Whatsapp ora aiuta a far rispettare il codice della strada

Whatsapp ora aiuta a far rispettare il codice della strada
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2015\/04\/whatsapp-460x230.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2015\/04\/whatsapp-620x310.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2015\/04\/whatsapp-e1429881227916.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2015\/04\/whatsapp-e1429881227916.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2015\/04\/whatsapp-e1429881227916.jpg"}, "title": "Whatsapp ora aiuta a far rispettare il codice della strada" }

Se fino ad ora avete visto Whatsapp solo come un’app di messaggistica istantanea, dovete ricredervi. Da qualche mese a questa parte sembra infatti che siano sempre di più le persone che lo utilizzano per comunicare con la Polizia municipale, Protezione civile ed altri servizi urbani.

A Cassino (Frosinone), Altopascio (Lucca) e Padova i rispettivi numeri sono 3209366801, 3358030440 e 3349568579 e si possono utilizzare per segnalare auto in doppia fila, violazioni del codice della strada e altre irregolarità sempre alla Polizia Municipale.

Avendo appreso questo fatto, si è sparsa subito la voce anche ad altri comuni. Il Comune di Rimini si è messo infatti subito all’opera, permettendo ai cittadini di segnalare problemi o eventualmente domandare informazioni tramite il numero 3316432314.

Attraverso questo nuovo canale apriamo una nuova opportunità di comunicazione diretta tra pubblica amministrazione e cittadini cogliendo la sfida dei tempi“, ha commentato l’assessore ai Servizi generali Irina Imola.

A Rimini si accoda anche Brindisi che ha messo a disposizione il suo numero telefonico 3667517923 per contattare la Protezione Civile e i vari servizi tramite la funzione “broadcast”.

Insomma tanti segnali che ci dicono quanto si sia allargato il range di utenza di Whatsapp, ormai divenuto uno strumento per migliorare il servizio pubblico e velocizzare l’intervento delle forze dell’ordine.

E a voi piace questa idea o preferite utilizzare altri metodi?

Via

Condividimi!