Oggi parliamo di Polite, un’applicazione che ha attirato la nostra attenzione per le utili funzioni che mette a disposizione dei propri utenti. Siamo sicuri che anche chi tra voi ha una vita lavorativa o scolastica molto intensa potrà apprezzare quello che Polite ha da offrire.

L’obiettivo di polite è quello di impedire che il nostro smartphone ci disturbi con suoneria e/o vibrazione nei momenti meno opportuni. Qual è stato lo stratagemma dello sviluppatore per insegnare le buone maniere ai nostri fidi compagni elettronici? Semplice, basta monitorare gli eventi in calendario e silenziare il device in concomitanza con impegni che contengono parole chiave prestabilite.

Spieghiamo nel dettaglio il funzionamento di Polite. Se ad esempio vogliamo impedire che lo smartphone suoni mentre siamo in riunione, basterà impostare la parola “riunione” all’interno dell’app: da quel momento in avanti, durante tutta la durata della riunione, non saremo infastiditi da eventuali chiamate, messaggi, sveglie o altro.

Vi sembra tutto troppo bello per essere vero? Purtroppo avete ragione. C’è una grossa pecca che di fatto inficia le potenzialità dell’applicazione: essa, per funzionare correttamente, ha bisogno di essere sempre attiva in background. Non un problema insormontabile, è vero, ma provate a pensare a quante volte chiudiamo istintivamente tutte  le applicazioni attive: ecco che la possibilità di “killare” accidentalmente anche Polite non è più così remota.

Detto questo, vi segnaliamo che lo sviluppatore è sempre molto disponibile verso i propri utenti, tanto da aver reso l’applicazione totalmente ad-free e gratuita. C’è comunque la possibilità di acquistare una versione premium che consente di impostare regole multiple.

Nel caso vogliate provare Polite, vi lasciamo al badge per scaricarla dal Play Store.

Android app sul Google Play