Vale la pena passare da Samsung Galaxy S8 a Galaxy S9? Ecco il nostro confronto

Vale la pena passare da Samsung Galaxy S8 a Galaxy S9? Ecco il nostro confronto
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/02\/Samsung-Galaxy-S9-vs-S8-tta.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/02\/Samsung-Galaxy-S9-vs-S8-tta-460x259.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/02\/Samsung-Galaxy-S9-vs-S8-tta-635x357.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/02\/Samsung-Galaxy-S9-vs-S8-tta.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/02\/Samsung-Galaxy-S9-vs-S8-tta.jpg"}, "title": "Vale la pena passare da Samsung Galaxy S8 a Galaxy S9? Ecco il nostro confronto" }

Samsung Galaxy S8 vs S9 confronto – Potrebbe essere una domanda banale, con una risposta altrettanto scontata, tuttavia è sempre di particolare interesse per voi utenti che ci seguite rispondere a un quesito del genere: vale la pena passare da Samsung Galaxy S8 a Samsung Galaxy S9? Dovendo acquistare un nuovo top di gamma Samsung, meglio risparmiare comprando S8 o andare sull’ultimo modello?

Dal Mobile World Congress 2018 di Barcellona cerchiamo di rispondere a queste domande con il nostro video confronto, in attesa di testare per più giorni l’ultimo nato di casa Samsung e dare un giudizio definitivo.

Vale la pena passare da Galaxy S8 a S9? Confronto video


I due smartphone, l’abbiamo ripetuto ormai diverse volte, sono molto simili esteticamente e da un punto di vista hardware, indi per cui cercheremo di soffermarci esclusivamente sui pochi punti di differenziazione tra le due generazioni.

Samsung Galaxy S9 ha finalmente un sensore delle impronte digitali inserito in una posizione comoda, al di sotto della fotocamera e centrato. Lo sblocco è molto più semplice e immediato rispetto a ciò che accade con S8: sotto questo punto di vista non c’è molto da dire, il miglioramento sotto l’aspetto dell’usabilità c’è stato ed è evidente, anzi c’è da chiedersi perché Samsung abbia impiegato un anno per capire l’errore fatto, senza tornare sui suoi passi già con la serie Note.

Come se non bastasse è stato introdotto un nuovo metodo di sblocco chiamato intelligent scan, il principio di funzionamento è semplice ma a tratti geniale: vengono utilizzati al tempo stesso i sensori per il riconoscimento dell’iride e la fotocamera per il tracciamento del volto, in questo modo sulla carta dovremmo avere una buona velocità nell’accesso alla home e l’affidabilità del riconoscimento dell’iride.

L’altro segno distintivo importante tra le due generazioni è senza ombra di dubbio la fotocamera. Ci è dispiaciuto non poco vedere la doppia fotocamera solo sul modello plus, dotando anche S9 standard di un doppio sensore la differenza tra i due smartphone sarebbe stata più importante. Al di là di ciò Samsung Galaxy S9 ha una fotocamera da 12MP con doppia apertura f/1.5 e f/2.4, mentre Galaxy S8 si ferma a un’apertura f/1.7.

Il diaframma di S9 è una novità assoluta nel panorama smartphone, tuttavia chi vi scrive ha molta difficoltà a ritenerla un fattore di scelta fondamentale per passare dal modello dello scorso anno all’ultimo flagship, soprattutto se consideriamo il fattore prezzi: Galaxy S8 online ormai si acquista intorno ai 500 euro senza troppa difficolta, S9 viene venduto al lancio a 899 euro su Amazon e non solo.

Insomma in questo momento non ha alcun senso passare da Galaxy S8 a S9, le differenze sono poche e non giustificano un cospicuo conguaglio. Tra qualche mese, quando Galaxy S9 sarà acquistabile online a una cifra decisamente più vantaggiosa il discorso potrebbe farsi più interessante, la stessa risposta è valida per chi avesse esigenza di comprare un top di gamma Samsung nuovo senza possedere un S8.