Alla fine anche Philips si è piegata ad un mercato che vede un numero sempre maggiore di lampade smart che non necessitano di un hub Zigbee per funzionare, componente questo che eleva le funzionalità smart del prodotto ma anche la spesa da affrontare.

Sul sito di Amazon internazionale sono apparse le prime Philips Hue che possono fare a meno di Hue Bridge, la “centrale” del sistema intelligente creato dalla multinazionale olandese. Queste lampade possono collegarsi direttamente al telefono via Bluetooth 4.0 Low Energy e sono capaci di interagire con gli altoparlanti intelligenti Google Home e Amazon Echo tramite i rispettivi assistenti digitali.

Dal momento che, senza Bridge, l’unico collegamento pu√≤ avvenire con il dispositivo utilizzatore, rispetto alle Philips Hue “tradizionali” mancano alcune funzionalit√†¬†come la possibilit√† di essere gestite da servizi come IFTTT, dai sensori di movimento e potrebbero non funzionare a dovere con alcune routine. Mancanze tutte dovute all’assenza del ponte Hue Bridge che tuttavia pu√≤ essere integrato in un secondo momento tornando verso un’esperienza “piena”.

Il costo di queste nuove Philips Hue, già preordinabili sul sito internazionale di Amazon, varia dai 29,99 dollari per due lampade White agli 89,99 dollari per altrettante Multicolor. Nel giro di poco dovrebbero essere ufficializzate anche in Italia.