Questo sito contribuisce alla audience di

Poste Italiane dà il via a Bari e provincia alle consegne pomeridiane e di sabato

Una certa aria di cambiamento all’interno di Poste Italiane la si respira già da un po’ ormai. Una dimostrazione piuttosto chiara la società l’aveva indicata già col progetto di potenziare la capacità dei servizi di distribuzione con consegne fino a sera e nei weekend, premessa del recente accordo con Amazon.

E in queste ultime ore un nuovo tassello è stato inserito in questo processo di svecchiamento. Bari e ben 28 Comuni della Provincia pugliese a partire da lunedì prossimo, 8 ottobre, potranno godere di un nuovo piano organizzativo relativo alle consegne pomeridiane e di sabato.

Per fare questo Poste Italiane ha rivisto il piano logistico dell’area e dei tre centri di smistamento presenti nei quartieri baresi di Carrassi, San Paolo e Poggiofranco. In sostanza tale riprogrammazione della distribuzione della corrispondenza è suddivisa in due reti capitali.

Secondo quanto spiegato dal responsabile dell’area logistica sud Patrizio Capra, la rete di base avrà a suo carico le consegne relative a prodotti postali come la Posta 1, prodotti relativi all’editoria e alle comunicazioni delle utility.

A questa collaborerà Linea Business, una rete secondaria relegata alla consegna anche pomeridiana (fino alle 19:45) e di sabato di pacchi e di prodotti acquistati nei negozi online.

Una revisione del genere arriva dallo necessità di soddisfare le esigenze attuali dei cittadini secondo quanto dichiarato dal responsabile Patrizio Capra. Siete d’accordo? Credete sia un passo importante per Poste Italiane? Fatecelo sapere nel box dei commenti sottostante.

Fonte: Lagazzettadelmezzogiorno

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Danila

    Per me ridicolo ormai la gente che lavora per il pubblico è ridotto a schiavi con stipendi da fame. Mentre queste menti diaboliche super stipendi. Non vado oltre per non essere maleducata

    • CRC

      I corrieri SDA, ovvero di Poste Italiane, guadagnano 1€ (talvolta meno) a consegna, sono tutti assunti da cooperative appaltatrici di SDA in modo da poterli sottopagati, giovare della fiscalità agevolata per le coop e poterle chiudere in pochi giorni quando vanno male e vogliono licenziare. Considerando i pessimi servizi allo sportello e gli ancor più pessimi servizi postali, viene da chiedersi perché foraggiare ancora con la gestione di poste e pensioni questo operatore postale/bancario ormai privato.

      • Danila

        Questo che poste italiane lavora male non è vero. È che fornisce tanti servizi per lo stato che voi non sapete con personale ridotto e che ogni giorno cambia sede. Questa azienda da lavoro 140.000 persone . E mi risulta che neppure le ditte private lavorano così bene. Quindi prima di blaterare dovete essere a conoscenza delle cose

        • CRC

          I servizi forniti per lo stato sono pagati, bene, magari in ritardo ma bene. Ed in cambio gestisce le pensioni di tutta Italia, con un volume di denaro pazzesco. E per il servizio parlo per quello che vedo e che vivo: attese di 45minuti per titolari BancoPosta (hanno la priorità) e spesso si viene trattati non come clienti, ma come fastidiosi rompipalle. Ed i prodotti postali sono gestiti sempre peggio, con i portalettere sottopagati e con contratti rigorosamente a termine che non vengono mai rinnovati. In compenso continuano ad assumere i figli dei dipendenti, spesso in cambio di prepensionamento (giusto per capire quanto sono produttivi quelli attuali).

