Se Xiaomi Mi MIX 2S non ha portato particolari novitĂ  rispetto al predecessore, del quale ha ripreso integralmente il design, Xiaomi Mi MIX 3 dovrebbe essere un deciso passo in avanti, grazie a una soluzione intelligente che evita l’utilizzo del notch, che è stato utilizzato da molti produttori quest’anno, Xiaomi compresa.

Lo schermo a scorrimento, che rivela la fotocamera frontale e forse un sistema di riconoscimento tridimensionale del volto, non sembra però essere la sola novitĂ . Nelle scorse settimane sono circolate alcune immagini, provenienti da un firmware, nel quale era visibile un nuovo tasto fisico, collocato sul lato sinistro dello smartphone, dedicato all’attivazione di Xiao AI, l’assistente digitale di Xiaomi.

la nuova immagine che vedete qui sopra, condivisa oggi su Weibo, mostra nuovi dettagli e il riferimento, oltre che a Xiaomi Mi MIX 3, a un fantomatico Xiaomi LEX, del quale finora non abbiamo sentito parlare, ma il cui nome suona simile alla proposta di un concorrente (qualcuno ha detto Vivo NEX NdR?).

Entrambi gli smartphone dovrebbero quindi disporre di un tasto dedicato all’attivazione dell’assistente vocale, che con ogni probabilitĂ  sarĂ  utilizzabile solamente sul mercato cinese, ma Xiaomi ha inserito la possibilitĂ  di aggiungere una funzione personalizzata attraverso una doppia pressione del tasto.

Concludiamo con nuove indiscrezioni sulla scheda tecnica di Xiaomi Mi MIX 3, che dovrebbe offrire il supporto per le reti 5G, monterebbe una Mobile Platform Snapdragon 845, 6 o 8 GB di RAM 64/128/256 GB di memoria interna. tra le funzionalitĂ  incluse si parla inoltre di stabilizzazione ottica e elettronica dell’immagine, ricarica wireless e lettore di impronte digitali integrato nello schermo.

Sconosciuta, al momento, la data di presentazione, ma è probabile che nei prossimi giorni ne sapremo di piÚ.

Vai a: Di Xiaomi Mi MIX 3 “l’innovatore” è stato beccato il presunto pannello frontale: le cornici stanno (quasi) a zero