Nintendo e Niantics introducono il ban permanente su Pokémon GO per chi bara

Niantic e Nintendo continuano la battaglia contro i software di terze parti che aiutano gli utenti a barare su Pokémon GO modificando posizione, dati e quant’altro introducendo il ban permanente a tutti coloro che proveranno ad utilizzarli. Attraverso una pagina dedicata alla spiegazione del perché un determinato account sia stato bandito, Niantic afferma:

Il tuo account è stato definitivamente disattivato per violazione dei Termini di servizio di Pokémon GO. Questo include anche (ma non solo): falsificare la posizione utilizzando emulatori, software non ufficiali e/o accedendo ai client di Pokémon GO in modo non autorizzato anche attraverso l’utilizzo di software di terze parti.

Il nostro obiettivo è quello di fornire un’esperienza di gioco leale, divertente e uguale per tutti. Noi continueremo a lavorare con tutti voi per migliorare la qualità del gameplay e l’ottimizzazione del nostro sistema anti-cheat.

L’azienda, quindi, non perdona i furbetti e ha deciso di utilizzare una soluzione drastica per tutti coloro che verranno sorpresi ad utilizzare metodi non legittimi anche solo per entrare nei server. Data la proliferazione di bot, software per modificare la posizione ed altro, Niantic ha deciso di non chiudere ogni singolo sito ma di eliminare il problema alla radice rafforzando i metodi di accesso.

Se, tuttavia, l’utente riterrà non giusto il ban, potrà chiedere un’ulteriore verifica attraverso questo modulo. Gli utenti bannati saranno informati del ban attraverso un’email.

Fonte

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Davide

    Io sono stato bannato ma non ho usato i trucchi, penso che qualcuno mi abbia segnalato alla niantic per dispetto. Qualcuno potrebbe dirmi se il modulo con la richiesta di tigliere il ban va scritto in italiano o on inglese?

  • Cletus VanDamme

    Da piccolo giocavo tantissimo col mitico Commodore 64. Molti dei giochi avevano solo scritte che comparivano sullo schermo, così dovevo usare l’immaginazione per “disegnare” nella mia mente la realtà che quelle scritte descrivevano. Giocando a pokemon go ho buttato via un paio di pomeriggi, annoiandomi praticamente subito. Girare a piedi per la città, fermarsi, tornare indietro, acchiappare esseri sfuggenti come saponette. Praticamente il lavoro di P.R. d’assalto riminese !!!! Una palla mostruosa!!!!! Che chiavica ! Poi per fortuna è arrivato il bot. Da manodopera camminatrice per volantinaggio a manager dalla scrivania. E mi ha riportato indietro di decenni. È una vera meraviglia leggere quelle scrittine e immaginarmi in giro a fare tutte quelle cose. Viva il Commodore 64 ! Viva i bot !

  • Cletus VanDamme

    Da piccolo giocavo tantissimo col mitico Commodore 64. Molti dei giochi avevano solo scritte che comparivano sullo schermo, così dovevo usare l’immaginazione per “disegnare” nella mia mente la realtà che quelle scritte descrivevano. Giocando a pokemon go ho buttato via un paio di pomeriggi, annoiandomi praticamente subito. Girare a piedi per la città, fermarsi, tornare indietro, acchiappare esseri sfuggenti come saponette. Praticamente il lavoro di P.R. d’assalto riminese !!!! Una palla mostruosa!!!!! Che chiavica ! Poi per fortuna è arrivato il bot. Che mi ha riportato indietro di decenni. È una vera meraviglia leggere quelle scrittine e immaginarmi in giro a fare tutte quelle cose. Viva il Commodore 64 ! Viva i bot !

  • Utente

    Io sono dell’idea che ormai la Niantec ha fatto un sacco di soldi con quest’app.. Non capisco perché debba comportarsi come un bambino piagnone e mettere i bastoni tra le ruote a chi crea escamotage per semplificare la vita della gente.. Manco fosse chissà quale giocone Pokemon GO.. Consumo elevato della batteria, rischio di incidenti e morti per le strade, vita sociale 0, dislivello tra chi vive in piccoli paesi rispetto alle grandi città, radar per trovare pokemon, che non funzionano, chiusura delle mappe online che ti aiutano a trovare i polemiche, il gioco che si blocca, punti exp. da rivedere perché se ne ricevono troppi pochi e quindi per salire di livello ci vuole una vita, sistema per attaccare e difendere le palestre non equo, ecc ecc.. Bisognerebbe ringraziare i bot che stando seduti comodamente a casa risolvono praticamente tutti sti problemi.. Sono anche gratuiti, perciò chiunque può usarli giocando così tutti alla pari.. Vuoi risolvere il problema di chi usa le cheat e chi no? Palestre a fasce di livello separate in modo che i più potenti competono tra loro e i più bassi con quelli della loro portata, così chiunque può accedervi senza problemi e così via per le altre cose.. Il divertimento è garantito per tutti.. Se vuoi rovinarti il gioco, usi i cheat, altrimenti giochi senza.. Et voilà, problema risolto.. Ormai la novità del gioco è passata, quindi amen.. Hanno creato un bel passatempo, niente da dire.. I bot l’hanno resa un po’ più frizzante.. La pirateria la si trova ovunque.. Cambiasse un po’ il sistema, probabilmente non ce ne sarebbe bisogno.. Ricordiamoci che i veri problemi della vita sono altri!!

