Flexispot è uno di quei produttori che non pensa solo al benessere durante il lavoro ma anche a quei momenti di relax indispensabili per ricaricare le batterie e staccare dal lavoro, soprattutto quando si lavora da casa. Da qualche settimana stiamo provando FlexiSpot XL3, una poltrona massaggiante con tanti vantaggi. Dopo averci passato sopra del tempo è giunto il momento di parlarvene in maniera più approfondita.

Materiali e qualità

L’idea di provare questa poltrona è nata da una necessità improvvisa, un infortuno in famiglia, ma alla fine questa FlexiSpot XL3 è stata apprezzata da tutti. Si tratta di una poltrona realizzata con materiali di buona qualità, a partire da una struttura metallica molto resistente, in gradi di reggere senza alcun problema fino a 150 Kg.

Siamo di fronte a una sedia motorizzata, quindi nel posizionarla nella stanza è necessario tenere in considerazione la necessità di avere a portata di mano una presa di corrente (in realtà servono due prese, una per il motore e una per il sistema massaggiante). Il telaio è decisamente solido, con piedini in gomma per evitare di rovinare il pavimento, e l’assemblaggio è decisamente semplice. Il prodotto arriva diviso in due pacchi, uno contenente la base e uno con le due paretine alterali e lo schienale, che si assemblano senza alcuno strumento, a incastro.

L’utente dovrà poi collegare i cablaggi nella parte posteriore della sedia, seguendo le istruzioni molto chiare che in pochi minuti consentono di avere la sedia perfettamente funzionante. Due le colorazioni tra cui scegliere, nero o marrone, entrambe in pelle sintetica, una scelta intelligente perché permette una manutenzione più semplice. Per contro però in estate diventa un po’ problematica, a meno di non ricoprirla con un telo in spugna che possa assorbire il sudore.

Sul bracciolo destro sono presenti i comandi per alzare o abbassare schienale. poggiapiedi e poltrona, mentre sul lato sinistro è presente una tasca portaoggetti, nella quale inserire, ad esempio, il comando a filo che regola il massaggio e il riscaldamento. Si, perché oltre a un sistema massaggiante a vibrazione, con quattro diverse zone coperte, è possibile attivare la funzione riscaldante, perfetta per sciogliere i muscoli dopo una giornata di lavoro e garantire un relax immediato.

Comfort elevato

La pelle sintetica è decisamente morbida e di qualità, con rifiniture decisamente curate e pensate per durare nel tempo. I cuscini sono imbottiti in maniera generosa, con un materiale morbido ma che allo stesso tempo assicura un ottimo sostegno, senza che chi siede si senta sprofondare: la sensazione è quella di essere quasi abbracciati dalla sedia, che offre un ottimo sostegno in ogni zona.

I braccioli non sono esageratamente larghi ma offrono la giusta superficie per alzarsi e sedersi senza problemi, sono decisamente solidi e anche forzando la mano non ci sono segni di cedimento. Da sottolineare che la pelle sintetica utilizzata per la copertura è impermeabile, risultando così semplice da pulire con un panno umido, anche se vi dovesse cadere qualcosa, e soprattutto è ignifuga, scongiurando qualsiasi pericolo di incendio o bruciature.

Sul bracciolo destro, in mezzo ai due tasti per le regolazioni, è presente una porta USB, perfetta per ricaricare lo smartphone o il tablet ed evitare di dovervi alzare perché la batteria si sta scaricando.

I due pulsanti permettono di gestire il movimento della sedia, dalla posizione reclinata a quell rialzata. Si, rialzata, perché questa sedia è perfetta anche per gli anziani o per chi si è infortunato e fatica ad alzarsi (o deve limitare il carico sulle gambe). Premendo il tasto anteriore il poggiapiedi inizia a rialzarsi, anche se avete le gambe appoggiate, mentre lo schienale assume una posizione leggermente più comoda.

Una volta che il poggiapiedi è completamente esteso (ma potete ovviamente fermarvi in qualsiasi posizione), inizia a reclinarsi anche lo schienale, offrendo una posizione ideale per un sonnellino pomeridiano ma anche per godervi al meglio un eventuale massaggio. Le posizioni intermedie sono davvero comode, alzare di 30-40 gradi il poggiapiedi permette di lasciarvi con i piedi a penzoloni senza alcuna fatica, con il supporto che sostiene i polpacci. Peccato solo che non sia possibile regolare separatamente lo schienale, potrebbe essere comodo a volte cambiare l’angolazione senza dover rialzare il poggiapiedi.

Premendo il tasto posteriore viene eseguito il movimento contrario, alzando lo schienale e abbassando il poggiapiedi fino alla posizione base. Continuando a premere la sedia inizia a sollevarsi e a inclinarsi verso la parte anteriore, permettendo di alzarsi più facilmente senza per questo scivolare in avanti.

La seduta è decisamente comoda in ogni posizione e basta davvero poco per cambiarla, premendo il pulsante adeguato. Quando lo schienale è completamente reclinato (140 gradi) è possibile comunque guardare la TV, leggere un libro o gustarsi una serie TV o un film sul tablet, mentre quando è completamente rialzato (110 gradi) offre comunque un ottimo comfort senza costringere la schiena a posizioni innaturali.

Abbiamo apprezzato la spugna utilizzata per l’imbottitura, soffice al punto giusto, che garantisce un’ottima aderenza e un supporto adeguato alla schiena e al collo, così come alle gambe.

Ricca di funzioni

Se tutto questo non dovesse sembrarvi sufficiente a garantire un buon relax, ecco le funzioni massaggianti, che rendono unica l’esperienza di questa poltrona. Il comando è filo è molto comodo da utilizzare e può facilmente trovare posto nella tasca sinistra quando non è in uso.

Nella parte alta sono presenti i pulsanti per avviare la funzione di massaggio e quella di riscaldamento, una indipendente dall’altra, con un pulsante che permette di scegliere tra due differenti intensità di vibrazione. Un ulteriore pulsante permette di scegliere tra cinque diverse modalità di massaggio, con la possibilità di impostare una modalità automatica decisamente piacevole da utilizzare.

Completano la dotazione quattro pulsanti per attivare o disattivare il massaggio nella parte alta della schiena, in quella lombare, sulle cosce e sulla parte bassa delle gambe. E se temete di addormentarvi durante il massaggio, lasciando la poltrona in funzione per ore, potete sempre utilizzare l’ultimo tasto per attivare un timer, così da spegnere la funzione al termine del periodo impostato.

Anche se i mesi estivi non sono indicati per provare la funzione di riscaldamento, dobbiamo dire che si tratta di una aggiunta davvero utile. È capitata qualche sera in cui la schiena si faceva sentire, e un bel massaggio coadiuvato da un bel calore ha decisamente contribuito a sciogliere la tensione dei muscoli, garantendo un relax pressoché totale e un sonno decisamente migliore.

In conclusione

FlexiSpot XL3 è una soluzione decisamente comoda e utile in numerose situazioni. Dagli anziani che hanno difficoltà ad alzarsi ai più giovani che vogliono comunque rilassarsi, scaricando il peso dalla schiena, aiutati anche da un sistema massaggiante molto valido. Ideale per una pausa dal lavoro ma anche per guardarsi in pace un film o leggere un libro gustando una tazza di te.

Pro:

    • Imbottitura al top
    • Regge anche carichi importanti
    • Massaggio davvero completo

Contro:

    • Lo schienale non può essere regolato autonomamente
    • La pelle è comoda ma in estate...

Voto finale:

8.7