Questo sito contribuisce alla audience di

Il nuovo rilevatore della qualità dell’aria di Xiaomi è ufficiale in Cina: misura TVOC, PM2,5, CO2 e altro

È stata ufficializzata in Cina la nuova generazione dello Xiaomi Mi Air Detector, strumento per gli ambienti domestici in grado di rilevare la qualità dell’aria. A differenza del modello che sostituisce, il nuovo offre una visione ben più completa, aggiungendo alla rilevazione del PM2,5 del precedente anche quelle di TVOC, CO2, temperatura dell’aria e umidità relativa.

Il risultato delle misurazioni viene riportato sul display capacitivo da 800 x 480 pixel, accompagnato da un gradito sensore di luminosità, che non si limita a visualizzare i valori ma ne fornisce anche un’interpretazione. L’app dunque può non essere necessaria in molti frangenti.

L’attendibilità di quanto misurato non dovrebbe essere un bassa dal momento che Xiaomi Mi Air Detector utilizza tre sensori professionali indipendenti posti sia all’ingresso che all’uscita dei fori di passaggio dell’aria.

In questo modo si accresce la precisione dei valori restituiti: composti organici volatili (TVOC), particolato PM2,5, anidride carbonica, temperatura e infine umidità relativa. Lo strumento è proposto in preordine per 399 yuan, circa 50 euro, e inizierà ad essere distribuito dall’11 novembre. Possibile che dopo qualche giorno sia già disponibile presso i principali importatori.

Qui trovate l’infografica realizzata da Xiaomi.

Fonte: Gizchina

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Davide

    perchè non fanno un termostato smart?

    • cristiano

      tanto non sarebbe compatibile con alexa/google assistant

      • Davide

        be non è strettamente necessario, mi basterebbe poter programmare da smartphone la temperatura in casa cosi come faccio coi condizionatori..
        E poi non è detto..le yeelight sono compatibili con google quindi non vedo perchè un termostato non dovrebbe esserlo..

        • cristiano

          xk yeelight segue un percoso xiaomi un altro..anche se una controlla l’altra non è detto che facciano le stesse cose..in ogni caso xiaomi sta puntando molto su sul assistente virtuale (purtroppo)

          • Davide

            Si si con xiaomi intendevo lei o le sue affiliate..

  • Walter

    Un oggetto interessante, quanto inutile… immaginate di usarlo, a Pechino come a Roma o Milano… se vi dice che la qualità dell’aria è “rossa” che fate?

    • Zio sam

      Non per fare il professore ma lavorando nel settore ti posso dire che in casa può essere utile magari per persone con problemi di allergie respiratorie o anche solo per capire se è il caso di controllare il ricircolo dell’aria.
      Poi come tu hai descritto all’esterno è abbastanza inutile.

    • Giuseppe

      Esistono i purificatori d’aria. Naturalmente un suo utilizzo all’esterno è del tutto inutile.

Top