Smartphone con display da 2560×1440 pixel attesi per il prossimo anno

nexus4-screen

Shawn Lee, analista presso la società DisplaySearch, prevede che già durante il prossimo anno si avranno display per smartphone dalla risoluzione addirittura superiore a quella dello standard Full-HD. In particolare, gli smartphone top di gamma che avremo nel 2014 dovrebbero avere un display con risoluzione WQXGA, ovvero da 2560×1440 pixel, e dimensioni da 5,5, 6 e 6,5 pollici.

Iniziamo subito col dire che una risoluzione del genere su di uno smartphone è del tutto sprecata, così come lo è quella Full-HD su di un dispositivo avente un display dalla diagonale inferiore ai 6 pollici. Questo perchè l’occhio umano non riesce a distinguere una definizione superiore ai 320 PPI, parametro che già con una risoluzione HD (1280×720 pixel) su di un display da 4,5 pollici è stato facilmente raggiunto. Si pensi, ad esempio, al display dell’HTC One, a quello del Galaxy S4, o ancora a quello del Sony Xperia Z o dell’Oppo Find 5, i quali superano abbondantemente i 400 PPI di definizione.

D’altro canto, però, la tecnologia avanza e non possiamo chiederle di fermarsi anche se effettivamente non ci darà miglioramenti tangibili per quanto riguarda i display, in quanto aumentandone semplicemente la definizione oltre i 320 PPI non saremo in grado di accorgerci di alcuna differenza. Quello che però può essere fatto è un lavoro di ottimizzazione dei processi produttivi e delle tecnologie con le quali vengono sviluppati tali display, in modo da migliorare la resa cromatica, la luminosità e soprattutto il consumo di energia.

Sicuramente non vedremo questo tipo di display nel nuovo Nexus 5 ma possiamo riporre qualche speranza sul Galaxy S5 e sul Galaxy Note 4 che saranno presentati certamente durante il corso del prossimo anno. Per ora, il Nexus 10 insieme a qualche altro tablet di casa Samsung, è l’unico ad avere la mostruosa risoluzione di 2560×1600 pixel, ma nel 2014 le cose potrebbero cambiare radicalmente.

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • leo

    secondo me i prossimi smartphone dovranno avere quantomeno tutti gli over 4,5 un full hd, la differenza anche se “non è percettibile”, si vede e molto, ad esempio guardando un film, visualizzando delle foto, o semplicemente avvicinando il muso al cellulare. Poi la resa cromatica vale tantissimo, non mi dispiacerebbe vedere telefoni con gialli reali e blu profondi, poi il “nero” e il “bianco” vorrei vederli nero e bianco davvero, no grigio e panna. E poi la batteria, l’unico vero limite, più di tanto non potrà mai essere percui bisognerà ottimizzare processori e schermi, ma chi lo sà, magari per altri dieci anni avremo telefoni full hd e quad core come adesso, infondo a me vanno bene ;)

  • ChIP_83

    le risoluzioni devono essere:

    – smartphone 3,8 – 4,5″ HD 1280×720
    – smartphone 4,3 – 6,3″ fullHD 1980×1080
    – tablet 7-8″ fullHD 1980×1080 (o idonea risoluzione per i 4:3)
    – tablet 10-12″ 2560×1440 (o idonea risoluzione per i 4:3)

  • maina

    La mia idea è che fino ai 4.3″ (circa) basta una risoluzione HD, si veda il Sony Xperia S, fino ai 5″ l’ideale sarebbe stato avere un display 1600×900 ed oltre, restando nel campo dei phablet, sarebbe bastato il Full HD. Si è voluto utilizzare il Full HD anche su schermi da 4.7-5″, forse per un fatto di adeguamento agli standard di mercato, lo posso capire. Una volta entrati nel campo dei tablet, dove cambia la modalità di utilizzo e dove la distanza del display dagli occhi aumenta considerevolmente, a parer mio il Full HD basta. Certo, una risoluzione come quella del Nexus 10 fa gola a tutti, e su un display da 10″ forse è ottimale, ma si hanno 299 PPI su un display che va tenuto ad una distanza dagli occhi considerevole. Avvicinandosi poi si riescono comunque a vedere i singoli pixel, ma se non lo si fa per sfizio, non ha senso. Sono a favore del progresso tecnologico, ma deve seguire un filo logico e coscienzioso: ho potuto ammirare il display di un HTC One, e credo che andare oltre a questo sia controproducente, soprattutto in termini di consumo energetico. Spero vivamente che questi pannelli WQXGA non vengano prodotti per cellulari, ma che piuttosto si punti sull’ottimizzazione, sulla diminuzione del consumo di batteria da parte di questo componente.

  • Fabio

    Già pure questa corsa al 1080p mi sembra una scemenza… rispetto al 720p ci sono già più il doppio di pixel da gestire per una differenza di dettaglio inesistente se non sopra ai 5 pollici.. il tutto va ovviamente a discapito delle prestazioni e della durata della batteria.

    A mio parere bisognerebbe stare su 720p per smartphone, 1080p per phablet, 1440p per tablet…

  • MaxArt

    A me piacerebbe trovare più facilmente dei tablet con risoluzioni del genere. Non me ne faccio nulla di uno smartphone con una risoluzione più elevata del mio monitor.

  • fedephone

    Io su iPhone riuscivo a vedere i pixel del display retina, sul One non riesco più. Per me il limite dei 320PPI visti dell’occhio umano è sbagliato.
    Il problema di avere queste risoluzioni è che se chi fa le app non ci sta dietro, i vari tasti vengono bruttissimi, magari pixellosi. Oppure succede come su Angry Birds su dispositivi Full HD, pulsanti grandi 3 millimetri che tra poco manco riesci a premere. Senza un ottimizzazione seria da parte di chi sviluppa app questi schermi mi sa che diventeranno inutili e anche penalizzanti. Dovrebbero pensare a come fare batterie più efficienti invece di perdere tempo su cose che non sono utili, si vive da dio con un HD o un Full HD su smartphone.

    • GoodSpeed

      Come non quotarti. E’ solo marketing il loro.
      Dato che non riescono a spingere su schermi che consumano di meno o batterie più performanti parlano di risoluzioni altissime per giustificare il nuovo Galaxy SX

Top