Questo sito contribuisce alla audience di

Gli operatori telefonici sono in crisi a causa della guerra dei prezzi

Nel trimestre che ha coperto i mesi da luglio a settembre i tre big della telefonia mobile hanno registrato un calo nei profitti per un totale di circa 300 milioni di euro.

Ci troviamo in un periodo storico in cui gli operatori telefonici si stanno facendo la guerra a suon di prezzi e rimodulazioni, in maniera simile a quanto avvenne nel 2013-2014. Questa situazione ha portato ad un calo che ha interessato TimVodafone Wind Tre.

I tre big hanno registrato un fatturato, nel complesso, di 3,089 miliardi di euro, vale a dire l’8,9% in meno rispetto allo scorso anno. Il calo, che si quantifica in un totale di 302 milioni di euro, ha interessato maggiormente Wind Tre (158 milioni in meno), seguita da Vodafone (111 milioni in meno) e Tim (solo 33 milioni in meno).

Elemento cardine di questo calo è stato anche l’ingresso nel mercato di un quarto operatore fisico, vale a dire Iliad, che con le sue tariffe vantaggiose ha rubato diversi clienti agli altri operatori, costrigendoli a formulare nuove offerte e a puntare maggiormente sui rispettivi operatori virtuali, come Kena per Tim e ho. Mobile per Vodafone.

La colpa di questa perdita non è però da attribuire unicamente all’ingresso di Iliad ma anche al ritorno alla fatturazione mensile. Con la fatturazione a 28 giorni gli operatori riuscivano ad ottenere ricavi aggiuntivi, andati poi perduti quando si è ritornati alla fatturazione a 30 giorni.

Fonte: Ilsole24ore

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

Top