          • Danila

            Vengono pagati bene non so. Comunque i costi delle banche sono molto più alti rispetto a poste italiane. Ma alla fine se vuoi che vengono licenziati 140.00 persone fai pure poi questa gente verrà a mangiare a casa vostra. Non so come funziona in meridione e comunque ognuno può decidere dove vuoi farti pagare laa pensione. In quanto assunzioni in poste ogni ditta si gestisce come vuole e tutti in Italia spesso vanno con conoscenza funzionava così negli anni 70 80 90 2000 2010 2020. Quindi che femo. Dateci un taglio

          • Danila

            E blaterare a vanvera senza conoscere il lavoro degli altri è da ignoranti e il maleducato esiste in tutti i rami lavorativi anche chi lavora male esiste in tutti i posti di lavoro

          • CRC

            Chi blatera senza sapere sei tu, sono informato più che bene sulla questione. E non voglio che chiuda, ma è una azienda privata, solo in parte compartecipare, i cui proventi vanno a privati, pur giovando di concessioni esclusive pubbliche. Parlare dei posti di lavoro è stupido, se così fosse dovremmo tollerare ogni abuso in ogni posto di lavoro, perché da posti di lavoro. Gli abusi vanno combattuti e fermati, perché squilibrano il mercato. Se chiudesse poste, lo stesso numero di lavoratori sarebbe assunto da entità concorrenti, per coprire gli stessi servizi che coprono loro. Ed il servizio offerto è pessimo, e non so di quali costi delle banche tu stia parlando, quelli per i cc praticati ai privati? Non sono probanti. E riguardo le assunzioni, solo a riguardo ti ricordi che poste è privata? Che facciano quello che vuole, era la constatazione di un dato di fatto, che hanno dipendenti così poco produttivi ed un sistema incapace di aggiornarsi che preferiscono liberarsene e assumerne i figli, a scatola chiusa, perché anche se sono dei cretini almeno sapranno usare (forse) il PC.

          • CRC

            E visto che la prendi sul personale, avrò mica beccato un dipendente di poste italiane, magari assunto per conoscenza?

          • Danila

            Io sono stata assunta per regolare concorso e senza raccomandazione ho solo studiato. Ma in primis ho lavorato in fabbrica e poi in un supermercato e ho capito che lavorare per il pubblico che sei privato o no. Non si indovina mai. E quando vado mi presento in qualsiasi posto dove non conosco regole e lavoro taccio. Sda e solo un affiliata e non è comandata da poste italiane. Quindi se non conosci si sta zitto.

          • CRC

            Mi sa che non conosci tu dove lavori: SDA è una controllata di Poste Italiane dal 1998. Sfruttamento dei lavoratori a parte, SDA è tra l’altro un ramo efficiente di PI. E se a cucire i palloni della Nike sono bambini, ma lo fanno per una azienda controllata o per terzi, mi dici che la Nike non è comunque responsabile? Nel mondo non funziona così.

          • Danila

            Affiliata infatti anche loro hanno i loro clienti di cui noi non prendiamo soldi ma solo sda. Ma studia tu quando è stata affiliata con poste sda era in bancarotta e ora è I attivo.. Ma il problema delle paghe devi parlarne con i sindacati tuoi amici. Pensa io sono per bandire tutte le cooperative

          • Danila

            In quanto alla Nike io non mi sento responsabile non le compro e ho risolto il problema. Comunque parlando di bambini io ho iniziato con le campagne dei pomodori età 14 anni.

          • Danila

            Ma tu che cazzo di lavoro fai che sei così saputello. Ma hai mai lavorato hai sempre lavorato così bene.

          • CRC

            Vabbè chiudiamola qui perché stai svalvolando. Proprio perché ho fatto mille lavori e sono stato anche io sfruttato non vorrei che lo fossero gli altri, ma è evidente che, sistemata te stessa, gli altri possono morire in schiavitù. Basta che non si tocchi il tuo orticello. Se non arrivi a vedere i limiti del tuo pensiero, è un problema tuo.

          • Danila

            Mi sembri don Chisciotte contro i mulini al vento. Io sono per eliminare le cooperative e tutte queste multinazionali che pensano solo a loro interessi paghe minime per tutti in base al posto dove vivi. Niente sfruttamento per i bambini. Ma per poter fare questo gli stati devono concordare loro in primis mettendo leggi e se non ti attieni galera

Top