    • ZackaryMcKracken

      Tu sì che hai capito tutto dalla vita.

    • pietro

      forse ti sfugge che non è un gioco in single player nel quale se usi i cheat sono problemi tuoi. Qui il problema è che chi usa i cheat rovina il gioco a tutti.
      Se si mette nella palestra una di livello 45 con un dragonite da 4000 punti che non lo schioda mando il signore se scende in terra, voglio vedere se non ti rovina il gioco.

      Senza tralasciare il fatto chè chi “bara” in questi giochini riscontrando anche risultati positivi, sarà incentivato a farlo nella vita, quindi magari poi non ti lamentare se perdi un concorso perché devono far spazio a chi magari ha ricevuto il famoso “calcio nel sedere”

      • Utente

        Sono esempi completamente diversi.. Non elogio quelli che truccano il sistema.. C’è l’ho con quelli che alla fine ti costringono a seguire i sistemi loschi.. E’ il sistema che è sbagliato.. Sai a cosa gliene frega a loro se non c’è equità.. L’importante è che si siano intascati un sacco di soldi.. Non a caso i delinquenti vanno avanti e non vengono toccati, mentre alla povere gente comune glielo mettono in quel posto perchè non hanno le disponibilità dei corrotti al potere che ci governano vivendo sulle nostre spalle.. Poi se hai letto ho detto che le palestre potrebbero essere divise per fasce di livello.. In una stessa palestra, i più forti si sfidano con i più forti e i meno forti con i meno forti.. I migliori dei forti e i migliori dei deboli stanno dentro.. Così nessuno si può lamentare.. Nono mi sembra tutta sta difficoltà.. Loro stanno lì per creare giochi e app per la gente, perciò saranno intelligenti per mettere daccordo tutti.. Poi per carità, non voglio far polemica e chiedo scusa per lo sfogo.. Ognuno ha il suo modo di vedere le cose.. Quindi se siamo in disaccordo, mi dispiace.. Pazienza..

    • Static

      Madò, non credevo si potesse scendere così in basso. Complimenti!

      • Utente

        Bravo bravo.. Mi scusi Signor Io sono intelligente.. Ma mi faccia il piacere, và.. Vada dalla Niantec a dire che ha fatto la brava e onesta pecorella difendendoli.. Magari la faranno entrare in azienda e si divideranno i soldi con lei.. Tzè..

  • L’autore del commento originario di una discussione infruttuosa ha deciso di rimuoverlo, di conseguenza sono stati rimossi i commenti a cascata.
    Vi ricordo inoltre il rispetto delle semplici regole riportate sopra al box dei commenti. Se volete fare segnalazioni o aiutare a migliorare il nostro lavoro trovate i contatti in calce al sito. Sono ben accetti tutti i suggerimenti.
    Buona continuazione e navigazione.

  • Drak69

    Una scelta giusta l’hanno fatta finalmente… Spero sia retroattiva perche ora chi ha usato i bot per arrivare al 30 di sicuro smettera

  • Davide

    Al posto di mettere ban permanenti perché non iniziano ad aumentare Pokestop/palestre/pokemon nelle zone in cui dovrebbero essercene di più? tipo campi o foreste etc? È questo il problema che ha spinto molti ad usare fake gps o bot. Io ad esempio uso Mock Locations, abitando in un paese dove c’è una palestra e un pokestop, ma almeno ho la correttezza di non sfidare palestre ma solo di collezionare Pokemon e farli evolvere. Se Niantic alzasse il cu.lo e iniziasse a renderelo giocabile( e bilanciato) ovunque sarei felice di iniziare davvero a giocarci.

