TIM non teme Iliad e si prepara a collaborare con Open Fiber

TIM non teme Iliad e si prepara a collaborare con Open Fiber
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2020\/07\/tim_logo_tta_2.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2020\/07\/tim_logo_tta_2-460x345.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2020\/07\/tim_logo_tta_2-635x476.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2020\/07\/tim_logo_tta_2.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2020\/07\/tim_logo_tta_2.jpg"}, "title": "TIM non teme Iliad e si prepara a collaborare con Open Fiber" }

L’esordio di Iliad in Italia ha scombussolato il mercato della telefonia del nostro Paese, mettendo in ansia i suoi principali protagonisti come TIM, Vodafone, Wind e Tre.

Nelle scorse ore Amos Genish, amministratore delegato di TIM, ha rilasciato alcune dichiarazioni occupandosi anche dell’arrivo di Iliad in Italia, non prima di avere confermato che continuerà a rivestire il ruolo di CEO di questo importante operatore telefonico fino al 2020.

A proposito dell’offerta con cui Iliad ha deciso di fare il proprio esordio in Italia, Genish ha dichiarato che si tratta di una soluzione “molto aggressiva ma non rivoluzionaria”, precisando che TIM è in una posizione di forza, potendo contare su una rete migliore e su una struttura che può vantare una copertura capillare del territorio.

Il CEO di TIM ha anche reso noto che l’importante operatore è pronto a collaborare con Open Fiber dopo la creazione della Netco (ossia la società che unificherà la rete digitale in tutto il Paese) anche se, al momento, i termini di tale accordo non sono stati svelati.

Genish, infine, non fa mancare una critica alla gestione della vendita dei diritti TV della Serie A: a suo dire, infatti, la decisione della Lega Calcio non darà vantaggi sul lungo periodo, non stimolando la concorrenza.

Via: Mondomobileweb