Recensione Honor 6x: perché spendere di più?

Recensione Honor 6x – Honor, l’ormai famoso brand di Huawei, è solita stupirci con dispositivi dall’ottimo rapporto qualità/prezzo: dopo aver prodotto quello che probabilmente è il miglior smartphone sotto questo punto di vista nell’anno appena passato, vale a dire Honor 8, si appresta a coprire per il 2017 la fascia medio-basa con un altro dispositivo che vale ogni singolo centesimo speso per acquistarlo.

Honor 6x non è perfetto ma si fa davvero fatica a trovargli difetti: va a scontrarsi direttamente con l’altro smartphone principe della fascia medio-bassa, Huawei P9 Lite, pur essendo diverso sotto molti aspetti.

Video recensione di Honor 6x

Hardware & Connettività

Honor 6x può contare su un processore proprietario di Huawei, un HiSilicon Kirin 655, un Octa-Core formato da un Quad-core a 2.1 GHz Cortex-A53 più un Quad-core a 1.7 GHz Cortex-A53 con GPU Mali-T830MP2. Abbiamo poi 3GB di RAM e 32GB di memoria interna espandibili grazie allo slot per la MicroSD fino a ulteriori 256GB. Arriverà nelle prossime settimane anche una versione da 4GB di RAM e 64GB di memoria interna.

Honor 6x

Honor 6x

La connettività è ovviamente di tipo LTE fino a 150Mbps in download e 50Mbps in upload, abbiamo Wifi a/b/g/n purtroppo mono-band, quindi niente supporto alla banda a 5GHz, speriamo quanto prima diventi uno standard anche per i dispositivi della fascia bassa. Lo smartphone è fortunatamente dual sim, con il secondo slot condiviso tra MicroSD e seconda SIM e con la sempre ottima gestione via software della EMUI.

Ergonomia, Design & Materiali

Honor 6x è uno smartphone costruito decisamente bene, probabilmente non spicca per originalità o caratteristiche estetiche particolari ma il suo corpo solido in alluminio e curvo nella parte posteriore, lo rende piacevole da maneggiare e anche piuttosto ergonomico. Non scivola mai dalle mani e può essere utilizzato tranquillamente nudo e crudo senza una cover.

Sempre sul retro dello smartphone troviamo una doppia fotocamera, leggermente sporgente e un sensore delle impronte digitali molto ben funzionante che purtroppo però non risulta cliccabile come su Honor 8.

Nella parte inferiore abbiamo altoparlante, microfono e una porta MicroUSB: purtroppo niente Type-C e la cosa ci è un po’ dispiaciuta, è presente invece il jack da 3.5mm. Frontalmente lo smartphone è un po’ anonimo: l’ottimizzazione dei bordi è buona ma non fa gridare al miracolo, mentre le dimensioni sono quelle di un 5.5 pollici standard.

Display, Audio & Multimedia

Il display di Honor 6x è da 5.5 pollici con risoluzione FullHD e 401ppi di definizione, si tratta di un LCD IPS: come qualità, resa dei colori e luminosità risulta davvero ottimo, soprattutto se consideriamo il prezzo a cui viene proposto. La resa cromatica è piuttosto realistica, bilanciata e con neri buoni per essere un IPS. Insomma display promosso abbondantemente se consideriamo il suo posizionamento sul mercato.

L’audio è ben bilanciato, il volume non altissimo ma la qualità in ascolto risulta buona, così come il vivavoce, siamo riusciti a parlare tranquillamente nella nostra prova in auto e a farci ascoltare senza particolari problemi.

Fotocamera

La fotocamera di Honor 6x è un elemento particolarmente importante da valutare, perché ormai i dispositivi validi sotto i 300 euro crescono e le foto sono una discriminante decisiva. Abbiamo una fotocamera con un sensore da 12MP e uno da 2MP che aiuta la principale nelle classiche funzioni di re-focus per dare un effetto sfocato, il cosiddetto bokeh, dietro al soggetto che stiamo inquadrando, permettendoci di regolare manualmente l’apertura che ovviamente non è fisica ma proporzionale all’effetto digitale che si ottiene.

La funzione non è male ma, come su altri smartphone Huawei e non solo, non è perfetta soprattutto in condizioni difficili e con contorni particolari, tuttavia se utilizzata a dovere in alcuni casi può restituire dei risultati più che buoni, soprattutto se fotografiamo persone.

Se invece analizziamo la qualità degli scatti vera e propria, di giorno abbiamo una definizione e una riproduzione dei dettagli superiore ad altri smartphone su questa fascia di prezzo, le foto risultano davvero ottime, con una buona velocità di messa a fuoco e una gestione delle luci forti ottimale. Ciò che mi ha fatto storcere un po’ il naso è il bilanciamento del bianco e in generale la resa dei colori: se di giorno le foto risultano un po’ piatte, di sera tutto tende eccessivamente al giallo. Al 90% si tratta di un problema software, quindi potrebbe essere risolto con qualche aggiornamento.

