Passato, presente e futuro della serie Samsung Galaxy S in un’infografica

Passato, presente e futuro della serie Samsung Galaxy S in un’infografica
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/01\/samsung_galaxy_s9_plus_2_tta.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/01\/samsung_galaxy_s9_plus_2_tta-460x345.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/01\/samsung_galaxy_s9_plus_2_tta-635x477.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/01\/samsung_galaxy_s9_plus_2_tta.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/01\/samsung_galaxy_s9_plus_2_tta.jpg"}, "title": "Passato, presente e futuro della serie Samsung Galaxy S in un’infografica" }

La storia dei Samsung Galaxy S raccontata in un’infografica: passato, presente e futuro della serie di smartphone di maggior successo del produttore sud-coreano sono stati raccolti in un’unica, dettagliata ed affascinante immagine realizzata dal team di Gadgets Deck.

L’infografica in questione, che vedete riportata a fine articolo, ripercorre l’evoluzione dei flagship Samsung Galaxy S, offrendoci in questo modo anche un interessante spaccato del cambiamento del mondo mobile nel corso dell’ultimo decennio. L’aspetto sulla cui evoluzione l’infografica si concentra maggiormente, a voler essere più precisi, è rappresentato dalle specifiche tecniche degli smartphone.

Un primo esempio riguarda la RAM: il capostipite Samsung Galaxy S ne aveva appena 512 MB, mentre la variante top del prossimo Galaxy S10+ potrebbe superarlo addirittura di 24 volte. Ben diverso è il discorso relativo alla trasformazione delle fotocamere degli smartphone: il numero dei megapixel delle fotocamere posteriori non è cresciuto di tanto ed anzi allo stato attuale risulta addirittura più basso rispetto a modelli ormai vecchi come Galaxy S4 e Galaxy Note 4. Negli ultimi anni, infatti, Samsung si è concentrata su aspetti diversi, come numero delle fotocamere, dimensione dei pixel ed apertura, per migliorare la qualità e la versatilità del comparto fotografico dei suoi flagship e ci è riuscita egregiamente.

Un altro aspetto che rispetto ai primi Samsung Galaxy S ha subito una crescita significativa è la memoria interna. Il primo Galaxy S disponeva di appena 16 GB di storage e di questi appena 2 GB erano sfruttabili per installare app e per i dati dell’OS, la parte restante era trattata alla stregua di una microSD. La variante migliore del nuovo Galaxy S10+ potrebbe addirittura raggiungere 1 TB di memoria interna.

L’infografica non racconta soltanto di aggiunte, ma anche di perdite: i primi Samsung Galaxy S avevano caratteristiche, come la porta IR e la batteria removibile, estranee ai modelli più recenti. Questi ultimi, dal canto loro, hanno display più grandi e nettamente migliorati, si sono sbarazzati delle cornici e hanno guadagnato la resistenza all’acqua.

Insomma di tempo ne è passato tanto e la storia dei Samsung Galaxy S ci aiuta anche a sottolineare il profondo cambiamento del nostro modo di utilizzare gli smartphone. Non ci credete? Date un’occhiata qui sotto e preparatevi a sfogliare l’album dei ricordi.

Samsung Galaxy S - storia

Fonte: Sammobile