Recensione HTC One Mini 2

onemini2_2

HTC One Mini 2 è l’ultimo nato della famiglia One del 2014 e, come il modello dello scorso anno, prende a piene mani dal top di gamma pur apportando importanti modifiche che lo rendono un Mini con una dignità propria. L’appellativo “mini” si riferisce soltanto alle dimensioni ed alle caratteristiche rispetto al top di gamma, ma One Mini 2 non è una versione ristretta di One (M8): è “solo” uno smartphone che ne segue le linee.

Certo, il prezzo non è propriamente da “mini”, ma non si tratta del classico smartphone di fascia media o medio-bassa dal prezzo elevato che cerca di incrementare i guadagni dell’azienda produttrice utilizzando lo stesso nome di uno smartphone noto; piuttosto, si tratta del membro più piccolo di una famiglia. Vediamolo insieme nella nostra recensione di HTC One Mini 2.

Video Recensione di HTC One Mini 2

Hardware & Ergonomia

Nel panorama attuale costituito prevalentemente da dispositivi dalle dimensioni generose, HTC One Mini 2 si presenta come un dispositivo più piccolo della media e semplice da impugnare. Una volta preso in mano, fa ricordare quanto erano belli gli smartphone dalle dimensioni contenute che erano in commercio fino allo scorso anno. Chiaramente ognuno ha i suoi gusti e le sue preferenze, ma questa è la prima sensazione che One Mini 2 ci ha dato, grazie alle sue dimensioni contenute e particolarmente favorevoli per una buona impugnatura ed un buon utilizzo.

Ogni cosa ha un costo, chiaramente: il fatto di avere dimensioni contenute pregiudica la possibilità di avere un display ampio, il che costringe di quando in quando a sforzare un po’ la vista per scrutare i carattere più piccoli data l’abitudine agli schermi dei top di gamma da 5 e più pollici.

I materiali sono gli stessi di One M8: alluminio per la maggior parte della scocca, plastica per i dettagli. Nello specifico, la differenza con One M8 sta negli spigoli realizzati in plastica liscia (sono in alluminio nel portabandiera). L’alluminio conferisce un certo pregio al telefono anche se può non piacere per via della minore presa che offre, mentre la bombatura del retro migliora ancor di più l’ergonomia.

Le caratteristiche tecniche sono di medio livello: questo è l’ambito dove si possono muovere le critiche maggiori ad HTC, che propone ad un prezzo premium uno smartphone con caratteristiche che ormai appartengono più alla fascia bassa. Per fare un confronto diretto, Motorola Moto G condivide molte delle specifiche ma costa meno della metà di One Mini 2. Specifiche di più alto livello avrebbero indubbiamente fatto percepire il prezzo come più appropriato, anche se va sempre ricordato che dietro al prezzo dei dispotivi non c’è solamente il “ferro” ma c’è anche tutta l’esperienza utente.

Per tutte le caratteristiche tecniche vi lasciamo alla scheda tecnica completa sul nostro servizio apposito.

Parlando della connettività mobile, HTC One Mini 2 ha un buon segnale che rientra nella media degli smartphone odierni: non ci sono né particolari pregi né particolari difetti da segnalare. Discorso differente per il GPS, che funziona bene ma risulta forse un po’ lento nel fix e nell’aggiornamento della posizione – anche se questo non pregiudica la possiiblità di utilizzare One Mini 2 come navigatore.

L’audio in capsula si fa notare per la qualità che risulta davvero ottima, così come l’audio offerto dai due altoparlanti stereo come in One M8. La differenza con il fratello maggiore sta nel volume, che risulta minore, ma rimane inalterata la qualità già vista sul top di gamma.

Non manca invece, seppur si presenti raramente, un problema di surriscaldamento che d’estate è accentuato dal clima caldo.

onemini2_3

Display

La parte “mini” nel nome di HTC One Mini 2 è dovuta – tra le altre cose – al display: rispetto a One M8, infatti, c’è una discreta differenza, dato che la diagonale è di 4.5 pollici contro i 5 pollici del modello di fascia più alta. Una differenza che si sente in tutti i sensi, a partire dall’usabilità dello smartphone (come riportato nella precedente sezione) fino ad arrivare alla qualità del pannello in sé.

