Samsung ha sempre investito molto per quanto riguarda il marketing, ma la spesa dell’ultimo trimestre è stata superiore alle aspettative dell’azienda. Il colosso coreano ha infatti ammesso che è stata quasi forzata a spendere del denaro extra per realizzare promozioni riguardanti i dispositivi più vecchi e di fascia bassa, che si stavano accumulando nei loro magazzini.

Ciò, combinato con la riduzione delle loro vendite, stimata tra l’8% e l’11%, ha portato ad una previsione del tutto negativa per Samsung: l’azienda si aspetta di guadagnare circa il 24% in meno rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno.

La compagnia ha affermato che questo calo è dovuto alla concorrenza più rigida che si è venuta a creare in Europa, specialmente per quanto concerne i dispositivi di fascia media e bassa, così come ad un clima più difficile in Cina, dove molti consumatori hanno preferito optare per un modello 4G. Inoltre, i tablet Samsung da 7 e 8 pollici, che già soffrivano di un calo nelle vendite, sono stati letteralmente schiacciati dai phablet da  5 e 6 pollici.

D’altra parte, Samsung ha dichiarato che la maggior parte del suo declino finanziario è dovuta al cambio monetario. Il Won (valuta sud-coreana) è in costante aumento rispetto al Dollaro. La compagnia, tuttavia, aspetta con cautela un rialzo del suo fatturato nel prossimo periodo, con l’uscita del Galaxy Note 4 e del probabile Galaxy F, che dovrebbero riportare il loro profitto a livelli normali.

Via