Sotto tutti gli altri aspetti la fotocamera è decisamente buona, anche di sera la luce catturata non è per niente male e si hanno buoni risultati con un rumore non eccessivo ovviamente nei limiti del sensore, risolvendo questo piccolo neo può diventare ottima considerando il prezzo dello smartphone.

La fotocamera frontale, ancora più di quella posteriore, soffre di questo problema nella gestione dei colori, i visi sono sempre troppo bianchi soprattutto di sera, mentre di giorno la resa è molto più fedele.

Il software è sempre ricchissimo: c’è la modalità pro e quella notturna, con i video che vengono girati fino al 1080p e 30fps, il dispositivo non ha stabilizzazione ottica ma quella digitale fa piuttosto bene il suo lavoro.

Batteria & Autonomia

La batteria di Honor 6x è da 3340mAh, non è il dispositivo da 5.5 pollici con la batteria più capiente sul mercato, anzi, ma l’autonomia è decisamente promossa. Riusciamo facilmente ad arrivare alle 5, anche 5 ore e mezza di schermo acceso su una giornata intera di utilizzo, arrivando a sera inoltrata con il dispositivo scarico facendone un utilizzo abbastanza stressante. Utilizzando lo smartphone leggermente meno possiamo tranquillamente arrivare a un giorno e mezzo di autonomia.

Software

Honor 6x è su base Android 6.0 ma presto riceverà Nougat. La EMUI a bordo è la 4.1, un software che ormai conosciamo davvero bene, visto e rivisto, e una delle personalizzazioni Android migliori attualmente presenti sul mercato. Come sempre c’è il doppio pannello per le notifiche con la timeline e i toggle rapidi, a cui è possibile accedere anche con uno swipe sul sensore delle impronte.

Abbiamo tutte le app sulla home senza drawer, che però arriverà con la EMUI 5, tante impostazioni tra cui la possibilità di personalizzare la barra di navigazione, attivare l’utilizzo a una sola mano con un semplice swipe, c’è l’app per registrare la nostra attività fisica, la radio FM e una suite software come sempre completissima: insomma Honor inserisce un’app per ogni attività. Abbiamo come al solito l’applicazione per la gestione del telefono, qui dobbiamo ricordarci di proteggere le app che vogliamo vengano eseguite in background quindi alla chiusura delle stesse, in modo da poter ricevere le loro notifiche: come sempre consigliamo di farlo per app come whatsapp, messenger e tutti i social e programmi per la comunicazione.

Tuttavia, come detto, presto lo smartphone dovrebbe ricevere Android Nougat, quindi vi consigliamo di guardare uno dei tanti approfondimenti fatti nei mesi precedenti sulla EMUI 5.0.

In conclusione

Honor 6x attualmente è venduto a un prezzo di 249 euro sul sito ufficiale di Huawei, già così è uno smartphone dall’ottimo rapporto qualità/prezzo, se il prezzo nei prossimi mesi dovesse subire delle variazioni verso il basso lo sarà ancora di più. La versione con 1GB di RAM in più e 64GB di memoria interna sarà venduta a 299 euro.

Attualmente Honor 6x è in diretta concorrenza con un altro best buy della fascia medio-bassa, probabilmente il dispositivo principe di questa categoria nell’anno appena passato, parliamo ovviamente di Huawei P9 Lite.

L’unico aspetto di questo Honor che ci ha fatto storcere leggermente il naso è il piccolo difetto relativo al bilanciamento dei colori nella fotocamera, tuttavia è un qualcosa di cui ci si rende conto solo osservando la scena reale e poi la foto scattata, speriamo però che venga risolto. Per il resto la costruzione di questo dispositivo, la batteria, le prestazioni, il software, sono tutti aspetti da premiare.

PAGELLA

Display:
8.2
Ergonomia:
7.8
Hardware:
8.0
Software:
8.5
Batteria:
8.8
Fotocamera:
8.0
Qualità/prezzo:
9
Materiali:
8.8
Audio:
8.0
Esperienza Utente:
8.7
VOTO GENERALE:
8.5

honor 6x è disponibile in offerta su Amazon a 204.00 euro. Si trova online anche su molti altri negozi, contiamo circa 10 offerte. Se invece sei interessato alle caratteristiche puoi leggere la scheda tecnica di honor 6x.

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Davide Simone

    ciao e megli oquesto 6 x o un galaxy 5 a 200euro?

  • Amanda King

    Ciao ho comprato da poco l’honor 6 x pro e mi trovo benissimo. Volevo sapere, per favore, che power bank consigliate e a che amperaggio grazie

  • Giuseppe Secco

    Salve.
    l’assistenza in chat di vmall dà il 6X come dual sim dual stanby… chi dice la verità?

