Da un po’ di tempo si susseguono delle indiscrezioni relative al possibile lancio da parte di Instagram di un competitor di Twitter, il social network che lo scorso anno è stato acquistato dall’eccentrico miliardario Elon Musk, che ha subito iniziato ad introdurre delle novità per provare a rivoluzionarlo.

In questi mesi i vari tentativi di Musk di rinnovare Twitter hanno suscitato non poche polemiche, in quanto alcune delle sue decisioni non sono state prese bene dagli utenti storici, basti pensare al caos per le spunte blu o alla recente decisione di introdurre i post singoli a pagamento.

Il team di Instagram probabilmente ritiene che i tempi siano maturi per il lancio di un’alternativa a Twitter e grazie a Lia Haberman abbiamo la possibilità di farci un’idea di ciò che possiamo attenderci dal social network del gruppo Meta.

Cosa sappiamo del nuovo servizio di Instagram

Lia Haberman ha condiviso quella che sembra una slide marketing leaked della nuova soluzione di Instagram, che non ha un nome specifico, in quanto viene definita “Instagram’s new text-based app for conversations“, sebbene i suoi nomi in codice dovrebbero essere P92 e Barcelona.

Stando a quanto si apprende, gli utenti avranno la possibilità di accedere con il nome utente e la password di Instagram e i follower, la biografia e la verifica verranno trasferiti dall’app principale.

Instagram

Nell’app gli utenti vedranno un feed e potranno creare post di testo lunghi fino a 500 caratteri, con la possibilità di aggiungere link, foto e video, il tutto con un’interfaccia che sembra un mix tra quelle di Instagram e Twitter.

Pare, inoltre, che Meta apparentemente abbia in programma di includere dei controlli di moderazione, mettendo a disposizione degli utenti delle apposite impostazioni per controllare chi può rispondere e menzionare il proprio account.

Infine, il nuovo servizio di Instagram sarà “decentralizzato” e infatti nella slide si legge che “Presto la nostra app sarà compatibile con alcune altre applicazioni come Mastodon“, con la precisazione che gli utenti di queste altre app potranno cercare, seguire e interagire con il profilo e i contenuti di chi sceglierà la soluzione di Meta.

In attesa di informazioni ufficiali da Meta per scoprire se la nuova app di Instagram verrà rilasciata a livello globale e quando sarà effettivamente disponibile, è già possibile pronosticare che Twitter rischia seriamente di perdere tanti altri utenti.