Il parlamento europeo dovrebbe abbassare il prezzo delle chiamate internazionali

Il parlamento europeo dovrebbe abbassare il prezzo delle chiamate internazionali
{ "img": {"small":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/11\/bandiera_europea.jpg","medium":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/11\/bandiera_europea-460x345.jpg","large":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/11\/bandiera_europea-635x476.jpg","full":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/11\/bandiera_europea.jpg","retina":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/11\/bandiera_europea.jpg"}, "title": "Il parlamento europeo dovrebbe abbassare il prezzo delle chiamate internazionali" }

A partire dal 15 giugno 2017, l’Unione Europea ha azzerato il costo del roaming internazionale, un grande passo verso la semplificazione della comunicazione all’interno dell’Europa, che ci permette di utilizzare le offerte telefoniche quasi come se fossimo in Italia.

Fortunatamente, il percorso intrapreso continua ad essere sulla strada del miglioramento, infatti mercoledì 14 novembre, i membri dell’Europarlamento si riuniranno a Strasburgo per esaminare il pacchetto telecomunicazioni, atto ad abbattere i costi di chiamate e SMS, rispettivamente fino ad un massimo di 19 centesimi al minuto e 6 centesimi a messaggio. Si tratta di una sostanziosa riduzione dato che al momento le chiamate possono costare fino a 1 euro al minuto e gli SMS hanno un costo che oscilla fra i 30 e i 50 centesimi l’uno.

Durante la conferenza si discuterà anche del 5G e dell’organizzazione ed investimenti necessari per portare lo standard di connettività di prossima generazione nelle maggiori città Europee a partire dal 2020.

Fonte: Mondo3