Avendo una dimensione inferiore, anche la risoluzione può essere diminuita senza perdere eccessivamente la definizione che caratterizza ormai tutti i terminali di un certo livello. Lo schermo di HTC One Mini 2 ha una risoluzione pari a 1280×720, che gli consente di arrivare ad una definizione di Xppi. È sufficiente a soddisfare le esigenze della maggior parte degli utenti, ma i più attenti potranno notare in certe situazioni i singoli pixel che costiuiscono le immagini.

Non tutto è male, però, perché dal punto di vista della riproduzione dei colori il pannello Super LCD 3 risulta di alta qualità, con colori vivi e brillanti pur rimanendo realistici. L’unica pecca è la profondità dei neri, che sono limitati dalla tecnologia stessa e appaiono quasi tendenti al grigio.

onemini2_5

Fotocamera

La fotocamera è croce e delizia di HTC. Se con One la società taiwanese ha puntato su un cambiamento rispetto alla moda che porta ad aumentare i megapixel senza curarsi dell’effettiva qualità degli scatti, One Mini 2 rientra nella media e propone una fotocamera da 13 megapixel che non spicca per nessun attributo particolare.

Il sensore rientra nella media e non avanza troppe pretese; questa sua (non-)collocazione lo porta a comportarsi bene in condizioni di buona luminosità e negli scatti col flash, ma non altrettanto negli scatti al buio. Il flash è uno dei punti di forza poiché risulta molto potente e permette di fare ottime macro senza zone d’ombra; non riesce però a salvare la situazione nelle scene buie, dove le scarse prestazioni del sensore portano le foto ad essere granulose a causa dell’elevato rumore d’immagine e le luci vengono totalmente bruciate

One Mini 2 purtroppo non è il One che tutti avremmo voluto vedere dal punto di vista fotografico: puntare su sensori migliori avrebbe forse reso questo smartphone più appetibile.

Batteria

Se pensavate che il fatto di essere “mini” riducesse i consumi e allungasse la durata della batteria durante la giornata, vi sbagliate. HTC ha scelto di non dotare One Mini 2 di una batteria molto capiente, ma di lasciarne una nella media che permette di arrivare a sera – ma nulla di più.

La batteria di One Mini 2 permette di affrontare la giornata tipo senza troppe difficoltà, ma non c’è quel passo in avanti che ci si sarebbe aspettati da un dispositivo di questa fascia qualitativa e di prezzo. Anche se certamente le prestazioni sono buone, considerando il processore di fascia media, lo schermo dalla risoluzione HD e la ben nota ottimizzazione software di HTC, le attese puntavano a qualcosa di più.

Durante la nostra giornata tipo, siamo riusciti ad arrivare fino a sera con circa 3 ore di display su 15 di utilizzo complessivo, con connessione alla rete dati sempre attiva e diverse notifiche. Non è affatto male, ma – di nuovo – si sperava in qualcosa di meglio.

onemini2_6

Software

Sul piano software c’è relativamente poco da dire: l’esperienza di HTC è tra le migliori sulla piazza e sono pochi i produttori che riescono a tenerle testa. La fluidità, reattività e velocità del sistema sono eccezionali, tanto più che l’hardware è di fascia media. Il sistema e le applicazioni sono sempre fluidi e senza incertezze.

Il sistema operativo pre-installato sul dispositivo è Android 4.4.2 KitKat con interfaccia HTC Sense 6.0, pressoché identica a quella già vista su One M8. Le uniche differenze riscontrabili sono l’assenza dell’editor fotografico avanzato (mancando la Duo Camera) e dell’applicazione telecomando (non essendo presente l’emettitore di infrarossi). Non mancano però Blinkfeed, la suite di applicazioni per la multimedialità, Zoe, la modalità bambino accompagnata dalla dashboard genitori e, infine, le classiche applicazioni HTC come Torcia, Polaris Office e un registratore vocale.

