Jolla Sailfish OS su Nexus 5, la nostra prova

Jolla Sailfish OS su Nexus 5, la nostra prova
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2014\/07\/copertinablog.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2014\/07\/copertinablog-460x239.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2014\/07\/copertinablog-620x322.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2014\/07\/copertinablog.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2014\/07\/copertinablog.jpg"}, "title": "Jolla Sailfish OS su Nexus 5, la nostra prova" }

Proprio ieri vi abbiamo parlato di Sailfish OS Hardware adaptation development kit per Android, non c’è da stupirsi quindi che il sistema operativo finlandese stia acquisendo sempre più interesse e soprattutto sempre più estimatori. Il porting ufficiale per Nexus 4 è ormai ad uno stadio avanzato, tanto che è quasi possibile utilizzarlo come SO di base sul proprio device, mentre qua e là sul web spuntano adattamenti per altri dispositivi.

Oggi vi proponiamo la nostra prova su Nexus 5. Sailfish OS va installato “sopra” la CyanogenMod 11 e per il momento è più che altro un demo poco utilizzabile, tuttavia è funzionante quanto basta per darci un’idea della struttura e delle features del firmware pensato da Jolla.

Video prova Sailfish OS su Nexus 5

Per eseguire l’installazione non sono necessarie conoscenze esagerate di modding, basta un po’ di dimestichezza con il proprio Nexus 5 ed un po’ di attenzione. Abbiamo scritto una guida sul nostro forum che vi indicherà passo a passo tutti i passaggi necessari, non esitate a rispondere sulla discussione dedicata ponendoci le vostre domande.

A mio parere Sailfish è estremamente interessante e se il percorso intrapreso da Jolla andrà avanti con questo passo, molto presto potremo scegliere di utilizzare un sistema operativo estremamente elegante, oggettivamente molto curato e per certi versi più semplice ed immediato rispetto ad Android nell’esperienza quotidiana.


Le gestures globali portano l’utilizzatore abituato ad Android, Windows Phone o iOS a dover rivedere il suo concetto di interazione con lo smartphone, ma con un po’ di abitudine in molti potrebbero trovare Sailfish OS sorprendente. Sicuramente rispetto ad Android le operazioni fondamentali che compiamo ogni giorno con il nostro telefono sono maggiormente a portata di dito, contemporaneamente potremo godere al 100% della dimensione del display. Proprio le dimensioni del display potrebbero però rappresentare il tallone d’Achille di Sailfish, forse un po’ scomodo da utilizzare per chi non ha mani particolarmente grandi.

Ogni volta che proviamo Sailfish OS rimaniamo stupiti positivamente, voi cosa ne pensate?