Huawei P30 Pro e OPPO Reno 10X Zoom utilizzano una lente periscopica per offrire agli utenti un’esperienza fotografica superiore alla media.

Pare che anche Xiaomi abbia in progetto di sfruttare una soluzione di questo tipo per mettere a disposizione dei propri utenti uno smartphone con un comparto fotografico fuori dal comune.

La conferma arriva da un brevetto registrato di recente dal produttore cinese con nome “Camera Components and Electronic Devices”, datato 20 dicembre 2018 e reso pubblico il 2 luglio 2019 (con application number CN201822150093.2).

Il brevetto ci dice che i componenti della fotocamera pensata da Xiaomi includono l’obiettivo principale e almeno un obiettivo ausiliario potenziale: la soluzione studiata dal colosso cinese dovrebbe rendere possibile l’utilizzo dell’obiettivo ausiliario periscopico senza aumentare lo spessore dell’obiettivo principale.

Resta da capire in quale smartphone il produttore deciderà di utilizzare tale nuova tecnologia ma tra i dispositivi in pole position sicuramente c’è lo Xiaomi Mi MIX 4, ossia la prossima generazione della serie più costosa di Xiaomi.