L’unica pecca da segnalare è nella navigazione web: quando si visitano siti particolarmente pesanti, infatti, il browser soffre di qualche micro-lag momentaneo. Da segnalare il fatto che anche nei giochi il telefono si comporta bene, con Real Racing 3 che gira alla perfezione – e parte di questa buona riuscita potrebbe essere dovuta al fatto che gli effetti grafici sono ridotti rispetto ad un top di gamma e, ad esempio, non si vedono gli specchietti retrovisori.

Come sempre, HTC riesce a dare il meglio di sé quando si parla di software. I risultati raggiunti dalla società taiwanese sono davvero notevoli e restano ineguagliati ad oggi da parte di altri produttori.

onemini2_4

In conclusione

HTC One Mini 2 si è rivelato in conclusione un ottimo compagno di giornata. Grazie alla sua elevata maneggevolezza, alle dimensioni contenute, ai materiali pregiati e al sistema operativo reattivo e fluido, HTC One Mini 2 è risultato essere uno dei migliori dispositivi per la fascia di smartphone con display da 4.5 pollici.

L’unica nota che stona un po’ in tutto questo è il prezzo, pari a 449 euro al lancio. Un po’ altino, non tanto per le prestazioni che offre bensì per il mercato di riferimento: One Mini 2 non è un “compact” ma un “mini”, ed è più piccolo sia fuori che dentro.

VOTI

Ergonomia 9.5
Hardware 7.3
Materiali 9
Display 8.5
Fotocamera 7.3
Audio 8.5
Batteria 8
Software 9
Qualità/Prezzo 7.5
Esperienza utente 8.5
Voto Finale

8.2

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Marco Zuccaro

    Rapporto qualità/prezzo: voto 2.

  • Gark121

    questo device secondo me è un errore per htc, almeno a quel prezzo. costa più dei 2 più temibili avversari che ha: m7 e z1compact.
    chi vuole un “one” (coi suoi pregi: sense, audio, materiali, design…) a rigor di logica dovrebbe preferire m7 a m8 mini. grossi uguali ma m7 superiore per batteria, display, processore, ram, memoria interna, prezzo inferiore…
    chi invece vuole un mini top gamma dovrebbe puntare al piccolo sony: più piccolo di m8 mini, con batteria migliore, fotocamera migliore, soc migliore, più ram, impermeabile…
    poi c’è una terza categoria di utenti, quelli che cerca il rapporto qualità prezzo risparmiandpo rispetto ai top gamma. beh, quelli vanno su moto g oppure (quando displonibile) su 1+1….

  • Gark121

    ergonomia 9.5. ho già smesso di leggere.

    • Una cosa che forse ti sfugge è il fatto che si fa riferimento a categorie di prodotto differenti, ciascuna delle quali ha un suo voto. Il voto di 8.5 di ergonomia a OnePlus One è stato dato perché è davvero comodo da usare ***tra gli smartphone di quella fascia di dimensioni***. I voti non sono mai assoluti, sono sempre rapportati alla fascia di prezzo, alle dimensioni e così via. Se così non fosse, non sarebbe possibile dare buoni voti ai dispositivi di fascia bassa, che prenderebbero inesorabilmente 4 in pressoché tutti i campi. Ça va sans dire che sia necessario bilanciare i voti in base a vari parametri.
      Rispetto agli attuali top di gamma sì, One Mini 2 ha dimensioni contenute. Basta un rapido confronto con i nuovi One, Galaxy S, LG e così via per rendersene conto. Moto X è un capitolo a parte che non fa testo, si sa dall’annuncio.
      L’ergonomia non è data solo dalle dimensioni, ma anche da come il terminale si sente in mano, quanto è facile tenerlo, quanta presa offre, come si sente in tasca e così via. I fattori sono molti.
      Perdonami se sono poco cortese, ma se a te non piacciono i telefoni grandi ***è un problema del tutto tuo***. La maggior parte delle persone non ha problemi ad utilizzarli (e non lo dico io, lo dicono le vendite dei vari dispositivi) e a noi non dispiacciono affatto, dunque le dimensioni non hanno un peso granché rilevante nella voce “ergonomia” se non sono eccessive in rapporto alla fascia.

