KaiOS è pronto ad approdare in altri mercati con una migliorata esperienza utente

KaiOS è pronto ad approdare in altri mercati con una migliorata esperienza utente
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2022\/07\/kaios_3_tta_mwc19-460x345.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2022\/07\/kaios_3_tta_mwc19-635x477.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2022\/07\/kaios_3_tta_mwc19.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2022\/07\/kaios_3_tta_mwc19.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2022\/07\/kaios_3_tta_mwc19.jpg"}, "title": "KaiOS \u00e8 pronto ad approdare in altri mercati con una migliorata esperienza utente" }

KaiOS è il terzo sistema operativo più diffuso al mondo, presente su circa 100 milioni di feature phone di nuova generazione. Il suo obiettivo principale sono i mercati in via di sviluppo, dove dispositivi di questo tipo hanno decisamente maggiore appeal.

Proprio recentemente la compagnia ha investito pesantemente sul proprio sistema operativo, grazie anche alla collaborazione con Facebook, Qualcomm e Google, che ha ceduto i diritti per utilizzare il proprio motore di ricerca e altre applicazioni come YouTube e Google Maps su KaiOS.

L’obiettivo per i prossimi anni è quello di raggiungere il miliardo di dispositivi attivi e per arrivarci è stato avviato un lungo processo di ottimizzazione del software sui dispositivi già esistenti. Gli sviluppatori di KaiOS sono inoltre al lavoro per aggiungere diverse novità al sistema operativo, come il multitasking e un sistema di navigazione web più simile a quello offerto dai comuni smartphone.

Un’altra funzionalità molto richiesta è quella del copia/incolla, che arriverà in futuro sotto forma di aggiornamento software. Tutte le altre novità sono comunque attese nel breve periodo, con un nuovo lancio programmato per la seconda metà del 2019.

Nel corso dei prossimi mesi KaiOS si allargherà anche a nuovi mercati, inclusi ulteriori Paesi in Africa, Medio Oriente ed America Latina, con una prima timida apertura al mondo occidentale a partire dagli Stati Uniti, che vedranno il primo feature phone con questo sistema operativo nei prossimi mesi.

Fonte: Gsmarena
Condividimi!