  • Princi Roberto Cabbia

    volevo farvi una domanda… seguendo le vostre recensioni ho deciso di acquistare come secondo telefono l’honor 6x, utilizzando la fotocamera mi sono però reso conto che tende a rendere piu chiare le fotografie… voi dite che è un difetto del telefono oppure è la fotocamera che comunque è cosi in questa fascia di prezzo? so che non c’è paragone tra honor 6x e iphone SE però vi metto qui la comparativa tra le due foto, dove la prima è stata scattata con honor 6x e la seconda con iphone se… tenete conto che il colore delle piastrelle è quello che c’è nella foto di iphone se… vi ringrazio mititci !!!
    https://uploads.disquscdn.com/images/b36405bfa1725a3556276db111656e4234ad8854ac4eb5fff2b8b4ea1d64fa4d.jpg https://uploads.disquscdn.com/images/2d721ce7a0d94da8f17ddb1ed3eeece026f36d8f7b2105c8ac79f4de0383e954.jpg

    • Emanuele Capone

      nei nostri confronti con iPhone abbiamo sempre sottolineato che il software di iOS tende a restituire una scena più reale di molti dispositivi Android per quanto riguarda i colori. Come detto nella recensione, su Honor 6x c’è qualche problemino nel bilanciamento del bianco. Rimane un ottimo smartphone per scattare foto ;)

      Oltretutto parliamo di due fasce di prezzo molto diverse.

      • Princi Roberto Cabbia

        grazie mille, sei stato gentilissimo!!!
        tutti dovrebbero ringraziarvi visto che grazie a voi si può evitare di spendere soldi in telefoni che poi magari non sono quello che ci si aspettava!!! Io grazie alle vostre recensioni mi sono sempre salvato negli acquisti!!! Grazie per il lavoro che svolgete!!!

  • Enrico

    Ciao Emanuele, volevo chiederti un consiglio.
    Vorrei comprare uno smartphone nuovo sulla fascia di prezzo 200/250€ e sono indeciso tra Huawei p8 lite 2017, p9 lite, Honor 6x. Tu quale mi consiglieresti?
    Non mi interessa il comparto gaming nella valutazione.
    Grazie mille

  • Shane Falco

    Costa esattamente quello che vale…pochi aggiornamenti, no wifi dual band, no gorilla glass, no nfc e otg, no bt4.2, no amoled, photo di qualità medio-bassa, pulsanti a schermo (quindi si risparmia anche li) e costano anche meno in quanto venduti principalmente in internet. Non ditemi che è best buy perchè allora di smartphone non sapete proprio nulla. Qualità prezzo 9??? io direi + 7.5 (lo stesso vale per la fotocamera e l’hardware)

    • Emanuele Capone

      escludendo smartphone provenienti dalla Cina e non venduti ufficialmente nel nostro paese (per i quali facciamo sempre discorsi a parte perché non adatti a tutti), non ci sono dispositivi altrettanto validi a meno di 250 euro.

      Provando tanti smartphone durante l’anno abbiamo una visione completa del mercato, dispiace che la pensi in questo modo.

      • Shane Falco

        io non lo confrontavo con gli altri brand cinesi ma calcolavo il prezzo in base a quello che offre a livello hardware e qualitativamente in generale…analizzandolo bene vale quello che costa e cioè poco punto. Processore medio gamma e tutto il resto medio-basso gamma a livello qualitativo. Ti faccio un altro esempio…galaxy A 2016 processore medio gamma e tutto il resto medio-alto gamma (connettività, qualità display, qualità vetri che sono gg4, materiali, fotocamere, aggiornamenti etc etc) e così capite perchè al tempo quando uscì costava 429 euro e non 299.

        • danitkd93

          429 contro 249… Stiamo parlando di 2 fasce completamente diverse eppure il Samsung stava quasi al doppio ma non mi sembra offrisse chissà che per quella fascia in cui c’era già il oneplus 3.
          Mentre questo prodotto è il top nella sua fascia di prezzo, assieme a p9 lite e p8 lite 2017.

          • Antonio Barca

            scommetto che hai il samsung!

          • danitkd93

            oneplus 3t. Ma come ti viene in mente che abbia io il samsung se non mi sono mai sbilanciato a suo favore!

          • Jeshua Stenta

            l’otg c’è eh

          • danitkd93

            Mai detto il contrario

  • loremore

    BOOOOMMM BOOOOMMM BOOOOMMM BOOOOMMM BOOOOMMM BOOOOMMM

  • Alberto

    Come va lo split-screen….fluido o si impasta in qualche lag?

  • Mario Costanzo

    Qual è il widget sulla home con le notifiche Facebook?

  • Stevenb

    Honor sta prendendo una brutta piega, dopo un anno non li aggiorna piu’, vedi Honor 7.

    • drumbo

      hai ragione…..ci sono rimasto male per il mio H7

      • Stevenb

        Se Honor non aggiorna il 7 ad Android 7, per me ha chiuso definitivamente.

        • drumbo

          Puoi già pensare al sostituto allora

    • Palux✔♛

      Non c’era qualcosa che aveva a che fare con driver et similia?

      • drumbo

        Si, sembra che sia dovuto al non supporto delle api vulkan su honor 7

        • Palux✔♛

          Appunto.
          Ora qualcuno dirà “eh ma c’è chi porta 7.0 anche sullo snapdragon 801 dove non è previsto” ecco, il punto è come lo si porta e con quale supporto.

          Sbaglio?

Top