      • Gark121

        categorie di prodotto differenti, quindi 1+1 è compatto tra i phablet. ok, lasciamo perdere 1+1 e analiziamo m8 mini e la fascia in cui non ha dimensioni importanti.
        io vedo un mercato in cui sony vende z1 compact (dimmi quello che vuoi, ma due device che costano uno 450 e l’altro 500 al lancio sono confrontabili). devo ricordarti le dimensioni? o vuoi dirmi che questo è più ergonomico essendo 1 cm più lungo, largo uguale e più spesso. ok che è bombato, ma è più grosso in tutte le dimensioni (la lunghezza conta se uno deve metterlo in tasca. magari sono io fissato e il mondo ha pantaloni coi tasconi laterali, ma io in giro vedo solo jeans stretti…). eppure questo ha un voto superiore.
        passiamo oltre, z1 compact è un “unicum” (il secondo dopo moto x, che oggi costa meno di 350€…)
        lg vende g2 mini (prezzo al lancio 299€) 8mm più corto, 1 più largo e 1 più sottile. bombato come piace a voi. eppure prende anche lui meno quando si tratta di ergonomia. eh ma l’ergonomia non si misura solo sulle dimensioni e le bombature, conta anche il grip. bene , m8 ne ha 0 (e lo dice tutto il mondo, non io), questo è realizzato allo stesso modo, che grip offre? no, ma lg si sa che è brava con le dimensioni generali dei device… Unicum anche questo?
        veniamo a samsung. mi sono perso tra i loro device, per cui ne ho scelto uno con snap 400 presentato di fresco: galaxy core lte. 4.7″, 1 gb di ram, insomma simile a questo. dimensioni 132.9 x 66.3 x 9.8. ossia 1mm in più di larghezza ma 5 in meno in lunghezza e 1 meno in spessore. diciamo che, sulla carta, l’ergonomia potrebbe essere simile oppure inferiore, dipende da come sono gestite le curvature. sbaglio io a considerare m8 mini ENORME rispetto ad un mercato in cui esitono molte alternative migliori come ergonomia (non parliamo di rapporto display/dimensioni perchè con htc è inutile farlo) o voi a definire ergonomico un 4.5″ coi tasti a schermo grosso come m7 (9.5 anche a quello… LOL)? m7 rispetto al quale questo (risparmiando 2mm di larghezza) perde su tutta la linea (camera esclusa, ma tanto avete dato 8 a quella di m7, quindi si tratta sicuramente di un’ottima unità, anche a 1 anno di distanza sarà ancora decente no?) e costa pure di più? secondo me dovete rivedere parecchie cose nei vostri criteri. perchè viste così le vostre recensioni sono tutto fuorchè coerenti.

        e quale che sia il vostro criterio questo smartphone come rapporto qualità prezzo nel mercato di oggi merita 3. 4 considerando il case metallico e il design. voi gli date 7.5 (sbaglio o al liceo 7.5 era un buon voto?)

        • Se bastano le misure e i numeri per capire tutto di un telefono allora smettiamo di fare recensioni e pubblichiamo solo le schede tecniche…
          Abbiamo dato 0,5 in più rispetto a Z1 Compact perché la sensazione in mano è più confortevole con questo One Mini dato che Z1 Compact è più squadrato. Abbiamo dato ben 1 voto in più rispetto a questo a Moto X perché il retro gommato, la bombatura e le dimensioni contenute di Moto X sono pressoché insuperabili.
          Capisco lo scetticismo, io stesso dalle foto e dalle misure screditavo nell’ergonomia il One Mini 2, una volta provato però la sensazione è completamente diversa. Ti consiglio di provarlo e tornare a farci sapere le tue opinioni.

