samsung galaxy buds plus colorazioni render

Le Samsung Galaxy Buds+ dovrebbero costituire la seconda generazione di cuffie true wireless del produttore sud-coreano. Inizialmente identificate come Galaxy Buds 2, le recenti indiscrezioni puntano sul nome Galaxy Buds+ e sulla possibile presentazione sul palco di Galaxy S20. Andiamo a scoprire tutto ciò che sappiamo sulle cuffie Samsung Galaxy Buds+: ecco caratteristiche tecniche, design, software e funzioni, prezzo e data di uscita.

Caratteristiche tecniche di Samsung Galaxy Buds+

Le Samsung Galaxy Buds+ potrebbero essere commercializzate con il numero di modello SM-R175, ma per il momento le indicazioni sulle caratteristiche tecniche non forniscono grandi certezze. Dovrebbero esserci 8 GB di memoria interna, sfruttabili per l’archiviazione di musica (anche se non conosciamo lo spazio effettivamente a disposizione dell’utente), così come Bluetooth 5.0, accelerometro, sensore di prossimità, sensore sensibile al tocco, sensore ambientale e un sensore in grado di riconoscere quando l’utente le indossa.

Il modello precedente è ottimizzato da AKG, è certificato IPX2 e può sfruttare la tecnologia Enhanced Ambient Sound, e non vediamo motivo di non ritenere che anche le Galaxy Buds+ seguiranno le stesse orme (magari con qualche miglioramento). Per chi se la aspettava, niente cancellazione attiva del rumore (ANC) secondo quanto trapelato.

La qualità delle chiamate tuttavia dovrebbe essere garantita da un doppio microfono adattivo, che aiuterebbe soprattutto negli ambienti molto rumorosi, e non è ovviamente da escludere qualche miglioramento rispetto alla prima generazione anche sotto questo punto di vista. La batteria delle Galaxy Buds ha una capacità di 58 mAh, e sulle Galaxy Buds+ ci aspettiamo qualcosa di meglio: si vocifera di 85 mAh e di un’autonomia complessiva di 12 ore (considerando anche la custodia), ma di ufficiale non c’è ancora nulla.

Design di Samsung Galaxy Buds+

Le cuffie Samsung Galaxy Buds+ avranno molto probabilmente un design molto simile al modello attualmente in commercio e dovrebbero essere sempre in-ear. Il produttore sud-coreano non dovrebbe infatti andare a stravolgere l’aspetto dei suoi auricolari true wireless, con le seguenti colorazioni: in base ai rumor le Galaxy Buds+ potrebbero uscire in azzurro, nero e bianco. In abbinamento potremo sicuramente trovare la consueta custodia di ricarica con supporto alla ricarica wireless, che stavolta dovrebbe disporre di un tasto fisico nei pressi del LED di stato.

Software e funzioni di Samsung Galaxy Buds+

Le cuffie true wireless Samsung Galaxy Buds+ integreranno sicuramente l’assistente Bixby, già installato su diversi smartphone e tablet Samsung. Dovrebbe essere così possibile attivare l’assistente digitale senza utilizzare lo smartphone, così come effettuare chiamate, inviare messaggi o verificare l’autonomia residua con semplici comandi vocali. La riproduzione musicale o le chiamate potranno naturalmente essere controllate toccando la superficie delle cuffie; non mancheranno apposite gesture e la possibilità di attivare “con mano” lo stesso Bixby.

Immagini di Samsung Galaxy Buds+

Uscita e prezzo di Samsung Galaxy Buds+

Le Samsung Galaxy Buds+ dovrebber essere presentate insieme alla gamma di smartphone Galaxy S20, prevista per l’11 febbraio 2020 in occasione del relativo Galaxy Unpacked; e si vocifera siano in omaggio per chi preordina uno degli smartphone della serie. Per ora non ci sono indicazioni sul possibile prezzo, che se fosse confermata la presenza della cancellazione attiva del rumore potrebbe essere più alto di quello della prima generazione (149 euro in Italia).