Questo sito contribuisce alla audience di

Anche il Giappone sta seriamente pensando di boicottare Huawei e ZTE

Si fa sempre più delicata la posizione di Huawei, al centro dell’attenzione dopo l’arresto, avvenuto la scorsa settimana, del CFO Meng Wanzhou e dopo la notizia secondo cui anche l’Unione Europea potrebbe porre un veto sull’utilizzo di dispositivi prodotti da Huawei nel nostro continente.

Ora anche il governo giapponese si interroga sulla vicenda e sembra pronto a vietare l’utilizzo di dispositivi di rete prodotti da Huawei o ZTE, le due aziende finite nel mirino dell’amministrazione USA negli ultimi mesi. Anche Australia e Nuova Zelanda hanno deciso di escludere le due compagnie cinesi dalle operazioni di realizzazione delle infrastrutture per la rete 5G e nel Regno Unito sono stati rimossi anche i dispositivi per le reti 3G e 4G.

Nelle nuove regole che verranno adottate dal Giappone non dovrebbero essere escluse esplicitamente Huawei e ZTE ma saranno banditi i produttori di dispositivi di rete che rappresentano un rischio per la cyber sicurezza. Vedremo quali saranno le reazioni dei due produttori e del governo cinese, che si trovano in una situazione sempre più complessa.

Fonte: Androidpolice

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Mpj

    Considerando che la Cina è una delle più grandi produttrici di spazzatura, soprattutto elettronica, ed inqunamentdo dato che non ci sono normative che tutelano l’ambiente ed ora ci si mette pure con lo spionaggio, direi che se lo merita che le loro aziende vengano bandite, magari e la volta buona che si mettono in regola.

    • ILCONDOTTIERO

      Non Solo spionaggio , siamo sempre tutti controllati sia che sia uno o che sia l’altro , fatevene una ragione e non prendiamoci in giro . Ma credi veramente che cambiando ipoteticamente fotnitore di antenne la situazione cambi o meglio ancor peggio te lo faranno credere .

  • ILCONDOTTIERO

    Allora bandiamo tutti gli smartphone dato che tutti vengono costruiti in cina o taiwan . Se mettono processori spia ?? Ma allora tornate a costruire in europa e nei rispettivi continenti ….
    Quindi ….. La prossima sará Xiaomi giusto per contrastare l’avanzata di questi grandi marchi …..

    • Dige90

      L’articolo non fa menzione ai telefoni ma, menziona gli apparati di rete (le antenne). Xiaomi non produce antenne, nonostante produca ogni cosa..gli manca solo quello.
      Huawei e ZTE sono osservate speciali perché, per la prima si ipotizza uno scambio commerciale con i paesi banditi, la seconda fu già stata condannata.
      Tranquillo che, in Europa si sta adottato la soluzione Ericsonn e Nokia per le antenne 5G. Specie in Italia.
      Puoi ugualmente dormire tranquillo.

      • ILCONDOTTIERO

        Si si si come No !
        A caro mio non so veramente cosa dirti .
        Peccato che sará Huawei a fornire le antenne in Italia in primis con tanto di contratto in mano . Ti faccio presente che Huawei ha un centro ricerche proprio in Italia ed è fra i più avanzati in Europa . Ti faccio presente che sono in costante crescita , ti faccio presente che in Huawei sono i primi con il 5G in Italia con Tim,Fastweb,Vodafone etc.
        Ma veramente non lo so …. Poi Nokia non ha nessun centro ricerche in Italia e non saranno i primi .
        Commercialmente Parlando Huawei è 30 volte più grande di Nokia sia in telecomunicazioni che in telefonia .

        • Dige90

          Tim sta usando Ericsson, Vodafone sta usando Nokia. WindTre ZTE e Ericsson, Iliad usa Nokia. Dove li vedi tu i contratti 5G con Huawei..bah

          E affermare che Nokia non ha un centro ricerca in Italia è come dire che Berlusconi è alto 2 metri. Sarà, ma solo io ricordo Nokia a Vimercate (provincia di Monza e della Brianza). Ericsson è presente da anni e anni confronto Huawei. Idem Nokia. Non sono nate ieri e hanno una certa esperienza. Al momento attuale, NESSUNO ha un contratto con Huawei per la forinuta degli apparati 5G in Italia.

          • ILCONDOTTIERO

            Allora sei duro di comprendonio , che fai spari dati a caso ??
            In Italia, Huawei dove detiene un terzo del mercato degli smartphone, Huawei è coinvolta nello sviluppo della rete di ultima generazione in due aree: Milano e Bari-Matera. In quest’ultima è capofila con un investimento complessivo di 60 milioni di euro in 4 anni e una previsione di copertura 5G del 75% della popolazione entro il 2018 e completa entro il 2019.

            In un’altra area test, L’Aquila-Prato, opera Zte, altri colosso cinese che gli Stati Uniti hanno eletto a nemico pubblico. Il 9 settembre 2018 era stato Luigi Di Maio ad accendere l’antenna di Bari-Matera, il momento più importante della collaborazione tra Tim, Fastweb e Huawei in ambito Smart City, Sicurezza e realtà virtuale. Sul fronte Smart City, è operativo un sistema di illuminazione sviluppato insieme a Olivetti che permette di minimizzare i costi dei consumi e della manutenzione degli apparati.

          • Dige90

            A me frega relativamente poco dei TEST e chi ha usato chi. Io ti sto parlando di ORA e non IERI nei test. I test sono conclusi.
            Prima di venire a dire a me, che sparo dati a caso, di certo non sono info mezze scritte su Google che ti danno ragione :) con ciò, posta documenti ufficiali o fai prima a stare nel silenzio più totale.

          • ILCONDOTTIERO

            Ora non c’è nulla di quello che tu hai scritto . Leggi bene il contratto vale più delle tue parole . Il test non vuol fire che non ci sia ma che si sta giá guardando al futuro certo . Vuoi o non vuoi cosi è , fattene una ragione e mi spiace per te .
            Chi investe fa , chi non investe rimane indietro a raccogliere le noccioline . Sei troppo legato alla maglietta e ricirdati qui non vince nulla nessuno . Huawei che ti piaccia o no è 30 volte più grande di HMD ( ex Nokia ) e fattura e vende altrettanto di più . Nokia non ha quasi più fabbriche mentre Huawei si in quantitá ed è presente sul territorio ed ha i mezzi per espandersi con tecnologia propietaria di ultima generazione .

Top