OnePlus ci presenta OxygenOS e il suo team di sviluppo: hello Paranoid Android!

OnePlus ci presenta OxygenOS e il suo team di sviluppo: hello Paranoid Android!
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2015\/02\/team_blue_Blog-460x236.png","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2015\/02\/team_blue_Blog-620x318.png","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2015\/02\/team_blue_Blog.png","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2015\/02\/team_blue_Blog.png","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2015\/02\/team_blue_Blog.png"}, "title": "OnePlus ci presenta OxygenOS e il suo team di sviluppo: hello Paranoid Android!" }

Come promesso due settimane fa con la presentazione di OxygenOS, OnePlus oggi finalmente porta nuove ed interessanti carte in tavola riguardo la sua nuova ROM che andrà a sostituire CyanogenMod nel prossimo futuro.

Chi si aspettava una prima versione beta della ROM da poter provare purtroppo rimarrà deluso, ma la notizia di oggi farà sicuramente crescere l’attesa a tutti gli appassionati del modding. OnePlus ha infatti rivelato il team di sviluppo che è al lavoro su OxygenOS, e la lista di nomi importanti direttamente dalla community del modding è lunga. Come specificato da OnePlus stessa, la connessione dell’azienda con gli sviluppatori indipendenti è stata forte fin da subito, ed infatti la lista di ROM che supportano OnePlus One non ha nulla da invidiare nemmeno alla serie Nexus. Ecco dunque che per OxygenOS OnePlus ha deciso di affidarsi a degli “specialisti” del settore, a qualcuno che sappia sviluppare un sistema leggero, prestante e privo di bloatware: il team di Paranoid Android!

A guidare il team di sviluppo troviamo Helen, ex Programmer Manager per Microsoft, affiancata da Aaron come Direttore Tecnico Android, che in passato ha lavorato per Intel e forse meglio conosciuto come co-fondatore di Paranoid Android. A curare l’interfaccia grafica c’è Arz, un semplice ragazzo di 19 anni che vanta il titolo di Lead Designer di Paranoid Android. Infine il team di sviluppo dell’ambiente Android troviamo tanti altri nomi importanti come Jesùs, co-fondatore di Paranoid Android e al lavoro su una non ancora specificata “funzionalità di punta“, o ancora Carlo Savignano, un nome importante nel panorama di Paranoid Android che abbiamo tra l’altro intervistato l’anno scorso.

OxygenOSLogosperiamo

OxygenOS

Insomma, la rosa del team di OxygenOS fa sparire subito tutti i dubbi riguardo il passaggio da CyanogenMod ad una ROM indipendente, dato che OnePlus ha deciso di continuare a seguire la filosofia iniziale ed è andata a cercare persone che sappiano ciò che la community vuole in una ROM, piuttosto che creare un sistema operativo alla cieca. Con l’annuncio del team OnePlus ha anche rilasciato il logo ufficiale di OxygenOS che vedete qui sopra, in pieno stile minimale così come ci ha sempre abituato. Minimalismo che a detta dell’azienda rispecchierà anche la ROM, che punterà molto su fluidità e durata della batteria, con solo aggiunte non intrusive e veramente utili come il doppio tocco per risvegliare. Per quanto riguarda la disponibilità invece OnePlus ha annunciato di essere attualmente in fase di testing, in modo da riuscire a fornire fin da subito una versione stabile e certificata da Google di Android 5.0 Lollipop. In ogni caso per ogni domanda che doveste avere riguardo ad OxygenOS ed il suo team, Carl, Helen, Aaron, Arz, e Karim terranno un AMA (Ask Me Anything) sul subforum di Reddit /r/Android oggi alle 17 ora italiana.

Voi che ne pensate di questo dream team ingaggiato da OnePlus? Ce la farà OxygenOS a tenere testa all’eredità lasciata da Cyanogen? Questa ROM andrà ad influenzare anche Paranoid Android visto che così tanti elementi di spicco sono impegnati in questo nuovo progetto? Discutiamone assieme nei commenti!

Via

Condividimi!