Dopo che Matteo vi ha raccontato del suo smartphone e i suoi progetti per l’estate in un video, mi ha chiesto in sua assenza di fare lo stesso. O almeno di parlarvi del mio smartphone personale che utilizzo nei periodi in cui non mi occupo di recensioni di prodotti.

A differenza sua, infatti, io non ho in programma viaggi particolari nel corso dell’estate. Ma, soprattutto, nell’ultimo periodo ho diminuito il mio apporto da recensore per TuttoAndroid, dedicandomi maggiormente alle rubriche di Personalizzazione e App Utili.

Per me dunque utilizzare un mio smartphone personale non è una rarità come per Matteo, motivo per cui ho deciso di presentarvi in maniera completa il mio dispositivo, parlandovi di come l’ho personalizzato e delle app installate al suo interno.

Nel video a seguire troverete una copertura completa del contenuto del mio smartphone, mentre in questo articolo cercherò di includere solo una selezione delle cose più interessanti.

Il mio smartphone personale, personalizzazione e app

Quale smartphone utilizzo?

Il mio smartphone personale è un OnePlus 5 Soft Gold, dotato di una cover ufficiale OnePlus in colorazione Rosewood. Perché non sono passato ad un top di gamma di ultima generazione, vi starete chiedendo? La risposta è per scelta. Se avessi voluto infatti avrei potuto avere un terminale più aggiornato sempre nella mia tasca.

Ciò che mi ha spinto verso questa scelta è stato domandarmi, nel momento in cui ho diminuito le mie attività da recensore, se avesse realmente senso puntare sempre all’ultimo modello uscito di anno in anno, o ancor peggio ogni sei mesi.

La risposta che mi sono dato è che, dopo aver testato innumerevoli smartphone di tutte le fasce di prezzo negli ultimi anni grazie al mio lavoro su TuttoAndroid, per le mie esigenze personali non c’è motivo di sostituire un dispositivo con solo un anno di vita.

Su altri smartphone che ho testato ho avuto modo di provare i display 18:9, lo Snapdragon 845, le migliori fotocamere del 2018, ma tutto ciò per me non è abbastanza per giustificare il cambiamento di un terminale che ancora mi soddisfa appieno per prestazioni, che ha un software che è adatto alle mie esigenze, che mi porta ogni giorno a fine giornata come autonomia e che in quanto a fotocamera mi è sufficiente per le foto da social network, dato che per foto più serie la mia Mirrorless viene sempre in mio soccorso.

La mia personalizzazione

La personalizzazione che utilizzo sul mio OnePlus 5 è molto blanda. Il launcher è quello predefinito di OxygenOS, con due pagine per la homescreen. Nella prima tengo le 10 applicazioni che utilizzo di più e due widget legati a KWGT. Il primo per la data e l’ora deriva da huk kwgt e si chiama FREE 082, mentre l’altro per il controllo musicale si trova in Ornate KWGT sotto il nome di widget74.

Nella seconda pagina della homescreen tengo altre 10 app che utilizzo spesso, sovrastate da un grande widget calendario chiamato Month.

Nella OnePlus Shelf sulla sinistra invece tengo un widget per il meteo fornito dalla mia app per il meteo preferita, Today Weather, un widget per la conversione di valuta dato da CoinCalc e infine il pulsante di Shazam per riconoscere velocemente una canzone senza aprire l’app.

Lo sfondo utilizzato deriva invece da InsWall – mostrato già nell’ultima personalizzazione minimale – ed è nella categoria AMOLED, quasi completamente nero. Le icone invece vengono dal pacchetto Flatx, che attualmente non è putroppo più disponibile sul Play Store.

Alcune delle mie app preferite

Dan The Man

Uno dei miei giochi per smartphone preferiti, un action platformer in stile un po’ retro dai comandi molto semplici ma con un gameplay frenetico e divertente. Il gioco è totalmente gratuito, supportato da pubblicità a meno di non comprare il Premium. Per altri giochi interessanti comunque potete dare un occhio alla mia lista dei migliori giochi Android del 2017.

Android app sul Google Play

Google Trips

Se amate viaggiare questa è l’app indispensabile sul vostro smartphone. Basta inserire la meta del proprio viaggio per avere a portata di dito una serie di liste e guide ai migliori posti da visitare, ad itinerari su misura, ai migliori locali in cui mangiare e alle informazioni per l’uso dei mezzi pubblici. Il tutto gratuitamente.

Android app sul Google Play

Lightroom CC

Un’app per la modifica delle proprie foto direttamente da smartphone. Per chi se ne intende di fotografia Lightroom sicuramente è un nome già sentito, con alle spalle tutta la qualità di Adobe. L’app è gratis e permette inoltre di utilizzare i preset utilizzati sul PC se li sincronizzate sul vostro profilo Adobe.

Android app sul Google Play

Screener

Gli screenshot sono una cosa che tutti facciamo in continuazione, ma ogni tanto può valer la pena di abbellirli prima di condividerli. Screener permette di inserire i propri screenshot nella cornice di tantissimi modelli di smartphone, dando poi un colore o un’immagine di sfondo personalizzata al tutto. Anche quest’app è gratuita.

Android app sul Google Play

Waze

Il miglior navigatore in circolazione. Nonostante sia anch’esso sotto Google, a differenza di Maps qui troviamo la segnalazione dei controllori di velocità, informazioni in tempo reale su traffico, incidenti e punti di interesse e anche un’integrazione social con gli altri utenti dell’app, per chi la desideri. Scaricatelo, è gratis.

Android app sul Google Play