Quasi certa la rottura Qualcomm-TSMC: produzione Snapdragon 865 verso Samsung

Quasi certa la rottura Qualcomm-TSMC: produzione Snapdragon 865 verso Samsung
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2022\/07\/qualcomm_tta_mwc19-460x345.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2022\/07\/qualcomm_tta_mwc19-635x477.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2022\/07\/qualcomm_tta_mwc19.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2022\/07\/qualcomm_tta_mwc19.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2022\/07\/qualcomm_tta_mwc19.jpg"}, "title": "Quasi certa la rottura Qualcomm-TSMC: produzione Snapdragon 865 verso Samsung" }

Un anno: tanto è durato il “tradimento” di Qualcomm nei confronti di Samsung, giusto il tempo di portare a compimento il progetto Snapdragon 855. Per il suo successore, lo Snapdragon 865, si tornerà alla collaborazione con Samsung, il cui processo produttivo ultravioletto a 7 nanometri EUV è stato ritenuto più competitivo.

L’attuale SoC top di gamma viene realizzato negli stabilimenti della Taiwanese Semiconductor Manufacturing Company (TSMC), che nel 2018 era riuscita ad ottenere la commessa dal leader americano grazie alla velocità nello sviluppo del processo a 7 nanometri. Le commissioni ricevute da Samsung per i 7 nanometri EUV non si limitano a Qualcomm: ci sono NVIDIA, IBM, Huawei ed Apple.

Il portale sudcoreano THE ELEC che ha diffuso la notizia ha indicato la fine del 2019 come il periodo in cui verranno prodotte le prime unità dello Snapdragon 865 che arriverà in due versioni, una standard ed un’altra equipaggiata con il modem 5G Snapdragon X55. Se l’anticipazione dovesse rivelarsi accurata, tra pochi giorni avremo dai due colossi mondiali l’ufficialità della ritrovata collaborazione.

Fonte: Gizmochina
Condividimi!