    • Davide

      Chiedo venia, 2 pokestop e una palestra

      • xRedi

        Ahahaha quante volte lo hai letto il messaggio zaino pieno? Ahahahah

      • Roberto

        almeno tu hai pokestop e palestra dove abito io non c’è niente per km devo andare per forza al centro a mille mila km di distanza -.-

    • M4nder

      Esatto,lungi da me voler giustificare chi fa uso di cheat o altro ma c’è da dire che anche niantic/nintendo ha le sue colpe,accetterei molto più a cuor leggero tali prese di posizioni se nel gioco le orme fossero state ripristinate facendo capire che area raggiungere per avere possibilità di trovare un pokemon,se fosse possibile aumentare il numero delle palestre e dei pokestop

    • Walter

      Il principio su cui si basano Ingress e Pokemon Go NON E’ che tutti debbano avere lo stesso numero di portali /pokestop/Dojo sotto casa, ma che il giocatore “esplori” il mondo circostante per giocare, nella misura in cui può farlo. E’ un meccanismo che è anche meritocratico, tutto sommato.

      Se vivi in un piccolo paese di provincia non puoi pretendere di avere lo stesso numero di portali/pokestop/palestre che troveresti in centro a Milano o Roma. Idem, se un certo tipo di Pokemon non appare nella tua zona, questo non vuol dire che se ti sposti altrove in fake la cosa non sia grave o sbagliata. Chi ha pensato il gioco lo ha voluto così, se non ti piace non giocarci.

      Non c’è cheat veniale e cheat grave, c’è solo cheat. E vi invito a fare attenzione, perché se l’approccio che Niantic ha intrapreso su Pokemon Go è uguale a quello usato in Ingress, sarà spesso applicata la scure, e mai il bisturi. I ban saranno tanti e, a volte, anche ingiusti. Sappiatelo prima e regolatevi di conseguenza, cercando di evitare di fare location spoofing, gps lock ecc.

      In bocca al lupo a chi gioca pulito, e buon ban agli altri.

      • Scusami, ma questo è il commento più stupido che abbia mai letto in vita mia.

        Allora applichiamo la stessa logica a tutti i giochi dove se abiti in una grande città hai diritto a più privilegi rispetto a chi abita in un paesino, no?
        Questo rimane sempre e comunque un gioco e tutti dovrebbero avere pari possibilità.
        Ok che di base il concetto è quello di esplorare il mondo circostante, ma se a qualcuno piace particolarmente Pokemon GO non mi sembra sensato che debba affittarsi un attico a Sidney per poter catturare qualcosa differente da un Rattata.

        • Walter

          I giochi che rispondono alla caratteristica che hai detto, sono essenzialmente Ingress e Pokemon GO. C’è ben poco altro in giro. Ed entrambi sono basati sul principio, che per quanto ti possa sembrare stupido, come anche il mio commento, è quello scelto dagli sviluppatori, che hanno creato delle regole e dei termini di servizio. In zone più popolose, frequentate e ricche di patrimonio culturale, ci sono più punti di interesse. Visto che lo scopo di questi giochi è farti uscire di casa, direi che il meccanismo non fa una piega.

          “Tutti hanno pari possibilità” nell’ambito delle meccaniche di questo gioco. A differenza di tanti altri, dove essenzialmente vince chi spende più soldi in acquisti in-app. Certo, anche giocare ad un gioco georeferenziato ha dei costi, ma sono indiretti, visto che il publisher non ci ricava nulla.

          Può non piacerti, perfetto. E’ tuo diritto non giocare, ma se decidi di farlo devi seguire le regole e fartene una ragione.

          • Sora KH

            I pokestop solitamente sono i più stupidi, non culturali. Possono essere graffiti o oggetti che non hanno alcun valore, ma sono rimasti li per alcuni anni e sono stati calcolati come pokestop… Non diciamo stupidaggini, qualsiasi cosa può diventare un pokestop, la niantic sta lavorando a molte cose al momento (tipo bug, i contapassi, risparmio della batteria, cose essenziali al momento) più avanti aggiungeranno pokestop, probabilmente pubblicizzeranno negozi, bar, ristoranti. Un modo per guadagnarci insomma. Non lasceranno quelli che abitano lontano a bocca asciutta, sicuramente faranno qualcosa, ma bisognerà aspettare

          • Francesca Mirko Aiello Sabato

            Tu dici che pokemon go é meglio dei giochi free game pay for win? Sei serio? É un contapassi per obesi 0 skill 0 meccaniche di lotta e di cattura per di piú non equo per tutti e non cacciare la stronzata che e giusto cosi perche oltre al fatto della cittá diversa piu piccola o piu grande i motivi che spingono qualcuno a usare fake gps possono essere molti di piú e di certo piu accettabili delle cose che dici. Esempio mancanza di budget per mantenere attiva una promozione internet vagli a dire “sei uno zingaro” permettiti. Oppure uno lavora ma ha sempre sognato questo gioco e non puo uscire di casa/ufficio vagli a dire “posso giocare solo io perche sn un disadattato della societá e sto 12 ore su 24 per strada con 10 power bank per giocare” o che magari uno ha dei fratelli piu piccoli da guardare in casa o cazzi vari… quindi credo che non avete il minimo diritto di giudicare chi usa fake gps ed emulatore ed un ban per questo e la cosa piu andicappata che si potrebbe fare per quanto sono convinto sia una notizia fake anche perche su twitch ci sono 70/90 streamer progamer che stremmano con emulatori e bot se c era il ban nn stavano la da 2 mesi