          • Gark121

            Rileggi quello che ho scritto. Non critico il voto di z1 compact. Ce l’ho e so che in mano gli spigoli inferiori potrebbero essere meglio, la differenza da moto x c’è e l’ho percepita anch’io. Contesto il 9,5 di questo rispetto a tutti gli altri device che ho citato. Rispetto a g2 mini per esempio, perché questo prende un voto più alto essendo più grande, con display più piccolo e circa altrettanto bombato (e, mi verrebbe da aggiungere dopo aver preso in mano g2 normale ed m8 normale, decisamente più scivoloso)? E poi stra-contesto la frase in cui parlate di dimensioni contenute. È il 4.5″ più grande sul mercato, è il “mini” più grande ad oggi presentato, è grosso come m7 (le cui dimensioni non sono contenute. Magari sono accettabili grazie alle bombature ben studiate, ma di sicuro non sono contenute). Quale delle precedenti giustifica il” dimensioni contenute”? Perché se il confronto lo fate con i top di gamma per le dimensioni dovreste farlo anche quando si tratta di hardware, dandogli un bel 4,5. Io trovo che i vostri voti manchino di coerenza con i voti che date in altre recensioni (7.5 di fotocamera a z1 e 8 a m8 ed m7 è una di queste incoerenze) e anche con quello che scrivete (vedi qui, criticate 2 volte il prezzo è poi gli date 7.5 di qualità prezzo, e 7.5 è un voto buono, non ottimo ma comunque buono. 4 era un voto coerente, 3 uno adeguato). Ho consigliato le vostre recensioni a diversi amici che volevano informazioni su un telefono in passato. Ma ad oggi non mi sentirei di rifarlo. E quando, spero più in là possibile, dovrò cambiare z1c non credo che farò affidamento sulle vostre parole (meno che mai sui vostri voti) per scegliere il nuovo acquisto. (ricordo che le parole dovrebbero servire a spiegare il device e i voti a confrontarli. Almeno io leggo la recensione e capisco pregi e difetti, poi tra 2 device simili dico “beh, questo ha preso un voto più alto come fotocamera, farà foto migliori, quello ha un voto più alto come batteria, durerà di più.” se voi fareste diverso ditemelo)

          • LG G2 è in plastica con cover zigrinata, leggermente più largo e molto plastico. La sensazione in mano è peggiore di questo One Mini 2, c’è poco da dire. Un telefono può anche essere comunque più piccolo di altri per mm ma se ha misure e forme più adatte alla mano ha una migliore ergonomia. L’ergonomia non è solamente numeri e dimensioni, ma è anche la sensazione che il telefono dà stando in mano ed usandolo.
            Ripeto: se dovessimo solo confrontare i numeri, non varrebbe più la pena scrivere recensioni.
            Sony Xperia Z1 ricevette 7.5 nella fotocamera (tralasciando che a quel tempo il recensore era un altro e quindi ci può essere uno scostamento di valutazione) soprattutto perché, a quei tempi, il software della fotocamera Sony funzionava male. Questo pregiudicava una buona qualità delle fotografie, come puoi leggere nella recensione.
            Di contro, invece, il voto della fotocamera di One M7 era dovuto anche e soprattutto alle funzioni software innovative come Zoe, non solo all’hardware che sappiamo essere mediocre. In quel caso un 8 ci stava appieno non tanto per la qualità delle fotografie in sé, quanto più per quello che era possibile fare con quella fotocamera – ancor più con M8 che ha la Duo Camera e gli effetti aggiuntivi ecc…
            Un rapporto qualità/prezzo uguale a 3 o 4 vorrebbe dire che il telefono vale 3/10 del prezzo attuale: 135€. Questo One Mini 2 con ottimi materiali, un buon display, una fotocamera decente, un software quasi perfetto e quindi un bel telefono che funziona bene vale 135€? Anche se il denominatore prezzo è elevato, il voto finale può essere elevato ugualmente: il numeratore è molto più grande.
            Vanno benissimo le critiche costruttive e ti ringraziamo dei suggerimenti, ma non sforiamo nel trolling. Mi spiace che i voti non abbiano rispettato i tuoi canoni però cerchiamo di essere il più oggettivi possibile, possiamo anche sbagliare ma in quel caso correggiamo e l’abbiamo fatto in passato. Il fatto però che i voti non ti piacciano perché non ti piace un certo telefono o certe sue caratteristiche non significa che i voti siano incoerenti.
            Te lo ripeto: dietro un voto ci sono decine di fattori che bilanciamo e pesiamo. Provando decine di smartphone differenti, abbiamo una buona visione su quello che è il panorama mobile e abbiamo la possibilità di dare un giudizio che tenga conto anche del confronto con gli altri smartphone. Se ci sono elementi che ti sembrano incongruenti, è perché spesso c’è dietro qualcosa che non è immediatamente evidente e comunque esula dal mero “ferro”.

