LG G3: root in due passaggi senza custom recovery con Stump Root

stump

Cercate un metodo di root semplice ed efficace per il vostro LG G3? Siete capitati sul sito giusto. Lo sviluppatore di XDA jcase ha recentemente approntato un APK per il root che non necessita di alcuna recovery né di operazioni o conoscenze particolari.

Gli unici passaggi da eseguire per rootare lo smartphone LG G3 sono i seguenti:

  • scaricate StumpRoot da qui;
  • installate l’applicazione;
  • avviatela e cliccate sul pulsante “Grind”;
  • riavviate non appena l’applicativo vi chiederà di farlo;
  • scaricate SuperSU dal Play Store ed avviatelo in modo che aggiorni i binari;
  • disinstallate StumpRoot (opzionale).

Per domande o suggerimenti vi consigliamo di far riferimento al nostro forum nel topic dedicato: Guida al Root per LG G3 in due click con StumpRoot

Il software sfrutta un exploit di basso livello e potrebbe essere potenzialmente pericoloso (come ogni altra operazione di modding del resto) quindi usatelo a vostro rischio e pericolo. La compatibilità di Stump Root è garantita con tutte le varianti dell’LG G3.

Al momento il supporto da parte delle più importanti recovery (CWM e TWRP) non comprende il G3 ragion per cui dovrete accontentarvi solo del root per qualche tempo.

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Andrea Sokol

    A me dice che non è supportato il mio g3 e devo fare la bruteforce mode

  • Pingback: LG G3 root in due passaggi | Berti Informatica()

  • Gianni Zircone

    Tra le app per il root immediato di tutti gli smartphone, incluso LG G3, esiste anche TowelRoot. La scaricate da internet, copiate l’apk in una cartella interna dello smartphone, l’avviate (dovete collegarvi ad internet) e tappate. Due secondi ed avete i permessi di root attivi. Verificate con ROOT CHECKER se è tutto ok. Non so se poi sia necessario il SuperSu ma funziona alla grande!

    • THE_BOSS

      si serve supersu, ma towel root su alcuni telefoni da problemi, quindi che il g3 conviene usare questo :D

  • Ezio Versaci

    ma occorre sbloccare cmq il bootloader???

    • Nelle varie guide non si fa riferimento quindi sembra di no. Eventualmente con LG sbloccando il bootloader non si perde la garanzia.

      • Purtroppo su g3 nin é ancora possibile sbloccare il bootloader. Ecco perché ci sono varie modalità di effettuare il root che si fondano su exploit differenti

        • Nicola

          Le ultime news danno per imminente un rilascio di LG di una patch per lo sblocco del bootloader..notizia di oggi. Domanda..ma un root effettuato con stumproot è un root a tutti gli effetti? posso utilizzare tranquillamente e senza problemi app tipo Titanium Backup che sfruttano il root del dispositivo od ho limitazioni rispetto ad un root effettuato a fondo?

          • È un root a 360 gradi vai tranquillo… Solo che sfrutta un exploit di basso livello

          • Nicola

            Fantastico…poi è ripristinabile in caso di problemi con la garanzia con app tipo triangle away secondo te?

          • Assolutamente si… Basta riflashare la rom stock con i tool appositi

          • Nicola

            Speriamo non averne bisogno…. :D sei molto gentile. grazie per le dritte…

          • Nicola

            Il mio LG nonostante figuri il firmware LG-D855 Build/KVT49L.A1407214586 al momento del root mi dice che non è compatibile nativamente e mi propone il brute force…..come mai?

    • no, al momento non è possibile.

    • THE_BOSS

      nono, è un exploit, quindi il bootloader non viene toccato e neanche la recovery :D

Top