Ecco FuZion, un chip che combina microSD e SIM

Ecco FuZion, un chip che combina microSD e SIM
{ "img": {"small":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/09\/microsd-tta.jpg","medium":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/09\/microsd-tta-460x259.jpg","large":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/09\/microsd-tta-635x357.jpg","full":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/09\/microsd-tta.jpg","retina":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/09\/microsd-tta.jpg"}, "title": "Ecco FuZion, un chip che combina microSD e SIM" }

L’azienda francese IDEMIA al MWC 2019 ha presentato FuZion, un chip che presenta contemporaneamente sia i pin di connessione per microSD che per SIM: in questo modo è possibile risparmiare spazio senza rinunciare all’espansione della memoria. Probabilmente fra qualche anno, quando tutti saranno passati alle nuove SIM elettroniche (le e-SIM), rideremo pensando a questi prodotti, ma al giorno d’oggi FuZion tornerà utile a moltissime persone.

FuZion.

Molti infatti per raggiungere lo stesso scopo di questo prodotto sono ricorsi al fai da té, arrivando a costruire delle schede non troppo dissimili da quelle FuZion con il rischio però di romperle entrambe andando incontro a costi maggiori di quelli che si volevano evitare comprando lo smartphone con il taglio di memoria inferiore. In alcuni casi questo tipo di chip costruiti manualmente hanno persino danneggiato permanentemente lo slot per la SIM dei telefoni in questione.

 

Combo SIM+microSD fai da té.

Insomma, FuZion risulta essere un’ottima soluzione nell’attesa dell’avvento delle e-SIM e di uno spazio di archiviazione di almeno 128-256 GB su tutti gli smartphone, anche su quelli di fascia bassissima; combinati al cloud infatti questi dovrebbero essere sufficienti per il 99% delle persone… a meno di sorprese future.

Fonte: Gizchina