Pixel Experience e Paranoid Android basate su Android 9 Pie disponibili per Mi A2 Lite

Pixel Experience e Paranoid Android basate su Android 9 Pie disponibili per Mi A2 Lite
{ "img": {"small":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/08\/xiaomi_mi_a2_lite_tta_33.jpg","medium":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/08\/xiaomi_mi_a2_lite_tta_33-460x345.jpg","large":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/08\/xiaomi_mi_a2_lite_tta_33-635x477.jpg","full":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/08\/xiaomi_mi_a2_lite_tta_33.jpg","retina":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/08\/xiaomi_mi_a2_lite_tta_33.jpg"}, "title": "Pixel Experience e Paranoid Android basate su Android 9 Pie disponibili per Mi A2 Lite" }

A partire da oggi anche i possessori di Xiaomi Mi A2 Lite potranno godere delle utilizzatissime ROM Pixel Experience e Paranoid Android, basate entrambe su Android 9 Pie naturalmente.

La voglia di cambiare ROM su questo dispositivo non è certo dovuta alla sovrabbondanza di personalizzazione portata dalla MIUI, ma al contrario dalla mancanza di impostazioni software, dato che gli smartphone della serie A fanno parte del programma Android One, un sistema veloce a ricevere aggiornamenti ma molto poco personalizzabile.

La creazione delle due ROM è risultata semplice, soprattutto grazie al supporto ufficiale alla recovery TWRP (necessaria prima di procedere) e al rilascio delle sorgenti kernel di Mi A2 sia per Oreo che per Pie.

Ora però bando alle ciance ed eccovi i link che stavate aspettando: Pixel Experience, Paranoid Android. La prima ha 3 problemi riconosciuti: VoLTE, il fatto che non sia uno zip flashabile e il doppio tocco per il risveglio.

L’ultimo problema è presente anche sulla Paranoid Android e gli vengono aggiunti il crash della fotocamera quando un volto viene rilevato e problemi con il criptaggio dei dati.

Fonte: Xda-developers