Ecco una bella carrellata di app da NON scaricare dal Google Play Store

Ecco una bella carrellata di app da NON scaricare dal Google Play Store
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/04\/Android-malware-spyware-virus.png","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/04\/Android-malware-spyware-virus-460x290.png","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/04\/Android-malware-spyware-virus.png","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/04\/Android-malware-spyware-virus.png","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/04\/Android-malware-spyware-virus.png"}, "title": "Ecco una bella carrellata di app da NON scaricare dal Google Play Store" }

Già altre volte abbiamo visto come non ci si possa fidare alla cieca nemmeno del Google Play Store, e anche questo è il caso. Un ricercatore di ESET, nota casa produttrice di software antivirus, ha infatti messo in guardia gli utenti dallo scaricare alcune app malevole.

Sembra che le app siano state fortunatamente rimosse dopo la segnalazione di Lukas Stefanko, malware researcher presso ESET, che ha affidato (anche) a Twitter il suo monito. Le app in questione sono 13, sono tutte state sviluppate da “Luiz O Pinto” e insieme hanno superato i 560.000 download: si tratta di giochi di guida (truck simulator e driving simulator in generale), come potete vedere nella lista presente nell’immagine qui sotto.

Alla fonte (in fondo) possiamo vedere un esempio di funzionamento: dopo il lancio, l’app si chiude da sola dopo pochi istanti e non risulta più raggiungibile nel drawer e nelle homescreen. Questi “simulatori” spingono l’utente a installare un altro APK addizionale, che si nasconde e inizia a mostrare annunci più o meno invasivi.

 

Se avete scaricato una delle app qui sopra disinstallatela immediatamente e verificate che il vostro smartphone risulti “pulito”, magari attraverso una scansione antivirus. Fate sempre attenzione a ciò che scaricate e installate sullo smartphone, anche se proviene dal Google Play Store.

Fonte: Twitter