Quando si aderisce online ad un’offerta telefonica, la SIM non viene attivata dall’operatore e spedita ma è necessario che il cliente si identifichi, tramite il portalettere o in autonomia. Wind finora ha concesso due vie per la video identificazione: utilizzare un PC con webcam oppure lo smartphone, in entrambi i casi recandosi tramite un browser web nella pagina dedicata wind.it/attiva.

Da pochissime ore si è aggiunto un terzo metodo, quello che tira in ballo l’app MyWind in cui è stato integrato il processo di attivazione delle SIM card. Basta scaricarla gratuitamente – trovate il badge a fine articolo per andare direttamente al Google Play Store – e toccare il tasto Attiva la SIM che appare nella schermata di benvenuto.

Naturalmente è necessario essere connessi ad internet ed avere una fotocamera frontale. Il primo passo prevede l’inserimento del codice fiscale, il secondo quello delle ultime cinque cifre del numero seriale della SIM ricevuta e successivamente si può procedere con la video identificazione, inquadrando sia il proprio volto che il proprio documento d’identità.

Verrà poi sottoposto il contratto, da leggere e sottoscrivere, si riceverà un SMS con il codice per la firma elettronica ed infine una mail di conferma con l’esito del processo di identificazione. Solo allora, suggerisce Wind, si può inserire la nuova SIM all’interno dello smartphone.

Android app sul Google Play

Vai a: Offerte Wind