WhatsApp integrerà altri servizi di messaggistica: prime tracce nella beta

WhatsApp

Nelle scorse ore, il team di sviluppo di WhatsApp ha dato il via al rilascio di un nuovo aggiornamento per il ramo beta dell’arcinota applicazione di messaggistica — arrivata così alla versione 2.23.19.8 per dispositivi Android —, tuttavia in questo caso non ci troviamo tra le mani alcuna novità già utilizzabile, bensì delle tracce di apertura all’interoperabilità con altri servizi di messaggistica cui WhatsApp dovrà adeguarsi per via del DMA dell’Unione europea.

Nei giorni e nelle settimane precedenti, vi abbiamo raccontato in dettaglio tutte le novità relative a WhatsApp: per le notizie relative al mondo Android, potete fare riferimento alla nostra pagina disponibile a questo link; per tutte quelle riguardanti l’app per iOS e Desktop, vi basterà invece cliccare su questo link.

WhatsApp Beta 2.23.19.8: le novità dell’aggiornamento

Se di recente e nei mesi addietro ci avete seguiti con attenzione, avete sicuramente letto dell’importantissimo Digital Markets Act (DMA) adottato in seno all’Unione europea per riformare in maniera importante il gioco della concorrenza sui mercati digitali. Formalmente, il regolamento è entrato in vigore nel mese di novembre dello scorso anno; più di recente, invece, vi abbiamo parlato di come i giganti del settore tecnologico abbiano riconosciuto di rientrare nella sfera di applicazione delle norme, ma anche del significato e dell’impatto di questo cambiamento, oltre che della strategia dei colossi Microsoft e Apple finalizzata a sottrarre alcuni servizi all’applicazione del DMA. Per quanto riguarda WhatsApp, il servizio di messaggistica istantanea facente capo a Meta è toccato dal regolamento comunitario nell’ambito della richiesta di interoperabilità tra diversi servizi di messaggistica.

Nella fattispecie, per via della grandezza della piattaforma e dei numeri della sua utenza, WhatsApp rientra nella definizione di servizio gatekeeper. Ebbene, a seguito del rilascio del più recente aggiornamento di WhatsApp Beta sul Google Play Store, è emerso che il team di sviluppo del servizio sta concretamente lavorando per conformarsi alle richieste della normativa comunitaria.

Come potete vedere nello screenshot riportato qui di seguito, il team di WhatsApp è al lavoro per introdurre una sezione inedita dedicata proprio alle nuove normative. Dal momento che la novità è tuttora in fase di sviluppo, la sezione in discorso non è ancora pronta e allo stato attuale si mostra completamente vuota e non accessibile da parte degli utenti. Il titolo “Third-party chats”, comunque, conferma quanto detto in apertura: WhatsApp guadagnerà delle forme di interoperabilità con altri servizi di messaggistica. È bene ricordare che WhatsApp ha a disposizione un periodo di tempo di 6 mesi per conformarsi al Digital Markets Act; al momento, invece, non è ancora chiaro se la novità in questione sarà limitata al territorio della sola UE, o se invece potranno beneficiarne anche gli utenti di altri Paesi.

whatsapp beta interoperabilità UE

Per quanto concerne il portato concreto del cambiamento, l’interoperabilità permetterà di contattare gli utenti WhatsApp anche qualora si sia sprovvisti di un account apposito; tanto per fare un esempio, un utente di Signal potrà inviare un messaggio ad un utente WhatsApp senza dover installare l’app e creare un account. La nuova normativa faciliterà la comunicazione tra gli utenti di servizi diversi e costituirà un’arma in più per quelli più piccoli per difendersi dai colossi del settore. Ora, una rassicurazione per gli utenti preoccupati dal discorso relativo alla sicurezza, con particolare riferimento alla crittografia end-to-end: sebbene al momento manchino informazioni tecniche in proposito, si può confermare che i sistemi di messaggistica interoperabili dovranno preservare la  crittografia end-to-end. L’Articolo 7 del regolamento precisa, comunque, che agli utenti non interessati potrà essere garantita la facoltà di disattivare la funzione.

Quest’importante novità di WhatsApp è in sviluppo e non è ancora disponibile neppure nel ramo beta del servizio.

Come aggiornare WhatsApp per Android e iscriversi al programma Beta

Nel momento in cui scriviamo, le novità descritte sono in roll out soltanto nel ramo beta del servizio, dunque tutti gli utenti della versione stabile dovranno pazientare ancora un po’. Se non volete rischiare di perdervi le ultime novità — dalle più piccole alle più importanti — e gli ultimi miglioramenti rilasciati ufficialmente dal team di WhatsApp, potete verificare di avere installato la versione più recente dell’app disponibile direttamente dal Google Play Store, cliccando sul badge sottostante:

Nel caso in cui, invece, siate desiderosi di provare in anteprima le novità proposte da WhatsApp Beta per Android, potete procedere iscrivendovi al Programma Beta (potete trovare la pagina dedicata al programma dedicato seguendo questo link). Se il programma beta è al completo, potete sempre procedere con l’installazione manuale dei relativi file APK, scaricabili dal portale APK Mirror (la cui pagina dedicata è raggiungibile cliccando su questo link). Per maggiori informazioni sui metodi di aggiornamento di WhatsApp, vi ricordiamo che potete consultare il nostro articolo dedicato.

Potrebbe interessarti anche: Le nostre guide di WhatsApp

Fonte: Wabetainfo.com
Condividi: