Questo sito contribuisce alla audience di

La rete 4.5G di TIM supporta 12 comuni italiani con velocità fino a 700 Megabit al secondo

TIM è stato il primo operatore ad abilitare in Europa la navigazione su rete 4.5G e, a distanza di due anni da quel momento, le città italiane attualmente supportate sono 12.

Ricordiamo che la rete 4.5G è in grado di garantire velocità di connessione fino ad 1 Gigabit al secondo ed è questo l’obiettivo a cui l’operatore ha dichiarato di ambire quando ha lanciato tale network.

Stando a quanto si apprende direttamente dal sito dell’operatore, la rete 4.5G di TIM con velocità fino a 700 Megabit al secondo in download e 130 Megabit al secondo in upload è disponibile a Milano, Torino, Napoli, Palermo, Roma, Bologna, Taormina e Giardini Naxos.

Ci sono poi altri 4 comuni che devono “accontentarsi” di navigare fino a 500 Megabit al secondo e sono Firenze, Bari, Sanremo e Parma.

Fino al 31 gennaio 2019 tutte le offerte mobile di TIM prevedono la possibilità di usufruire della rete 4.5G (ovviamente a condizione che sia disponibile e supportata dallo smartphone usato) senza costi aggiuntivi mentre dopo tale data (salvo eventuali proroghe) la navigazione sarà possibile soltanto in 4G (ossia fino a 150 Megabit al secondo in download e 75 Megabit al secondo in upload).

Potete trovare tutte le offerte TIM seguendo questo link.

Fonte: Mondomobileweb

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Enrico

    A che categoria LTE corrisponde il 4.5G? Online le cose sono piuttosto confuse

    • Alessandro Buzzoni

      Ciao dalla 16 in su se non erro

    • Alessandro Buzzoni

      almeno per quanto riguarda il download da 1 gigabit in su. non mi è molto chiaro il tutto. nel senso che 4G e 4.5G sono solo dei nomi commerciali. In realtà lo standard di riferimento è LTE / LTE ADVANCED / LTE ADVANCED PRO. la 4.5G apparterrebbe a quest’ultima. Però già la LTE ADVANCED (la 4G+) arriva fino a 1 gigabit. Se non ho capito male il tutto sta nel come e quante bande usa l’antenna del telefono. Nel senso che anche un CAT 12 può essere considerato un 4.5G, solo che arriva fino a 600 mega. Diciamo che ad esempio un Samsung S9, è un CAT 18, quindi commercialmente parlando è un telefono 4.5G che supporta reti fino a 1,2 gigabit/sec

  • Simo
  • M_90® 🐲🥊

    scusate ma il 4g+ come funziona? terminerà anche lui a gennaio e si pagherà a parte o continuerà ad essere gratuito per chi ha offerte 4g?

  • Alessandro Buzzoni

    ciao io a Torino con S9 plus non vado mai sopra ai 200 mega. secondo me non aggancia nemmeno mai la rete 4.5G….bo…

    • centrale

      Deve essere brand TIM

      • Alessandro Buzzoni

        ciao, per quale motivo? non ho trovato questa indicazione da nessuna parte. ho una sim, una offerta e un telefono compatibili, perché non dovrei poter accedere alla rete?

        • centrale

          Perché TIM come Vodafone ha attivato il servizio solo per il loro brand, non l’ho mica deciso io.

          • Alessandro Buzzoni

            non dico che l’hai deciso tu, ma qual è la fonte ufficiale? perdonami io non l’ho vista. avrai anche ragione ma se non c’è una fonte ufficiale Tim, rimane un’opinione.

          • centrale

            Allora Vodafone mi pare che lo spieghi apertamente, TIM quando parla di vedere gli Smartphone compatibili con la tecnologia ti rimanda al suo store, sottointendendo che siano solo quelli del loro brand.

          • Alessandro Buzzoni

            mi sembrano solo congetture. ovvio che chi vende telefoni ti rimandi al suo Store (non ti manda certo a cliccare su store della concorrenza). ma non è affatto indicato che sia necessario un prodotto brand tim per usare le radiofrequenze, semplicemente bisogna avere un prodotto compatibile. stessa cosa per il 4G, funziona con qualsiasi prodotto 4G (anche di brand concorrenti) a patto che sia compatibile con la rete 4G (per capirci se hai un galaxy S3 non ti stupire se non va in 4G)

          • centrale

            Purtroppo avrebbero potuto indicare chiaramente i modelli senza passare dallo Store (e quindi sul fatto che deve essere venduto da loro). Se avessero fatto la lista chiara di tutti i modelli compatibili fidati che il messaggio che vogliono far passare era diverso.

            Fai conto che il servizio è stato offerto da entrambe le aziende a partire dal Galaxy S8 il 22 Maggio 2017. Non per dirti che l’aggiornamento che li ha abilitati li hanno ricevuti solo i rispettivi brand.

          • Alessandro Buzzoni

            https://uploads.disquscdn.com/images/890b5743cdd70ad1aefa68c0c1b6458105e769f23125cf4858e966563e9645e3.jpg Rimango in disaccordo, la prova del 9 sta ad esempio negli iPhone, da sempre NON brandizzati da nessun gestore e gestiti sempre e solamente da Apple. Gli iPhone XS supportano la rete 4.5G e a Torino con SIM TIM, devono poter andare a 700 megabit/sec pur non avendo un software a brand TIM. Discorso diverso per la VOCE 4G (VoLTE). Questa viene fornita solo con l’attivazione di una STS abilitante (che attiva in questo caso il 119 di TIM). Ma anche qui, una volta attivata la STS, qualsiasi telefono compatibile VoLTE funziona con questa tecnologia. Infatti il mio S9 Plus ITV (No Brand), funziona anche con le chiamate VoLTE di TIM. Ultima deduzione: un Brand come Samsung (o altro) non permetterebbe ad un operatore di castrare il proprio telefono. Samsung vende in Italia il suo S9 Plus dichiarando che è un telefono 4.5G, figurarsi se permetterebbe a TIM o Vodafone di strozzare la sua connessione.
            Io sul mio cell ho la STS Voce 4.5G e come puoi vedere nella status bar, ho l’icona VoLTE attiva e funziona correttamente. Quello che non ho ancora capito, è se nel FW del Samsung S9, abbiano previsto icone diverse per la connessione. Io passo da 4G a 4G+ (ma quello che non so è: se entro in rete 4.5G, compare una icona diversa o rimane la 4G+?). La domanda è lecita perché in passato, altri modelli di Samsung avevano l’icona 4.5G. Io mi rendo solo conto che non arrivo oltre i 200 mega. Ma potrebbe essere benissimo che quello che TIM chiama 4.5G da 700 mega nominali, nella mia zona non arrivi oltre ai 200 (perché non c’è abbastanza banda).

          • centrale

            Non è che serve un software diverso per abilitare i servizi, se vogliono possono bloccarlo tramite IMEI il servizio 4.5G, nei software Android è più facile perché hanno una personalizzazione software capace per fare questo.

            Il VoLTE di TIM e anche quello di Vodafone è un servizio diverso ed è disponibile per tutti i dispositivi, ti poso dire che per il 4.5G gli operatori possono fare quello che vogliono sulla loro personalizzazione software.

            In ogni caso, ho chiesto conferma al servizio clienti di TIM via mail, attendo risposta.

Top