Instagram testa un nuovo modo per spostarsi tra i post

Instagram testa un nuovo modo per spostarsi tra i post
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2020\/07\/instagram_tta_profilo_2-460x345.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2020\/07\/instagram_tta_profilo_2-635x477.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2020\/07\/instagram_tta_profilo_2.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2020\/07\/instagram_tta_profilo_2.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2020\/07\/instagram_tta_profilo_2.jpg"}, "title": "Instagram testa un nuovo modo per spostarsi tra i post" }

Instagram sta testando un nuovo modo per spostarsi tra i vari post, prendendo spunto dalle sue stesse Storie: in base a quanto segnalato da TechCrunch e successivamente confermato da un portavoce del social, in futuro potrebbe essere necessario eseguire un singolo tap per passare al post successivo o precedente.

Gli utenti potrebbero dunque non dover più scorrere in su o in giù per visualizzare i contenuti, ma toccare il display come per le Storie. Un portavoce di Instagram ha confermato la sperimentazione, sostenendo di essere sempre alla ricerca di “modi per migliorare l’esperienza su Instagram e avvicinarti alle persone e alle cose che ami“, anche se non sembra che questa risulti una delle priorità per il feed principale al momento.

Il principale “vantaggio” di questo nuovo metodo di scorrimento sarebbe costituito dal fatto di ritrovarsi subito i post nella loro interezza, senza doverli “centrare” con il dito e lo scorrimento. Questo potrebbe portare a un’esperienza di navigazione più rilassante e coerente con il resto dell’app.

Si tratta ovviamente di una modifica lato server, tanto per cambiare, quindi non si conoscono le eventuali tempistiche. Visto quanto riportato più su è improbabile che la vedremo nel brevissimo periodo a livello globale. Vi piacerebbe scorrere tra i post di Instagram con singoli tocchi?

Fonte: Techcrunch
Condividimi!