OnePlus apre il programma di beta testing per l’app Galleria di OxygenOS

OnePlus apre il programma di beta testing per l’app Galleria di OxygenOS
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/11\/oneplus-6t-purple-01.png","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/11\/oneplus-6t-purple-01-460x335.png","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/11\/oneplus-6t-purple-01-635x463.png","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/11\/oneplus-6t-purple-01.png","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/11\/oneplus-6t-purple-01.png"}, "title": "OnePlus apre il programma di beta testing per l’app Galleria di OxygenOS" }

Il rapporto tra OnePlus e la sua community è sempre stato uno dei punti di forza del produttore, con un forum all’attivo costantemente seguito e pieno di appassionati.

Se con il programma Open Beta della OxygenOS OnePlus ha più volte dimostrato di rilasciare aggiornamenti rapidi e costanti (anche se nell’ultimo periodo questa caratteristica è venuta a mancare, forse per il lancio imminente di OnePlus 7 e 7 Pro), l’avvio di un programma di beta testing anche per le sue app di sistema suona come una novità.

L’applicazione interessata è quella della Galleria: coloro che decideranno di entrare a far parte del programma beta riceveranno un aggiornamento dell’applicazione e saranno i primi a ricevere le novità e, presumibilmente, i nuovi cambiamenti grafici all’interfaccia.

Il requisito per accedere al programma è quello di possedere una build della OxygenOS basata su Android 9 Pie, anche se i “vecchi” OnePlus 3 e 3T non sono ancora supportati. Tutto quello che dovete fare è dirigervi a questo indirizzo tramite il vostro smartphone ed entrare a far parte dei tester.

I posti sono, come ogni programma beta, disponibili in quantità limitata. Dunque se volete provare in anteprima le nuove funzioni dell’app Galleria di OnePlus dovrete affrettarvi. Una volta entrati nel programma potrebbe volerci qualche ora prima di ricevere il primo aggiornamento alla versione beta.

Chissà se in futuro la compagnia del “Never Settle” deciderà di allargare questa iniziativa ad altre applicazioni di sistema: noi lo speriamo!

 

Fonte: 9to5google
Condividimi!