Xiaomi Redmi Note 5 riceve Android 9 Pie grazie a un porting di OxygenOS 9.0

Xiaomi Redmi Note 5 riceve Android 9 Pie grazie a un porting di OxygenOS 9.0
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/03\/recensione_xiaomi_redmi_note_5_tta_19-460x259.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/03\/recensione_xiaomi_redmi_note_5_tta_19-635x357.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/03\/recensione_xiaomi_redmi_note_5_tta_19.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/03\/recensione_xiaomi_redmi_note_5_tta_19.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/03\/recensione_xiaomi_redmi_note_5_tta_19.jpg"}, "title": "Xiaomi Redmi Note 5 riceve Android 9 Pie grazie a un porting di OxygenOS 9.0" }

Xiaomi Redmi Note 5 è uno dei medio gamma del produttore cinese che hanno ottenuto un ottimo successo, anche nel nostro Paese, ma è anche tra i dispositivi che sono ancora in attesa dell’aggiornamento ufficiale a Android 9 Pie, che dovrebbe arrivare solo nei prossimi mesi.

Se non volete attendere e non vi spaventa “sporcarvi” le mani con operazioni di modding, con lo sblocco del bootloader e l’installazione di una custom recovery, avete la possibilità di installare il porting di OxygenOS 9.0.2 nella versione disegnata per OnePlus 6.

Con questo porting non troverete bloatware sul vostro Xiaomi Redmi Note 5, solo alcune Google Apps, Amazon e le applicazioni di OnePlus. Sarà possibile scegliere tra diverse modalità di navigazione, come la classica barra, il sistema di Android Pie con l’indicatore a pillola e le gesture personalizzate di OxygenOS, decisamente simili a quelle utilizzate da MIUI.

Gli utenti che hanno avuto modo di testare la ROIM segnalano occasionali chiusure delle telefonate che richiedono il riavvio dello smartphone, riavvii improvvisi e qualche sporadico freeze. Lo sblocco col volto non sembra funzionare ma il lettore di impronte svolge egregiamente il suo lavoro, mentre lo sblocco della Cam2API permette di installare senza problemi anche il porting di Google Fotocamera.

Trovate le istruzioni e i link alle risorse necessarie visitando la fonte, raggiungibile a questo indirizzo.

Fonte: Fonearena
Condividimi!