I ragazzi di DxOMark si solo lanciati in una nuova recensione fotografica. Questa volta hanno deciso di valutare la componente fotografica del Sony Xperia 5, smartphone Android che l’azienda giapponese aveva presentato durante l’IFA 2019.

Dal giudizio finale si evince che il medio gamma di Sony non brilla poi così tanto, fermandosi ad appena 95. Per comparazione è lo stesso punteggio che DxOMark aveva dato anche all’ASUS ROG Phone 2, smartphone da gaming da cui non ci si aspetta poi grande qualitĂ  per quanto riguarda foto e video, o del Samsung Galaxy Note 8 ovvero uno smartphone del 2017.

sony xperia 5 dxomark

Il voto è nato dall’unione dei parametri fotografici e video, rispettivamente con punteggio di 101 e 83, che non si discostano poi così tanto da quelli del Sony Xperia 1 di cui talaltro condivide lo stesso numero di sensori.

Il telefono di Sony si comporta discretamente per quanto riguarda parametri come l’esposizione, la qualitĂ  della texture, la qualitĂ  degli scatti in notturna e negli scatti con il sensore grandangolare. Di contro, però, emergono in maniera piuttosto decisa limiti per quanto riguarda la gamma cromatica, l’autofocus, qualitĂ  dell’effetto bokeh e negli scatti con zoom.

Il comparto fotografico del Sony Xperia 5 convince solo a metĂ 

sony xperia 5 dxomark

Il sensore fotografico principale presenta problemi legati alle foto scattate di giorno e in presenza di una buona luminositĂ , dove alcune aree della foto piuttosto bianche, come ad esempio il cielo, vengono sovraesposte. Anche il “punto di bianco” mostra alcuni limiti vista la presenza di una leggera patina rossa/rosa.

Lo zoom causa un po’ di problemi sia con le foto che nei video. Sono infatti presenti una errata esposizione della scena e una forte presenza di rumore digitale ai lati esterni dell’immagine. Bene invece la stabilizzazione video che garantisce sempre scene prive di scossoni, anche se bisogna un po’ faticare per riuscire a sopperire alla mancanza di un autofocus rapido e stabile.

sony xperia 5 dxomark

I risultati ottenuti da DxOMark delineano quindi un comparto fotografico che convince a metĂ , lasciando un po’ di amaro in bocca in alcuni ambiti, soprattutto per quanto riguarda l’errata stima della profonditĂ  nei ritratti, che vengono però leggermente compensati da una gestione tutto sommata sufficiente dei sensori.

Vai a: recensione Sony Xperia 5