          • Gark121

            vado per punti per chiarezza.
            dimensioni m8 mini. dite che ha “dimensioni contenute”. nella sua fascia (200-400€, display 4.3-4.7″) è il device più grande che esiste (o tra i più grandi). e questo è oggettivo.
            ergonomia. non contano solo i numeri. contano forma e grip (e non il touch and feel “premium” o meno, quello imho va dentro “materiali”, di cui giustamente date un voto a parte). la forma ha il limite della barra nera, che al di là delle mere dimensioni, sta proprio in un punto dove normalmente uno è comodo con il pollice (device appoggiato sul mignolo, il pollice sta proprio sulla barra nera) e non fa parte della zona di “interazione” del device. usandolo capovolto m8 (non mini) è molto più comodo, perchè ha il display vicino alla mano. inoltre m8 (sempre non mini, il mini non l’ho ancora mai visto) è una saponetta ASSOLUTA. posso affermare che sia il device più scivoloso che abbia mai preso in mano. se non è cattiva ergonomia questa sinceramente non so di cosa stiate parlando.
            fotocamera di z1 (e soprattutto z1c, uscito mesi dopo e con software molto più maturo). Lo vedi che usate 2 pesi e 2 misure? le foto “scarse” di z1 sono = a quelle di m7 (vedi più rumore perchè zoomi di più, se le metti a pari “crop” m7 è sempre inferiore). e gli effetti creativi non solo ci sono anche sui sony, ma ce ne sono pure di più. al lancio di z1c c’erano ar effect, scatto in movimento, motiongraph, scatto a raffica, voice balloon ed effetto creativo (filtri). ovviamente conto quelli presenti e quelli disponibili gratis sullo “store”. al lancio di m8 c’era già lo sfondo sfuocato. e dai fine 2012 su tutti i sony c’è “senseme slideshow” (dentro album) che fa nè + nè – di quello che fa zoe (gli slideshow con musica e transizioni carine e settabili, non i video di 4secondi…). perchè tutto ciò conta per m7 ed m8 e per z1 e z1c no? perchè z1c ha lo stesso voto di fotocamera di nexus 5 rispetto a cui, al lancio di z1c faceva foto migliori e aveva decine di opzioni creative in più? parlo di questo caso invece che di altri non perchè non mi vengano in mente, ma perchè m7 è forse il top 2013 che conosco meglio avendolo usato davvero tanto, e z1c lo possiedo.
            qualità/prezzo. se quel numero non è un voto, ma la percentuale del prezzo al lancio che vale il device forse dovreste scriverlo. perchè io vi seguo da oltre un anno e ho sempre pensato fosse un voto come gli altri. nel caso sia una percentuale di valore imho vale 300€ al lancio=> 300/450=0.66=> voto 6.5. nel caso sia un voto costa moooolto più del dovuto=> voto gravemente insufficiente=>4 oppure 3.
            detto questo saluti e scusate se vi sono sembrato aggressivo o poco educato, non era mia intenzione. scrivere su disqus “limita” un po’ la mia capacità di far sentire dissenso assoluto senza sembrare per questo irrispettoso.

  • Giovanni Spagnuolo

    Il suo Difetto più grande :Motorola moto G.
    Lo paghi molto mene ed hai le stesse cose se non di più tracce che sul aspetto dei materiali.

  • Gianma

    terminale che conferma un ritorno ad un marketing suicida per Htc, peccato.
    Prezzo ridicolo ed anacronistico. Costa quanto un Note3 da Gli Stockisti

    • Gark121

      o quanto uno z1compact a 2 settimane dal lancio. che come confronto secondo me è più logico dell’ottimo ma enorme note…

      • Gianma

        Giustissimo! Spero nell’E8!

  • Fabrizio Menesini

    Imho questo è esattamente uno smartphone che cerca di far incrementare i guadagni utilizzando il nome “One”
    E’ vero che le dimensioni contenute pregiudicano l’uso di un display grande, ma qui si esagera :P
    Per il resto imho sarà un flop di vendite, con quel prezzo li poi, senza contare che un M7 (che costa meno ed è ancora oggi uno dei migliori in commercio) vale molto di più.

Top