Xiaomi Mi Band 3 è in arrivo secondo il CEO dell’azienda Lei Jun

Xiaomi Mi Band 3 è in arrivo secondo il CEO dell’azienda Lei Jun
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/03\/xiaomi_mwc18_tta_01-460x259.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/03\/xiaomi_mwc18_tta_01-635x357.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/03\/xiaomi_mwc18_tta_01.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/03\/xiaomi_mwc18_tta_01.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/03\/xiaomi_mwc18_tta_01.jpg"}, "title": "Xiaomi Mi Band 3 \u00e8 in arrivo secondo il CEO dell\u2019azienda Lei Jun" }

Sono ormai quasi due anni che Xiaomi ha lanciato sul mercato la Mi Band 2. E da quel 2 giugno 2016 in molti hanno apprezzato molti aspetti di un fitness tracker che è ancora oggi fra i più acquistati. L’attesa per una nuova versione sembra ormai avere i giorni contati perché, dopo aver ricevuto la certificazione Bluetooth circa due settimane fa, Xiaomi Mi Band 3 torna a stuzzicare la stampa.

È il CEO di Xiaomi stesso a parlarne, Lei Jun, il quale in un recente evento se ne è uscito così: “We look forward to the new version of the Xiaomi Band”.

Non c’è molto da aggiungere perché la mancanza di informazioni tecniche relative a questo wearable rimane tale e quale a quando Xiaomi Mi Band 3 riceveva la certificazione menzionata.

Ponendo che il lavoro per il nuovo dispositivo dell’azienda sia già incominciato, le uniche certezze che abbiamo sono il supporto al Bluetooth 4.2 LE e la realizzazione da parte di Huami. Come di consueto ci sono tuttavia alcuni rumor che ipotizzano che anche Xiaomi Mi Band 3 sia equipaggiata di un display OLED, e che arrivi sul mercato con un prezzo che non si dovrebbe discostare di molto dalla Xiaomi Mi Band 2.

A ogni modo staremo a vedere se a due anni di distanza Xiaomi si arrischierà di sfoggiare un design tutto nuovo con annesse caratteristiche e funzionalità inedite, oppure preferirà ripercorrere le più sicure orme già tracciate con la versione attualmente in commercio.

Vai a: Recensione Xiaomi Mi Band 2: il giusto step in più

Fonte: Gizchina
Condividimi!