        • Utente

          Approvo in pieno le tue parole.. Quelli che hanno da criticare sono i finti santarellini che devono per forza di cose difendere una povero gruppo di persone che si sono riempite le tasche di soldi con Pokemon GO sbattendosene se non c’è equità.. Io non elogio chi bara o chi crea i cheat, però un pò ti ci portano a seguire i loro sistemi.. E’ il sistema che non funziona, altrimenti non servirebbero i trucchi se ci fosse più equità.. Io gioco per divertirmi, ma se alla fine non riesco in un livello e ci passo mille ore dietro a farmi del nervoso, ben vengano i trucchi.. Chi si lamenta, o usa anche lui il trucco, oppure gli inventori del gioco o dell’app creano un sistema che i più dotati e più forti si sfidano da una parte e i meno forti dall’altra parte con quelli del loro stesso livello di difficoltà.. Et voilà che ci si diverte tutti senza doverci scannare tra chi è a favore dei cheat e chi è contro cheat.. I veri problemi della vita sono altri..

      • Davide

        Il fatto è che non tutti hanno la possibilità di spostarsi, ma questo se non lo “vivi” non lo capisci. Non pretendo di avere gli stessi pokestop o palestre di Milano o Roma, ma pretendo almeno di AVERNE! Il gioco, appunto, è fatto per spostarsi ma se uno vuole giocarci non è che deve farsi i kilometri coi mezzi/macchina per trovare una zona decente ogni volta, capisci?
        Nella mia zona se sommi le palestre/pokestop di 3 paesi arriviamo a 8 pokestop e 3 palestre. Non è equo in ogni caso perché chi vive in periferia sarà sempre svantaggiato rispetto a chi è in città, mentre dovrebbe essere il contrario. Io contemplo l’uso di Mock Location e compagnia bella solo se la situazione è questa, a patto che sia solo per collezionare pokemon senza sfidare palestre. Mentre di bot non se ne parla in ogni caso. Detto questo, in bocca al lupo a chi gioca pulito/a chi gioca dai posti desolati con Fake gps e buon ban agli altri.

      • Riccardo Bianco

        Scusa tanto eh ma quando ti si para davanti il nulla non stiamo parlando di gioco equo all’interno delle sue condizioni, abito in un paese di 2300 abitanti con molte chiese antiche e un abbazia romana, ma il pokestop più vicino è a 20 km da me, a mio parere chi difende le politiche di niantic&nintendo in questo caso o vive in una metropoli e non sa cosa vuol dire o è ciecato

        • Greyzard

          io ho pochi punti di interesse vicino a casa e per trovare qualcosa di serio devo andare in centro (non è faticoso, ma di certo non posso farlo tutti i giorni ne tutto il giorno) ma gioco (ohi… Pokemon GO è carino ma definirlo gioco mi pare esagerato almeno al momento) nei limiti delle mie possibilità, poi se dovessi stufarmi abbandono, hai idea di quante alternative (solo considerando quelle in ambito videoludico, senza quindi contare giochi da tavolo all’aperto ed altro) ci sono per dimostrare se e quanto sei bravo e/o per stare con gli amici?

        • Greyzard

          io ho pochi punti di interesse vicino a casa e per trovare qualcosa di
          serio devo andare in centro (non è faticoso, ma di certo non posso farlo
          tutti i giorni ne tutto il giorno) ma gioco (ohi… Pokemon GO è carino
          ma definirlo gioco mi pare esagerato almeno al momento) nei limiti
          delle mie possibilità, poi se dovessi stufarmi abbandono, hai idea di
          quante alternative (solo considerando quelle in ambito videoludico,
          senza quindi contare giochi da tavolo all’aperto ed altro) ci sono per
          dimostrare se e quanto sei bravo o anche solo per stare con gli amici?

    • Matthew IronHeart

      Quoto in pieno, ho lo stesso identico problema…..unica differenza é che non mi sono messo ad usare bot, ho semplicemente smesso di giocarci.

    • Manuelicata

      Guarda che Pokestop e palestre non sono aggiunte da Niantic… Ma sono riportate da Ingress ( sempre sviluppo Niantic )

      • Davide

        Nel mio paese su Ingress non avevo proprio niente eppure su Pokemon Go ci sono 2 pokestop e una palestra…

  • Come al solito sarà trovata una soluzione…

  • lorydavoj

    GODOOOO

  • Ammaccabanane

    HAHAHAHAHAHAHAH GODO ***

Top