Motorola Moto G8 è uno smartphone Android che dovrebbe essere ufficializzato dalla casa alata in occasione del Mobile World Congress 2020, cioè a fine febbraio. Sulla base di quanto emerso finora, ci aspettiamo che si tratti di un dispositivo di fascia medio-bassa, con un display da 6,39 pollici forato, un SoC Qualcomm Snapdragon 665, una batteria da 4.000 mAh e Android 10 di fabbrica, fra le sue specifiche salienti. Il resto ve lo raccontiamo nei paragrafi a seguire dove scopriamo tutto quello che c’è da sapere su Motorola Moto G8, comprese le caratteristiche tecniche, il design, il software, le funzioni, i prezzi e la disponibilità.

Caratteristiche tecniche di Motorola Moto G8

Le informazioni sono scarse, quelle ufficiali praticamente nulle, ma quel poco che sappiamo arriva da fonti affidabili; Motorola Moto G8 dovrebbe per l’appunto prendere molto in prestito da Motorola One Vision, anche se più per l’estetica che per il comparto tecnico. Ma qui vediamo quello che è emerso per quanto riguarda le specifiche tecniche.

Partiamo dal display, che dovrebbe sfoggiare un foro in prossimità dell’angolo in alto a sinistra, mentre per quel che riguarda i numeri spuntano 6,39 pollici per la diagonale e 1560 x 720 pixel di risoluzione, cioè solo HD+ purtroppo. Sotto di lui, ci aspettiamo un Qualcomm Snapdragon 665, un chipset di fascia media che potrebbe essere affiancato da varie configurazioni con 2, 3 e 4 GB di RAM e 32 e 64 GB di spazio d’archiviazione, probabilmente espandibile tramite schede microSD.

Questione fotocamere, dietro ce ne dovrebbero essere tre secondo quanto ci suggeriscono le ultime indiscrezioni. Il sensore principale sarebbe da 16 megapixel con apertura f/1.7, il grandangolare da 8 megapixel con 118 gradi di campo visivo e apertura f/2.2 e un terzo da 2 megapixel per le macro, con apertura f/2.2. Davanti, nel foro troverebbe spazio invece una fotocamera da 8 megapixel con apertura f/2.0.

Questione sensori e connettività, Motorola Moto G8 dovrebbe poter contare su un comparto standard per la fascia cui appartiene con WiFi 802.11 b/g/n, dual SIM (a seconda dei Paesi), Bluetooth, un sensore per le impronte digitali posteriore, GPS, una porta USB C, un’entrata jack audio da 3,5 mm e via dicendo. La batteria, infine, dovrebbe contare 4.000 mAh, compatibile con la ricarica a 10 watt.

Design di Motorola Moto G8

Come detto, Motorola Moto G8 sarà difficilmente distinguibile da Motorola One Vision sul lato estetico, sebbene le differenze ci siano e siano di peso. Sono infatti emersi già alcuni render che raffigurano quello che dovrebbe essere Motorola Moto G8, e che potete trovare nella galleria più in basso. Partendo dal lato frontale, troviamo per la seconda volta in casa Motorola un display forato a ospitare la fotocamera frontale, e il logo della casa alata nella parte bassa; le cornici non sono ridotte all’osso ma considerando la fascia di mercato cui appartiene non c’è da meravigliarsi. Solita configurazione per il retro con i tre sensori posti in verticale in alto a sinistra con un sensore per le impronte digitali nel mezzo. Le dimensioni dovrebbero essere di 160,1 di altezza, 74 mm di larghezza e 9,1 mm di spessore (9,7 considerando il modulo fotografico); nulla di sorprendente insomma.

Software e funzioni di Motorola Moto G8

Lato software, Motorola Moto G8 dovrebbe arrivare con a bordo Android 10, personalizzato come di consueto su un’interfaccia utente piuttosto scarna e spartana che punta tutto sull’essenzialità e richiama molto da vicino Android in versione stock. Non mancheranno ovviamente le varie app Moto e qualche ritocco qua e là ma in sostanza sarà quasi certamente quello il software di Moto G8. Per ulteriori dettagli però, non possiamo che attendere la presentazione, dove la casa alata ci parlerà meglio di questo dispositivo.

Immagini di Motorola Moto G8

Prezzo e uscita di Motorola Moto G8

Motorola Moto G8 dovrebbe arrivare a fine febbraio 2020, in occasione del Mobile World Congress 2020 di Barcellona. Non ci sono tuttavia informazioni sulla disponibilità effettiva e sui prezzi, che con specifiche del genere ci immaginiamo aggirarsi non oltre i 300 euro.