Yeelight annuncia una nuova lampada con ricarica wireless integrata

Yeelight annuncia una nuova lampada con ricarica wireless integrata
{ "img": {"small":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/01\/Yeelight-Wireless-Charging-Night-Lamp-c.png","medium":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/01\/Yeelight-Wireless-Charging-Night-Lamp-c-460x259.png","large":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/01\/Yeelight-Wireless-Charging-Night-Lamp-c-635x357.png","full":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/01\/Yeelight-Wireless-Charging-Night-Lamp-c.png","retina":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/01\/Yeelight-Wireless-Charging-Night-Lamp-c.png"}, "title": "Yeelight annuncia una nuova lampada con ricarica wireless integrata" }

Tra le tante compagnie che compongono l’ecosistema di Xiaomi troviamo Yeelight, una compagnia dedicata alla realizzazione di lampadine, lampade e lampadari intelligenti. L’ultima novità è una lampada notturna che integra un sistema di ricarica wireless, ottima soluzione per chi tiene lo smartphone sul comodino durante la notte.

Yeelight Wireless Charging Night Lamp, questo il nome del dispositivo, può funzionare da base di ricarica wireless, con una potenza massima erogata di 10 W. Per ottenere un simile risultato è necessario utilizzare un caricabatterie con supporto alla ricarica rapida e un cavo con connettore microUSB, visto che un comune alimentatore 5 V/2 A riesce a fornire solamente 5 W di ricarica wireless.

La lampada dispone di una batteria ricaricabile e può essere rimossa dalla base di ricarica wireless per essere utilizzata dovunque possa essercene bisogno. Sono disponibili due colorazioni, bianco freddo e giallo caldo, e con una carica di 3-4 ore è possibile ottenere 24 ore di autonomia.

Yeelight Wireless Charging Night Lamp è già in vendita su Youpin al prezzo di 99 yuan, circa 13 euro, e nelle prossime settimane dovrebbe essere disponibile anche nei principali store online cinesi.

Fonte: Gizmochina