Qualcomm e Samsung nel 2019 potrebbero portare il sensore di impronte nel display nella fascia media

Qualcomm e Samsung nel 2019 potrebbero portare il sensore di impronte nel display nella fascia media
{ "img": {"small":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/11\/qualcomm-samsung.jpg","medium":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/11\/qualcomm-samsung-460x304.jpg","large":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/11\/qualcomm-samsung-635x419.jpg","full":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/11\/qualcomm-samsung.jpg","retina":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/11\/qualcomm-samsung.jpg"}, "title": "Qualcomm e Samsung nel 2019 potrebbero portare il sensore di impronte nel display nella fascia media" }

Il 2019 potrebbe essere l’anno in cui “esploderà” la moda degli smartphone con sensore di impronte digitali integrato nel display e Qualcomm potrebbe essere una delle principali artefici di tale tendenza.

Il popolare produttore di processori, infatti, ha già sviluppato una propria soluzione basata sulla tecnologia ad ultrasuoni e che dovrebbe essere migliore di quella attualmente offerta da aziende come Synaptics.

Questo nuovo sensore di Qualcomm dovrebbe esordire già entro la fine del 2018 o all’inizio del 2019, probabilmente su uno smartphone di Samsung.

La partnership tra Qualcomm e Samsung suggerisce che potremmo vedere questa tecnologia portata persino sugli smartphone di fascia media già nel corso del prossimo anno, rendendo così i sensori di impronte nel display decisamente più popolari di quanto non lo siano adesso.

Anche MediaTek sta lavorando su una tecnologia simile con Goodix e probabilmente sarà sfruttata da produttori di telefoni cinesi come Lenovo, Huawei e Xiaomi, così da offrire un’alternativa convincente al mercato.

Fonte: Gizchina