App Nursery: Booklet-market

App Nursery è la rubrica che quotidianamente vi propone una nuova applicazione o gioco presente da poco sul Market Android. Se hai sviluppato un’app o vuoi semplicemente segnalarcene una puoi farlo cliccando qui.

La nuova app che fa ingresso nella Nursery è: Booklet-market

Booklet-market, sviluppato da MyLab, è un market dove puoi trovare eBook gratuiti, libri a pagamento o persino pubblicare le tue opere. I libri sono suddivisi in capitoli per una lettura più semplice. La piattaforma quindi consente di acquistare libri e riviste elettroniche oppure di pubblicare i propri testi in formato digitale, il sistema di pagamento è gestito da paypal.

L’obiettivo di quest’applicazione dunque è molto ambizioso, resta nelle mani dello sviluppatore, con servizi e migliorie varie, la possibilità di una buona riuscita di quest ultimo.

L’applicazione è disponibile gratuitamente nel Market, trovate il link qui sotto per scaricarla.

[app]it.myLab.bookletmarket[/app]

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Beh, prima di tutto ringrazio di cuore gli amici di tuttoandroid per la bella recensione, e devo dire che hanno azzeccato davvero lo spirito che ci sta dietro. Ed è altrettanto bello poter parlare direttamente con i propri utenti in uno spazio aperto.
    Beh certo lungi da me trasformare questo post in un centro assistenza ma ci terrei a sottolineare due aspetti.
    L'applicazione è appena partita e myLab non è una AZIENDA, ma sono io che alla sera post orario di ufficio lavoro per passione, e inevitabilmente ci sono dei piccoli bug che spero di poter sistemare il prima possibile anche con l'aiuto degli utenti che mi vorranno segnalare come replicare un errore. Se l'applicazione prenderà piede ho già in mente tante nuove piccole e grandi rivoluzioni da sviluppare.
    In secondo luogo ci terrei davvero portare in evidenza che i libri presenti al momento sono tutti eBook gratuiti in quanto non più coperti da diritti d'autore, certo non abbiamo ancora la fortura di avere opere di Hemingway o Eco, ma gli attuali autori sono:
    Charles Dickens
    Lewis Carroll
    Alessandro Manzoni
    Emilio Salgari
    Honoré de Balzac
    Mark Twain
    Sir Arthur Conan Doyle
    Oscar Wilde
    Jane Austen
    Charlotte Bronte
    Bram Stoker
    H. G. (Herbert George) Wells
    Mary Wollstonecraft (Godwin) Shelley
    Jonathan Swift
    John Milton
    Jules Verne
    Robert Louis Stevenson
    James Matthew Barrie
    Herman Melville
    Agatha Christie
    Franz Kafka
    Mark Twain
    Grazia Deledda

    che direi hanno fatto la storia delle letteratura italiana e non.

    Resto ovviamente a disposizione per suggerimenti, segnalazioni e anche dure critiche perché è da queste che si può davvero migliorare. Se sarà concesso dagli amici di tuttoandroid a me farebbe anche piacere portare avanti questo discorso qui, altrimenti ritaglierò presto uno spazio all'interno del sito dell'applicazione.
    Grazie a tutti.

    Daniele Fornaciari

  • MaxArt

    L'avevo installata qualche giorno fa. A parte il fatto che si trova solo roba in inglese, mi pare che, tra gli scritti gratuiti, il livello medio degli autori sia piuttosto basso.
    Gente che prova a scrivere anche se scrive "your" al posto di "you're", non so se mi spiego.

    Forse sono io che non ho beccato quelli giusti, mah.

    • Leocard

      questa abbreviazione è tipica in america… da considerarsi slang ormai, non proprio un errore. Comunque… dubito che un'app del genere sia per Hemingway ed Umberto Eco ;-)

      • MaxArt

        Sì, lo so che negli USA fanno bizzeffe di questi strafalcioni, ma è comunque considerato un errore, così come "its" al posto di "it's" (come "it is" o "it has") e viceversa, insieme a tutto il mondo selvaggio degli apostrofi a sproposito, o centomila altri modi di scrivere sbagliate le parole basandosi troppo sulla pronuncia.
        In italiano è inammissibile ma del resto noi parliamo quasi come scriviamo ^__^ Però loro proprio non so come facciano, la cosa urta me che sono italiano e non loro…!

  • Pingback: App Nursery: Booklet-market | | matteo martinazzo()

Top