Samsung è già al lavoro per rendere DeX wireless

Samsung è già al lavoro per rendere DeX wireless
{ "img": {"small":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/08\/samsung-galaxy-note-9-dex.jpg","medium":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/08\/samsung-galaxy-note-9-dex-460x257.jpg","large":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/08\/samsung-galaxy-note-9-dex-635x354.jpg","full":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/08\/samsung-galaxy-note-9-dex.jpg","retina":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/08\/samsung-galaxy-note-9-dex.jpg"}, "title": "Samsung \u00e8 gi\u00e0 al lavoro per rendere DeX wireless" }

Samsung si sta portando avanti con il lavoro per rendere la modalità DeX wireless nel prossimo futuro.

Il colosso sud-coreano aveva presentato DeX al grande pubblico lo scorso anno, facendolo debuttare a bordo di Galaxy S8 e Galaxy S8+. Si tratta, come probabilmente sapete già, di una feature molto particolare ed interessante, che consente di collegare alcuni modelli di smartphone e tablet Galaxy ad un monitor esterno, ad una tastiera e ad un mouse, così da sfruttare le applicazioni dello smartphone appositamente ottimizzate per la modalità DeX in un ambiente desktop, a tutto vantaggio della produttività.

Al momento del debutto, per il funzionamento della modalità DeX era necessario che l’utente si servisse di un accessorio dedicato, denominato DeX Station. Un anno dopo Samsung ha deciso di cambiare il form factor della dock ed ha lanciato insieme a Galaxy S9 e Galaxy S9+ il nuovo Samsung DeX Pad. A distanza di un anno era cambiata la forma ma non la sostanza: per poter sfruttare le potenzialità di DeX, gli utenti erano comunque costretti ad acquistare un accessorio aggiuntivo dal costo di circa 100 dollari. Da questo punto di vista la svolta è arrivata più di recente con Samsung Galaxy Note 9 e con il nuovo tablet Galaxy Tab S4: con questi due nuovi device, infatti, è sufficiente collegarsi ad un monitor esterno con un semplice cavo adattatore da USB Type C a HDMI per utilizzare la modalità DeX.

Il prossimo logico step evolutivo consiste nel rendere la connessione wireless e, come detto in apertura, il produttore sud-coreano è già al lavoro per introdurre questa nuova soluzione. Non si tratterebbe di una novità in senso assoluto, dal momento che Microsoft in passato aveva provato a fare qualcosa di simile con Continuum, prima di abbandonare definitivamente il proprio sistema operativo mobile.

L’interessante informazione arriva direttamente da un moderatore del forum ufficiale di Samsung che, ad un utente che chiedeva delucidazioni sulla possibilità di sfruttare DeX senza bisogno di dock o cavi, ha risposto che il team ci sta già lavorando. Ovviamente non è stata indicata una tempistica di riferimento, ma è stata evidenziata la necessità di apportare alcuni miglioramenti prima che la rinnovata feature possa essere messa a disposizione degli utenti finali.

Vai a: Recensione Samsung Galaxy Note 9

 

Fonte: Sammobile