografica, videocamera, registratore vocale, agenda, console, tuttocittà, scanner, etc..

    non conosco le dinamiche di inflazione , ma direi che più o meno siamo lì..anzi forse ci va meglio :D

    • Berserker02

      Molto meglio. Fra il 1999 e il 2017 ci stanno 18 anni di inflazione ….

    • giacomofurlan

      La tecnologia si paga esclusivamente per tale cosa: l’innovazione tecnica. Probabilmente il primo phon è costato più di una cinquantina d’euro. Ora ne trovi anche di più economici, eppure sono migliori dei primi prototipi.

      Non ho mai comprato né comprerò mai un telefono da più di 450-500€. Mi dispiace perché so che non comprerò mai più un OnePlus, visti i continui aumenti e la svalutazione degli stessi (2 modelli all’anno). Sono sì disposto a pagare 4 volte tanto quello che pagai il mio Motorola v3i (mitico dispositivo), ma questo è il tetto massimo… sono disposto a “scucire” 120€ l’anno, per tenermi il telefono almeno per 4 anni. Spero solo che il telefono duri, altrimenti scenderò e prenderò un medio-gamma, se tanto mi dà tanto.

  • Cristian Fulga (JeSuisCrix)

    Sinceramente..? non ci voleva una ricerca per capirlo😂

Top